© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Eccellenza: la Fidentina riceve il Rolo, a Salso arriva il Castelvetro. Spareggi salvezza per Fidenza e Pallavicino

Eccellenza: la Fidentina riceve il Rolo, a Salso arriva il Castelvetro. Spareggi salvezza per Fidenza e Pallavicino

C’è ancora spazio per disputare un’ultima partita, prima di salutarsi e farsi gli auguri per le festività natalizie: effettuato il giro di boa, comincia il girone di ritorno nel campionato di Eccellenza (girone A) che vede saldamente al comando il Castelvetro (43). La squadra di Serpini (che nella finestra di mercato ha potuto riaccogliere in rosa il classe ’77 Juri Tamburini, ex capitano del Modena) nella prima metà di stagione – grazie a uno score di quattordici vittorie, un pareggio e due sconfitte – ha lasciato il vuoto dietro di sé; i modenesi domani si dirigeranno sul campo del Salsomaggiore (23), già battuto all’andata per 2-0. I ragazzi di Voltolini stanno vivendo un periodo di appannamento: infatti, nelle ultime sei partite disputate sono arrivati appena cinque punti. Al “Francani”, però, dove sinora sono stati collezionati quattro successi, altrettanti risultati di parità e un solo ko, i termali sanno cambiare pelle. Tra i padroni di casa mancherà solo l’infortunato Pedretti, per il resto il gruppo sarà al gran completo. Ci sarà anche l’ultimo arrivato (direttamente dalla Juniores del Parma Calcio 1913) Metitiero, che prenderà il posto di Dallagiovanna. Nelle fila degli ospiti, out Calanca per squalifica.

Match clou per la Fidentina (38) che, nel fortino del “Ballotta”, riceverà la terza in classifica, il Rolo (34): è forse la partita più importante della giornata, considerato il fatto che si sfidano le due squadre più accreditate per concorrere al secondo posto, valido per gli spareggi. I granata, vittoriosi settimana scorsa contro il Luzzara, in questa delicata partita non potranno avere a disposizione il proprio giocatore più rappresentativo, Giuseppe Pasaro, vittima di uno strappo muscolare. In compenso, mister Mazza ritrova capitan Galli e Adejumobi dopo lo stop per squalifica. Il team di Ferraboschi (che insieme alla Fidentina è stata l’unica squadra capace di battere il Castelvetro) è in un buono stato di forma: ne sono la testimonianza i sette punti raccolti nelle ultime tre gare. I reggiani hanno una rosa ampia e ben strutturata, resa ancora più forte dall’arrivo di Arrascue dalla Correggese nella finestra di mercato e sono trascinati dalle reti dei due bomber Sarnelli e Pedrazzoli (6 gol per il primo, 8 per il secondo) . All’andata le due formazioni si spartirono un punto a testa, dopo lo 0-0 al triplice fischio.

L’altra squadra borghigiana, il Fidenza (15) – quattordicesima in classifica e quindi in piena zona play out – sarà impegnata in un’importante sfida salvezza: i bianconeri di Macchetti, che dovranno riscattare la sconfitta di sette giorni fa contro la Sanmichelese Sassuolo, saranno di scena in trasferta sul campo del Formigine (10) penultimo. Una incrocio amarcord, che riporta entrambe le formazioni ai tempi in cui giocavano per rimanere in Serie D. I verdi-blù, che sono rimasti l’unica squadra del girone A a non aver ancora vinto una partita in trasferta, hanno raccolto sette dei loro dieci punti al “Pincelli”. Tuttavia, la compagine modenese è a secco di successi dal 22 novembre.
La squadra di casa, inoltre, dovrà fare a meno dello squalificato Roberto Ansaloni (due turni di stop). Nel Fidenza non ci sarà Luca Bastoni, fermato anche lui dal giudice sportivo per un turno, ma si dovrebbero vedere all’opera alcuni dei nuovi acquisti arrivati dal mercato (escluso il secondo portiere Di Martino, che farà spazio al titolare Pini): tra questi il laterale Bonometti (ex Royale Fiore). Difficile l’esordio per l’attaccante classe ’91 Nicola Piras, ex Lentigione, arrivato in extremis dal Darfo Boario.

Disputerà una sorta di spareggio anche il Pallavicino (19), che chiuderà l’anno solare sul campo della Cittadella Vis San Paolo (13), affrontata per la prima ed unica volta nel match di andata (che si era chiuso sullo 0-0). I locali hanno bisogno di punti per allontanare la zona rossa e per tenere vive le speranze play out, i bussetani, invece, con un successo (e la concomitante sconfitta del Luzzara contro il San Felice) potrebbero trascorrere le vacanze natalizie lontano dalle sabbie mobili della classifica. La squadra allenata da Barbieri, purtroppo, però, arriva al match decimata dagli infortuni: indisponibili Nadotti, Lucev, Bonomi, Arata, Cardillo e Bozzetti. Subito convocato il nuovo acquisto Turini, prelevato dalla Pontenurese: possibile per lui l’esordio a partita in corso, se non addirittura dal primo minuto viste le numerose defezioni.

Infine, a completare il quadro della prima giornata di ritorno (la diciottesima in stagione) c’è la gara del Colorno (26) che si recherà a Casalgrande sul campo di una Sanmichelese Sassuolo (22) in progressiva crescita.
I modenesi hanno ottenuto sette punti nelle ultime tre sfide, e più nello specifico sono reduci da due successi di fila (ottenuti contro Vigor Carpaneto e Fidenza): grazie a questo striscia utile di risultati la Sanmichelese ha momentaneamente abbandonato la zona play out.
Il Colorno – un punto in tre partite – ha subito una brusca frenata in quest’ultimo periodo e ha visto allontanarsi le posizioni di vertice; ai gialloverdi, incerottati causa diverse assenze, servirà una partita fatta di coraggio e spirito di sacrificio. Piccinini dovrà fare a meno dei lungodegenti Ottoni e Lungu e dell’infortunato dell’ultim’ora Mattia Bovi. Tra i padroni di casa squalificato Valmori. All’andata terminò con un netto 4-1 per Caraffini e compagni.

(Nella foto un momento della partita d’andata Castelvetro-Salsomaggiore, disputata il 6 settembre e termina 2-0 per i modenesi)


Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti