SEGUICI SUI SOCIAL

Calcio Serie Minori e Dilettanti

Il mercato degli svincolati: quanti “big” ancora senza squadra

Il mercato degli svincolati: quanti “big” ancora senza squadra

A volte non bisogna accontentarsi dell’orizzonte, ma cercare l’infinito. Con questa frase potremmo racchiudere lo stato d’animo di molti calciatori del panorama dilettantistico parmense, attualmente svincolati, che stanno aspettando la proposta giusta per ripartire con nuovi stimoli. Sono numerosi i “big” a spasso nella provincia di Parma: facciamo, dunque, una piccola panoramica, tra Eccellenza e Promozione, dei giocatori più conosciuti in cerca di una sistemazione.

Con il domino dei portieri da tempo completato, non sarà facile per veterani quali Paolo Amir Tabloni (classe 1982), Omar Daffe (’82), Carlo Pollini (’80) trovare un ingaggio prima dell’inizio. Le qualità tecniche non sono in discussione, ma salvo clamorosi ribaltoni ogni squadra partirà con i propri estremi difensori. Tabloni ha lasciato la Promozione qualche mese fa con il suo Fidenza, al termine della retrocessione del club; tuttavia, i bianconeri, alla ricerca di un collega da affiancare a Di Martino, stanno valutando il suo rientro. Le due parti si sono già incontrate nelle scorse settimane. Per quanto riguarda Daffe e Pollini, salutate Biancazzurra e Medesanese, con cui avevano vinto i rispettivi playoff di Prima Categoria, sembra profilarsi una sola strada: quella di attendere una chiamata nei mesi iniziali della nuova stagione da parte di una compagine ambiziosa che sarà alla ricerca in questo settore.

Nel reparto difensivo fa specie vedere Federico Scappi (’94), nell’ultima parte di stagione grande protagonista in Eccellenza alla Fidentina, ancora senza una collocazione. Il difensore, dopo l’addio alla squadra di Pietranera, sembrava d’accordo per il ritorno a Luzzara, ma la fumata bianca non è ancora arrivata. Pure l’ex Colorno e Crociati Noceto Michele Schiaretti (’93) non ha, ad oggi, una squadra che gli garantisca una maglia; allo stato attuale, non c’è stato il prolungamento con la Piccardo Traversetolo, che, anzi, ha potenziato un reparto già molto forte con l’arrivo di Ferretti dal Bibbiano. In questa lista troviamo l’ex Terme Monticelli e Carignano Riccardo Belli (’93), che – almeno per quest’anno – ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo, oltre al jolly ex Il Cervo Giuseppe Falzone (’95) – per un attimo, vicino nelle scorse settimane all’approdo al Basilica 2000 – e, infine, all’esperto terzino Michele Tagliavini (’82), ex Noceto, che dovrebbe continuare a calcare i campi della provincia. Dopo lo svincolo automatico (causa articolo 108), il centrale Diego Soregaroli (’93) si è accordato per rimanere un altro anno al Borgo San Donnino, alle dipendenze del nuovo tecnico Simone Bertani.

A centrocampo alcuni giocatori dal passato illustre sono ancora alla ricerca di una nuova esperienza. Fra tutti, spicca il nome di Thomas Terranova (’91), ex giovanili del Parma e poi protagonista con il Mantova in Lega Pro, con il Pallavicino in Eccellenza e con la Medesanese in Promozione. Negli ultimi dodici mesi ha giocato nel Noceto, prima che il rapporto col sodalizio rossoblù si interrompesse definitivamente. Fino a pochi giorni fa, il suo passaggio alla Pontenurese (Prima Categoria) sembrava cosa fatta; invece, l’accordo col club piacentino non è stato trovato e la trattativa è definitivamente – e clamorosamente – sfumata. Il suo mancino potrebbe ancora far comodo a diverse squadre di Promozione. Così come la qualità di Paolo Ciccotto (’89), ultimo domicilio conosciuto alla Viarolese, la cui trattativa col Carignano non ha avuto buon esito. Christian Grillo (’83), vecchia conoscenza di Piccardo, Fidenza, Pallavicino e Bettolaponte, non è ancora un giocatore del Tonnotto Madregolo: l’ex Colorno non ha deciso da quale squadra ripartirà.

Svincolati anche diversi attaccanti di spessore. Ismael Camara (’92) non fa più parte della rosa del Borgo San Donnino: aspetta una chiamata dall’Eccellenza, solamente sfiorata a settembre 2016 col Colorno, ma ha un ingaggio non semplice. Il Pallavicino lo ha corteggiato a lungo, poi ha virato su Girometta. Alla fine, una buona proposta dalla Promozione potrebbe convincerlo a ripartire da una categoria in cui pioniere essere decisivo. L’avventura di Angelo Modafferi (’84) alla Piccardo è durata meno di un anno: il suo contratto è scaduto 30 giugno e non sarà a disposizione di Dall’Asta alla ripresa. Su di lui è forte il pressing del San Secondo e presto potrebbe arrivare la firma. A piedi anche l’ex Viarolese e Il Cervo Alessandro Montali (’82), detto la “vipera”: si è offerto proprio al San Secondo, ma il club bianconero pare avere altre intenzioni. Infine, capitolo Ferdinando Piro (’77): dopo la fugace parentesi al Colorno, il navigato centravanti, cresciuto nelle giovanili del Parma e con alle spalle stagioni importanti al Montecchio e alla Biancazzurra, sta valutando le varie proposte prima di decidere quella che potrebbe essere la sua ultima destinazione. Ma alla fine il matrimonio con il Luzzara sembra possibile.

Le occasioni e le idee di mercato passano anche attraverso il vasto mondo dei giocatori senza contratto. Siamo sicuri che per molti di questi si tratterà soltanto di una questione di tempo. In fondo, non è forse vero che «l’attesa del piacere è essa stessa il piacere»?

 

(In copertina, Thomas Terranova, ex Noceto – Foto SportParma)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Calcio Serie Minori e Dilettanti