Connect with us
 

Calcio Dilettanti

Promozione: B.go S. Donnino-Monticelli si gioca a Salso. Testacoda a Fidenza e Basilicanova

Promozione: B.go S. Donnino-Monticelli si gioca a Salso. Testacoda a Fidenza e Basilicanova

Gennaio sarà un mese decisivo per le squadre del gruppo A di Promozione: occorrerà spingere al massimo sull’acceleratore per cercare di fare più chilometri possibile e avvicinarsi ai rispettivi traguardi di fine stagione. In coda la mischia è furibonda, mentre in testa il Pallavicino poco alla volta sta provando  prendere il largo, ma per ora le ambizioni di Piccardo e Carignano non si sono ancora arenate. Nella ventesima giornata di campionato i destini di chi lotta per altre di categoria e di chi cerca affannosamente di non retrocedere si incroceranno.

A partire dal derby del “Ballotta” tra Fidenza (17) e Pallavicino (48), le due compagini di maggior tradizione di questo campionato dopo il Brescello. Uno scontro parmense che è un grande classico e che già lo scorso anno si era disputato nel campionato di Eccellenza. I padroni di casa saranno desiderosi di archiviare il ko di misura arrivato nella sfida alla Piccardo della precedente settimana; anche perché la squadra di Barbuti (il quale per l’occasione potrà fare affidamento sul rientrante Cazzato in difesa) avrà il dovere di accorciare il gap di quattro punti che la separano dal dodicesimo piazzamento in classifica. La sosta natalizia, invece, sembra non aver appesantito i verdiani, che hanno inaugurato il 2017 così come avevano chiuso il 2016, ovvero vincendo: la formazione allenata da Alessandro Piscina, infatti, dopo aver avuto la meglio sul Monticelli, cercherà di battere i borghigiani per mettere in cassaforte l’ottava vittoria di fila in campionato. I blues riabbracceranno Eugenio Nadotti, tornato disponibile dopo la squalifica, ma rimarranno con i dubbi Bertelli e Cardillo, entrambi non al meglio.

Altro testacoda di giornata previsto dal calendario è quello del “Furlotti” di Basilicanova, dove la giovane formazione di casa del Basilica 2000 (12) proverà a uscire indenne dalla sfida (sulla carta) proibitiva contro il Carignano (43). Gara delicatissima, soprattutto per i locali che non sono riusciti ad andare oltre tre pareggi negli altrettanti scontri salvezza, a cavallo tra fine andata e inizio ritorno, con Castelnovese/Meletolese, Fidenza e Viarolese. I giallorossi, dal canto loro, hanno sempre nel mirino il secondo posto, di attuale dominio della Piccardo, e non potranno permettersi passi falsi. Al temibile mancino di Fiordelmondo (già a segno 6 volte in questa stagione) saranno affidate le palle inattive della truppa di Marcotti, che potrebbero rivelarsi un’arma in qualsiasi momento del match. Il tecnico dei locali, Alessandro Ferrari, può contare sui rientranti Barbarini e Bottazzi; tra gli ospiti niebtebtradgerta per lo squalificato Conti, ma in attacco si rivedrà l’ex Bibbiano Nardi.

Anche al “Mainardi” di Collecchio arriverà una big del campionato, il Brescello (34), che dovrà stanare Il Cervo (14), squadra alla ricerca di una propria identità dopo gli stravolgimenti del mese di dicembre. I neroverdi nell’ultimo turno di campionato hanno subìto un duro colpo, perdendo il derby salvezza in quel di Marzolara: una sfida che, in caso di risultato positivo, avrebbe potuto rilanciare clamorosamente la squadra del neo mister Cerutti, che domani non sarà in panchina causa squalifica (così come il difensore Matteo Grasselli, fermato per due turni dal giudice sportivo). Il Brescello, invece, aveva chiuso male il girone d’andata con la sconfitta con l’Agazzanese e ha inaugurato peggio il ritorno, pareggiando contro la Piccardo e perdendo clamorosamente contro un Montecchio da tempo irriconoscibile; questi passi falsi stanno costando ai gialloblù di Piccinini il quinto posto valevole per i play off, anche se la zona spareggi resta a due soli passi di distanza.

E, a proposito di play off, sarà da tenere d’occhio la sfida tra Borgo San Donnino (23) e Terme Monticelli (36), che si disputerà al “Francani” di Salsomaggiore. Il match – che all’andata aveva subito l’inversione di campo, a causa della situazione comatosa in cui riversava il campo dell’impianto “Noce” di Noceto – metterà di fronte alla squadra fidentina, che sembra essersi sgonfiata soprattutto dopo il mercato di dicembre, la compagine termale, reduce sì dal ko di Busseto, ma sempre in corsa con le altre quattro sorelle del campionato per puntare al sogno spareggi promozione. Cecchini, coach dei locali, dovrà inventarsi qualcosa per interrompere l’emorragia di tre sconfitte di seguito, se non vorrà vedersi risucchiato nelle sabbie mobili della graduatoria; dal canto suo, il collega Gussoni vorrà tornare a vincere dopo due turni in cui è arrivato solamente un punto, anche se contro avversari di un certo calibro (Carignano e Pallavicino). Tra le fila dei termali saranno al rientro Gandrabur, Iaquinta e Setti dopo il turno di squalifica, sicuri assenti invece Gennari (risentimento muscolare) e Missorini (stiramento), mentre le condizioni del terzino sinistro Rampini (vittima di un trauma alla caviglia) verranno valutate fino all’ultimo minuto. Il San Donnino ritroverà il centrale difensivo Soregaroli e la punta Camara, che sarà schierato al fianco di Dattaro; nel 4-4-2 tipo di Cecchini le chiavi del centrocampo saranno affidate a Ibrahimi, Lacerra, Billone e Cattri.

In quel di Castel San Giovanni la Piccardo Traversetolo (44) cercherà la rivincita contro il Fontana Audax (23), che all’andata aveva inflitto ai gialloneri il primo ko casalingo della stagione. La formazione guidata da Vittorio Bazzarini, tuttavia, lontano dal “Tesauri” non ha ancora sbagliato un colpo, concedendosi due pareggi e soprattutto sette vittorie in nove gare giocate. I traversatolesi dovranno prestare attenzione ai piacentini che, dopo un mese di dicembre vissuto tra alti e bassi, sono stati battuti nella gara d’esordio del nuovo anno. Il Fontana vanta un discreto margine di quattro punti sul tredicesimo posto, che vale i play out, ma non potrà permettersi di restare a lungo troppo tranquillo; la Piccardo, invece, insegue sempre il Pallavicino capolista.

Sfida tutta da seguire quella del “Delgrosso” tra San Secondo Parmense (17) e Montecchio (27): entrambe infatti sono ripartite al meglio dopo la fine di un girone d’andata molto complicato. I reggiani – che una settimana fa avevano perso il proprio tecnico, Massimo Bizzi, dimessosi dall’incarico per far posto al vice Stefano Montanini (ora nuovo trainer del club) – proveranno a dar seguito alla preziosa affermazione ottenuta nel derby con il Brescello; anche se ad oggi il piazzamento play off sembra lontano quanto un miraggio. I padroni di casa, invece, hanno frenato la serie nera (quattro sconfitte di fila) e sono tornati al successo, grazie al 2-1 rifilato a domicilio del San Donnino una settimana fa. Tra i bianconeri sarà al rientro il portiere Terenzio, mentre Gualtieri e Badiali, dovranno scontare una giornata di squalifica. A disposizione di mister Delgrosso non ci saranno nemmeno Diedhiou e Delnevo, entrambi out per infortunio.

Dopo l’invasione di campo dell’andata, si giocherà al “Pertini” la gara Langhiranese-Viarolese: sarà un confronto tra due formazioni che ad oggi corrono pochi rischi. Tuttavia, alla Viarolese (21), che ha conquistato un solo punto nel ultime tre, farebbe molto comodo una vittoria, utile per allungare le distanze dallo spauracchio play out. Clima disteso invece in casa Langhiranese (26), grazie anche ai dieci punti raccolti nelle ultime quattro uscite. Paoletti nel suo undici di base dovrà rimpiazzare lo squalificato Trevisan e probabilmente dovrà a fare a meno anche di Truffelli, vittima di un risentimento muscolare. Gli ospiti, allenati da mister Fabbi, dovranno rinunciare allo squalificato Rainieri e valuteranno le condizioni di Frigeri non al meglio.
ANTEPRIMA SPORTPARMA Nel frattempo, il Ds Andrea Bobba in questi giorni ha perfezionato i tesseramenti del difensore Alessandro Mainardi (ex San Secondo) e dell’attaccante Nicolò Migliori (ex Pavia).

A completare il programma del ventesimo turno c’è l’incontro del “Noce” tra il Noceto (26), che cercano in questo 2017 maggiore continuità di risultati, e il Marzolara (19), che dalla sua deve iniziare a fare punti anche lontano dalle mura amiche per potersi salvare direttamente. Nonostante il rientro di Ghirardi, l’allenatore dei biancoblù Giorgio Savi deve fare i conti con la solita infermeria affollata: ancora indisponibili Bortone e Iacca, oltre al lungodegente Adorni, Ceruti in forse. Dall’altra parte, Davide Bacchini dovrà rinunciare, come sempre, agli infortunati di lungo corso Rizzolini, Dellapina e Bellini e sicuramente anche al difensore Ogliari, che non sarà convocato per l’impegnsto di domani.

Le partite, se il tempo sarà clemente, inizieranno alle 14.30 di domani.

(Un momento di gioco della gara Fidenza-Basilica 2000 1-1, valevole per il 18^ turno. Foto di Alberto Poldi-Allay per la pagina Facebook del Fidenza Calcio)

 

PROMOZIONE

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti