Connect with us
 

Promozione

Toto-panchine: giorni decisivi per le scelte di Pallavicino e Langhiranese

Toto-panchine: giorni decisivi per le scelte di Pallavicino e Langhiranese

In attesa di scoprire se anche il Terme Monticelli (impegnato domenica nella finale playoff di Prima Categoria) si unirà alla nutrita pattuglia di parmensi in Promozione, tutte le società hanno mosso i primi passi scegliendo l’allenatore per la stagione 2018/2019. Al momento, le uniche panchine da assegnare sono quelle del Pallavicino, fresco di retrocessione dall’Eccellenza, e della Langhiranese, che per il quarto anno di fila ha mantenuto la categoria.

Dopo aver ottenuto dal presidente Boreri la conferma ad impegnarsi per un altro anno, la società di Busseto sa ora di poter programmare un’annata in cui vorrà essere tra le protagoniste. Nei prossimi giorni il ds dei verdiani, Michele Bianchi, scioglierà il nodo legato al tecnico della prima squadra: l’ipotesi che rimanga Aldo Nicolini non è affatto tramontata. Anzi, le quotazioni dell’allenatore bresciano sono in rialzo: il suo profilo, molto gradito al presidente, si sposerebbe al meglio con la volontà di tentare una veloce risalita in Eccellenza. L’altra pista, molto suggestiva, ma forse al momento secondaria, è legata a doppio filo a Davide Cerri, reduce dalla salvezza con il Noceto dopo il playout. Il suo sarebbe un gradito ritorno (dopo le stagioni trascorse come mister della Juniores e vice di Piscina in prima squadra) a buona parte della dirigenza. L’impressione è che entro questo weekend il Pallavicino avrà maturato una decisione definitiva.

Sabato potrebbe essere il giorno buono anche per la nomina del nuovo mister della Langhiranese. I grigiorossi cambieranno staff tecnico: il ds Tassi, in possesso di patentino, andrà ad allenare in un settore giovanile, mentre il mister in pectore e grande artefice dell’ultima salvezza, Roberto Magnani, prenderà il suo posto dietro la scrivania e vestirà anche i panni del team manager. La lista dei desideri è lunga e prevede diversi nomi. Il primo è quello di Gianluca Giordani, nell’ultima stagione a Felino (in Juniores, prima, e in Eccellenza, poi): la sua candidatura resta in pole position, al netto delle buone impressioni suscitate dopo l’incontro con i vertici del club. Il presidente Salati e i suoi collaboratori incontreranno in queste sere anche Alessandro Piscina (che non rimarrà a Bobbio dopo la retrocessione), Massimo Bizzi (in uscita dal Basilicastello – che ha scelto Colacicco – ma ambito da Noceto e Bibbiano), oltre a Hicham Miftah, che potrebbe anche appendere definitivamente gli scarpini al chiodo per mettersi ad allenare. Sullo sfondo rimane la candidatura del sansecondino Davide Cerri, che piace alla società anche se per motivi logistici il suo approdo in val Parma appare proibitivo. Se non dovessero arrivare buone notizie dal fronte Pallavicino, il futuro di Cerri potrebbe più facilmente essere ancora legato a quello del Noceto.

 

(In copertina, l’ex tecnico del Felino Gianluca Giordani, in lizza per la panchina della Langhiranese – ©Foto SportParma)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione