© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Colorno, intervista al presidente Saccani: “Vincente la sinergia con il rugby”

Colorno, intervista al presidente Saccani: “Vincente la sinergia con il rugby”

Tempo di bilanci e di dichiarazioni di fine anno per il Colorno, a parlare a nome di tutti è il presidente Mauro Saccani, figura centrale del nuovo progetto calcistico.

Salve presidente, come giudica la stagione sportiva della prima squadra?
“A mio avviso siamo migliorati molto nella seconda parte nel campionato, mentre nella prima parte siamo stati sicuramente più discontinui. Sono soddisfatto del piazzamento finale, anche perché in questa edizione del campionato d’Eccellenza il livello mi è sembrato molto più alto di quello dello scorso anno”

Durante il girone di ritorno è stato fondamentale ritrovare una punta come Montali?
“Montali si è sbloccato dopo qualche mese, complice anche l’inserimento in rosa di Mattia Bovi, sicuramente uno dei migliori centrocampisti in categoria. Bovi ha dato qualità e fraseggio alla nostra squadra. Montali è una punta d’esperienza, segnerà sempre…”

Mastaj, Mambriani…Sono tanti i ragazzi giovani del Colorno che hanno trovato spazio in prima squadra.
“Il nostro primo traguardo resta quello di avvicinare più ragazzi possibili alla prima squadra, negli ultimi anni il settore giovanile sta facendo emergere giocatori molto preparati e molto interessanti, sarebbe sbagliato non dare la possibilità a questi ragazzi di giocare nel campionato d’Eccellenza”

Colorno vince e progetta il futuro anche grazie alla presenza di strutture e campi d’allenamento di prima qualità…
“Il nostro centro sportivo è la nostra vera punta di diamante. Una struttura bellissima, in grado di ospitare anche squadre di serie A. Chiaramente tutto questo ha costi di gestione enormi, il tutto richiede un grande dispendio di energia da parte di tutti noi”

Vincente la sinergia col rugby…
“Il calcio non deve chiudersi, è importante aprire le porte ad altri sport. La sinergia tra discipline, tra mondi diversi, può solo giovare alla crescita del movimento. In questa stagione abbiamo deciso di sperimentare una sorta di alleanza cool rugby, promuovendo diverse iniziative. Una delle più curiose riguarda l’abbonamento: con una sola tessera annuale si può assistere sia alle gare del Colorno Calcio che del rugby. Mi auguro che questa amicizia cresca ancora in futuro, sicuro che ciò porterà benefici ad entrambi”

Altra vittoria del Colorno, il parco allenatori.
“Gli istruttori devono essere preparati, non possiamo costruire un settore giovanile vincente senza affidarci ad allenatori importanti. Non solo, Colorno mira a diventare un punto di riferimento per tutti gli allenatori di calcio giovanile, il nostro sogno è quello di istituire una accademia dello sport. Non a caso siamo riusciti ad organizzare alcuni corsi con autorità calcistiche di levatura nazionale, molto importante sarà anche il discorso dei campo esitivi, dove collaboreremo anche con Massimo De Paoli.

De Paoli è considerato il grande innovatore del calcio giovanile italiano, cosa si aspetta da questa collaborazione?
“Spero che De Paoli possa stimolare l’intero ambiente: gli allenatori non devono mai smettere di studiare e di apprendere, l’intero movimento ha bisogno di innovazione e di profondi cambiamenti. Noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di dare la possibilità agli detti ai lavori della zona del distretto di poter crescere”

Presidente, cosa si aspetta dalla prossima stagione?
“Mi aspetto di consolidare la permanenza in Eccellenza e di inserire altri ragazzi al fianco di Montali, Caraffini e compagni. Non solo: siamo pronti a crescere anche come Scuola Calcio: vogliamo aumentare il numero di iscritti”

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti