Connect with us
 

Calcio Dilettanti

La svolta di Miftah: il futuro è in panchina

La svolta di Miftah: il futuro è in panchina

Non è mai semplice capire quando arriva il tempo di dire “basta” e appendere gli scarpini al chiodo. E soprattutto non è affatto facile prenderne consapevolezza. Ma, in realtà, esiste un momento opportuno per tutte le cose, un tempo debito che deve essere colto con attenzione all’interno delle relazioni e delle circostanze che riempiono la nostra vita. Hicham Miftah, navigato bomber della nostra provincia, deve aver fatto considerazioni simili prima di giungere al grande passo e decidere di smettere con il calcio giocato. E sì perché l’attaccante di origini marocchine, 38 anni il prossimo 3 giugno, dopo aver calcato numerosi palcoscenici, dalla Serie B fino alla Promozione, e aver segnato a raffica per quasi vent’anni di onorata carriera, ha deciso di interrompere la sua attività da giocatore e ora – come appreso in esclusiva dalla nostra redazione – è pronto a intraprendere la carriera da mister. Dal 2010 Miftah è in possesso del patentino Uefa B, che consente di allenare tutte le squadre giovanili (eccezion fatta per le formazioni Primavera) e le prime squadre partecipanti ai campionati dilettantistici organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti, a partire dalla Serie D, e dal prossimo anno potrebbe iniziare a sfruttarlo in una prima squadra della nostra regione. Dopo l’ultima annata vissuta tra Felino (6 gol in 12 partite) e Correggese (13 presenze e 1 gol), il “falco” Miftah, 168 gol in carriera in 433 partite giocate, è già proiettato al futuro, in cui indosserà i panni del coach.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti