© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: cinque derby parmensi nella terza giornata. Il Cervo va a Brescello, la Piccardo Traversetolo riceve il Fontana Audax

Promozione: cinque derby parmensi nella terza giornata. Il Cervo va a Brescello, la Piccardo Traversetolo riceve il Fontana Audax

Dovremmo abituarci all’idea: quest’anno ogni domenica assisteremo a più di un derby parmense nel girone A di Promozione che conta addirittura tredici squadre del nostro territorio sulle diciotto partecipanti. Come in Eccellenza, anche in Promozione, la seconda giornata slitta a fine mese per essere recuperata infrasettimanalmente, in data mercoledì 28 (con gare sotto ai riflettori): domani, invece, su tutti i campi si disputa il terzo turno d’andata. fischio d’inizio ore 15.30.

Match interessante al “Tesauri” dove la squadra locale, la Piccardo Traversetolo (3), riceve l’insidioso Fontana Audax (1). Gli uomini di Bazzarini hanno iniziato al meglio la stagione, battendo una delle più accreditate al salto di categoria, il Brescello, nello scontro diretto della passata domenica: decisiva la rete di Ivan Martini al minuto 50. I gialloneri proveranno a strappare un altro risultato positivo sfruttando il fattore campo, ma dinnanzi si troveranno di fronte una squadra con intenzioni bellicose: il Fontana Audax ha stanziato un grande budget per questa stagione e di sicuro vorrà rimpolpare il proprio bottino di punti, fermo a quota uno dopo il pari ottenuto a Marzolara.

Interessante sfida in quel di Brescello, dove i padroni di casa guidati da mister Piccinini cercheranno il primo acuto stagionale per archiviare subito lo stop di sette giorni fa. L’avversario dei gialloblù sarà Il Cervo (0), alle prese con un calendario davvero in salita: i neroverdi, dopo aver giocato e perso (ma uscendo a testa alta) contro il Montecchio, domani se la vedranno con una delle squadre maggiormente candidate ai play off. E alla quarta giornata, ovvero alla prossima, ospiteranno la Piccardo. Ma a questo mister Brianti non pensa: il tecnico dei collecchiesi proverà a ottenere anche un punticino passando soprattutto dalla prestazione. Ancora indisponibile il difensore Alessandro Ferrari per squalifica, ma la rosa, seppur giovane, è molto ampia.

E proprio a Montecchio si recherà il San Secondo Parmense (0), alla ricerca dei primi punti in questo nuovo campionato. Per i bianconeri l’esordio in campionato è stato amaro perché la sconfitta arrivata in quel di Agazzano è sembrata una punizione oltremodo severa per la formazione allenata da Giandebiaggi, capace di mettere in seria difficoltà i biancorossi di Melotti, la più seria accreditata (insieme alla Piccardo) al primo posto finale. I sansecondini nella gara di domani si vedranno opposti, ancora una volta in trasferta, ad una squadra ostica, sicuramente rodata e che al momento condivide il primato in classifica, ma a cui hanno poco da invidiare: se la coppia Lorenzini-Gualtieri in attacco trova le giuste alchimie, il San Secondo potrebbe essere un outsider davvero scomodo per chiunque.

Veniamo ora ai cinque derby in programma nella giornata di domani. Pallavicino-Fidenza sarà il replay di una sfida già vista nel precedente campionato di Eccellenza, culminato per entrambe le compagini con un’amara retrocessione. Il team di Alessandro Piscina proverà a rendere lo stadio “Cavagna”, dove il Pallavicino (3) ha già trionfato nello scorso weekend grazie all’1-0 rifilato alla Viarolese, il proprio fortino inespugnabile: il tecnico, però, dovrà fare a meno di Cremona e dovrà valutare sino all’ultimo le condizione di Ivan Lucev; recuperati i centrocampisti Cardillo e Mancastroppa, che saranno della partita. Trasferta quasi proibitiva per il Fidenza (1), che all’esordio ha comunque ottenuto un soddisfacente pari in casa di una diretta concorrente come il Basilica 2000. Il club bianconero potrà fare affidamento anche su una new entry dell’ultim’ora, il difensore Maramotti, prelevato dalla Langhiranese, dove aveva poco spazio.

L’inedito derby tra Terme Monticelli (3) e Borgo San Donnino (0) – che ha subito l’inversione di campo per l’inagibilità del manto erboso dell’impianto del “Noce” – promette scintille. Gli uomini di Gussoni, che giocheranno quindi la prima gara tra le mura amiche del “Riva”, dovranno fare a meno del classe 1998 Volponi, squalificato in seguito all’espulsione rimediata contro il Carignano: per il tecnico dei biancazzurri, dunque, si pone il problema del giovane da schierare. Potrebbe giocare Alfieri nel ruolo di terzino, con Paini spostato come esterno alto, oppure Piovani (’98) a centrocampo. Tornano disponibili Iaquinta, Missorini e Malpeli, con quest’ultimo che dopo il rientro dalle vacanze dovrebbe accomodarsi in panchina, mentre sono da valutare le condizioni di Gennari (problemi al ginocchio per lui). Dall’altra parte troveremo sicuramente un Borgo San Donnino desideroso di vendicare la cocente sconfitta dell’esordio subita contro il Noceto. Mister Vullo dovrà certamente rinunciare ad Alessandro Delazzari, fermato per un turno dal giudice sportivo, al centro della difesa: al suo posto giocherà Marchignoli. Pronto a rientrare, forse già dal primo minuto, il centrocampista Billone.

Operazione riscatto per il Carignano (0) che avrà l’obbligo di rialzarsi dopo il tonfo di settimana scorsa. I giallorossi non avranno alcuna defezione, tuttavia l’allenatore Marcotti dovrà sciogliere i dubbi riguardo le posizioni in campo in cui piazzare il giovane; i maggiori ballottaggi sono tra Mantelli e Nardi e tra De Angelis e Conti. Tuttavia non è esclus che, per non sacrificare alcun big di movimento, venga messo in panchina il portiere Dessena in luogo del baby Ferrarini. Al “Pierino Padovani” arriverà l’agguerrito Basilica 2000 (1), costruito perlopiù su una rosa molto giovane e con poca esperienza in categoria, che dovrà lottare per la salvezza. I rossoblù cercheranno di uscire con un risultato positivo, che servirebbe senz’altro a dare fiducia e autostima al gruppo. Unico assente per mister Ferrari l’attaccante Zoina, stoppato con un turno di squalifica: al suo posto si candida per una maglia da titolare l’ex Stirparo. Inoltre, è rientrato in gruppo il classe ’98 Dedja su cui il team di Basilicanova fa grande affidamento.

Altro derby che in realtà ha poco di scontato quello tra Marzolara (1) e Noceto (3). Eppure, stando ai nomi e allo straripante risultato della prima giornata, il team rossoblù di Bacchini avrebbe già i tre punti in tasca, ma il Marzolara, da buona squadra appenninica, è un avversario mai domo e nelle ultime due gare disputate (entrambe all'”Amoretti”) ha saputo costringere al pari formazioni blasonate come Piccardo Traversatolo, in Coppa, e Fontana Audax, alla prima di campionato. Capitan Adorni e soci, cercheranno di far valere il fattore campo, provando a strappare un risultato clamoroso, anche se il momento in casa Marzolara non è dei più semplici, a causa dell’infermeria affollata: Ghirardi (fuori almeno un mese per stiramento) e Peri non saranno a disposizione e pure Iacca (probabile assente) è verso il forfait. Anche il Noceto però ha doversi indisponibili, soprattutto nel reparto arretrato, dove mancherà Giordani: il tecnico Bacchini dovrà reinventarsi la coppia dei centrali di difesa e, inoltre, dovrà rinunciare pure a Bocchi, andato al pronto soccorso al termine dell’ultima seduta d’allenamento a causa di un infortunio alla caviglia.

In ultimo, il derby mai visto tra la Langhiranese (3) e la matricola Viarolese (0). A causa dell’inagibilità del “Pertini”, in attesa che si completino gli ultimi lavori di costruzione del nuovo impianto, anche questo derby ha subito l’inversione di campo: dunque, la squadra di mister Fabbi potrà disputare la prima storica gara in Promozione dinnanzi al pubblico amico. La formazione della bassa parmense, sconfitta all’esordio dal Pallavicino, dovrà cercare di muove la classifica; anche se difetterà di diversi elementi importanti nell’undici titolare, quali Mangini (indisposto), Talignani, Suffiano e Pilato (tutti e tre alle prese con noie muscolari). La formazione della Val Parma, al contrario, ha iniziato con il piede giusto, sconfiggendo la Castelnovese: partito Maramotti in prestito alla volta di Fidenza, i grigiorossi dovrebbero presentarsi co buona parte della formazione schierata nella gara d’esordio. Sicura la presenza del terzino Chierici, grande ex di turno, trasferitosi in estate; qualche dubbio mister Paoletti potrebbe averlo a centrocampo, mentre in attacco spazio al duo evergreen Anceschi-Roncarati. Lorenzo Fava

 

(Nella foto, l’attaccante Ivan Martini della Piccardo Traversetolo durante la gara d’esordio vinta contro il Brescello)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti