Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: il Monticelli contro il Gotico per sfatare il tabù “Riva”. Le altre otto parmensi si incrociano in quattro derby

Promozione: il Monticelli contro il Gotico per sfatare il tabù “Riva”. Le altre otto parmensi si incrociano in quattro derby

Sfatare il tabù del “Riva”: sarà questo l’obiettivo del Terme Monticelli (7) che finora, nelle due gare giocate tra le mura amiche, non ha ottenuto nemmeno un punto. La squadra di mister Abbati, dopo il ko ricevuto un paio di settimane fa dalla Castelnovese-Meletolese, si è arresa di fronte al proprio pubblico anche nella serata di mercoledì, in cui era opposta alla più forte Agazzanese. Domani Roncarati e soci saranno impegnati in un altro incontro di cartello: infatti presso l’impianto sportivo di Monticelli arriverà il Gotico Garibaldina (10), attualmente terza forza del campionato. I piacentini, reduci dal pareggio a reti bianche di Nibbiano (10), che ha testimoniato il momento no della squadra di mister Costa dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa contro il Traversetolo, vorranno tornare al successo per non perdere terreno dal primo posto. Tra gli ospiti il pericolo numero uno sarà Fabio Centofanti, autore di 4 centri in questo avvio di stagione.
Il tecnico dei termali, invece, nutre ancora qualche dubbio sulle condizioni fisiche del centravanti Cantelli, che sta recuperando da uno stiramento: Abbati potrebbe decidere di portarlo con sé in panchina, altrimenti il reintegro avverrà settimana prossima.

Il primo weekend di ottobre mette, poi, a confronto tutte le altre otto squadre del panorama parmense di Promozione in quattro sentitissimi derby.

Lo scontro diretto del “Noce” tra le neopromosse Piccardo&Savorè (9) e Langhiranese (8) è, tra quelli in programma, quello che vede le due compagini del nostro territorio che fin qui ricoprono le posizioni più alte della graduatoria. Infatti, se la classifica del team giallonero non desta troppo stupore, giacché le ambizioni del presidente Scrinzi erano note da tempo, lascia maggiore meraviglia il posizionamento della squadra grigiorossa, che si ritrova a un passo dalla zona play off. La Piccardo deve riscattare a tutti i costi un avvio troppo altalenante, confermato anche dal ko subito nel big match di mercoledì contro il Bibbiano; nel turno infrasettimanale la compagine di mister Enore Paoletti, invece, ha ben figurato, battendo (seppur con qualche patema di troppo) i cugini della Medesanese.

Proprio la Medesanese (3), sulla cui testa pende sempre la spada di Damocle del ricorso fatto dal Montecchio (e che verrà vinto) sul caso Kassi, se vorrà competere con le altre per la lotta salvezza dovrà iniziare a macinare punti. I ragazzi di mister Simone Bertani, sconfitti sul campo in quattro partite su cinque, domani saranno gli ospiti di quella che forse è la parmense più in forma del momento: il San Secondo (7). La compagine allenata da Barbarini ha ottenuto tutti i 7 punti che si ritrova in classifica nelle ultime tre gare disputate: tuttavia, i bianconeri – che giocheranno per la seconda volta di fila nello stadio di casa del “Del Grosso” – sono chiamati a dar prova del fatto che il pareggio ottenuto con il Boretto (2) sia stato solo un semaforo giallo pronto a illuminarsi subito di verde. Tra i padroni di casa mancheranno gli infortunati Angelini, Gargano e Camara, mentre tra gli ospiti la squalifica di Lakrad (che dovrà scontare ancora un turno di stop) dovrebbe consentire al bomber Dellapina (3 reti nel torneo per lui) di trovare spazio nell’undici titolare.

Traversetolo-Carignano è un derby che promette tante emozioni e grande spettacolo; sono, infatti, due formazioni votate all’attacco e che, già in questo primo scorcio di stagione, ci hanno abituato a vedere partite ricche di gol.
Il Traversetolo (7) deve dar prova di aver già archiviato il cappotto interno subìto in settimana per mano della Castellana; inoltre, la squadra di Germini, al secondo match consecutivo giocato al “Tesauri”, dovrà iniziare ad ottenere un po’ di punti sul proprio campo, che finora ha portato in dote ai gialloblù soltanto il pareggio con il Boretto.
Il Carignano (8), che, dopo una ricca campagna estiva e un discreto inizio di stagione, si candida ad essere una seria pretendente per la zona play off, è tornato al successo mercoledì sera, grazie alla rete di Gratis che ha messo in ginocchio il Montecchio; i giallorossi non vincevano dalla partita d’esordio. Una sfida nella sfida sarà quella tra i bomber delle rispettive formazioni: da una parte Michele Brembilla, che ha realizzato 4 dei 5 gol fin qui messi a segno dai gialloblù, dall’altra le punte di diamante del reparto avanzato su cui può fare affidamento mister Piscina, ovvero Mattia Pin e Fabio Fiordelmondo (entrambi a quota 3).

Infine, l’ultimo dei quattro derby in programma domani che ci rimane da analizzare è quello tra le neroverdi (deluse e deludenti) Il Cervo (3) e Soragna (1). I collecchiesi arrivano al match con tre sconfitte di fila sul groppone, la compagine della bassa addirittura con quattro.
I tecnici, Pisi e Rondani, devono ancora rodare al meglio i meccanismi di due squadre che faticano a produrre gioco e, soprattutto, ad essere concrete. Il Cervo dovrà sicuramente mettere a posto una difesa che fa acqua da tutte le parti (14 gol subiti in 450 minuti sono un po’ troppi) e che, non a caso è la peggiore del girone A; il Soragna, piacevole sorpresa dell’ultimo torneo, invece fatica a sbloccarsi (l’unico punto lo ha conquistato alla prima giornata, nel 3-3 contro la Langhiranese) e dopo la sconfitta di mercoledì contro il Fontana Audax è rimasto il fanalino di coda in classifica.
Uno squalificato per parte: tra i locali mancherà Guido Amoroso (che deve scontare ancora due turni), tra gli ospiti Marcello Dioni.

(Nella foto Thomas Gennari del Terme Monticelli in un’azione di gioco nel match di mercoledì scorso contro l’Agazzanese)


Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti