Connect with us
 

Calcio Dilettanti

Promozione: Pallavicino-Carignano derby di cartello. A San Secondo arriva la Piccardo, il Monticelli sfida l’Agazzanese

Promozione: Pallavicino-Carignano derby di cartello. A San Secondo arriva la Piccardo, il Monticelli sfida l’Agazzanese

Terza partita in sette giorni per le compagini del girone A di Promozione, pronte a scendere di nuovo in campo dopo le fatiche di mercoledì sera, quando si è recuperato il secondo turno.

Nel menù della sesta giornata di andata il derby parmense del “Cavagna” di Busseto tra Pallavicino-Carignano sarà senz’altro il piatto principale della domenica. Si tratta infatti di un vero e proprio scontro al vertice tra due squadre che puntano dichiaratamente a terminare tra le prime cinque del raggruppamento. Per ora il Pallavicino (15) si sta dimostrando di essere una squadra solida, rodata e pronta a giocarsi anche la lotta per il titolo: al momento, la formazione guida da Alessandro Piscina (che si troverà di fronte al suo recente passato) è a punteggio pieno, grazie a cinque successi in altrettanti incontri di campionato. Dal canto suo, il Carignano (10), incappato in un paio di passi falsi di troppo, è rimasto comunque sulla scia delle prime della classe: ma in questo weekend non potrà permettersi di perdere punti preziosi rispetto a una diretta concorrente. A confronto le due migliori difese del girone: entrambe le compagini hanno incassato appena tre gol in cinque partite. Capitolo assenze: tra i locali l’unico forfait dovrebbe essere rappresentato da Cossetti, ancora non al meglio. Gli ospiti invece possono fare affidamento sui rientranti Ferrato e Rossetti, che garantiranno l’imbarazzo della scelta a coach Marcotti.

In quel di Busseto si guarderà con interesse una partita che promette molte emozioni, ma al tempo stesso le antenne saranno sintonizzate sul “Riva” di Monticelli dove tutti sperano che la squadra di casa possa fare lo sgambetto all’Agazzanese (13) seconda forza del girone A. Infatti, i piacentini hanno rallentato la loro marcia spedita in settimana, trovando solo un risultato di parità nel difficile derby con il Fontana Audax, ma la presenza degli uomini di Melotti nelle zone alte rimane comunque minacciosa. Il Terme Monticelli (10), invece, dopo il trittico di successi iniziali, è stato frenato dal pareggio di Marzolara e dalla sconfitta proprio contro il Pallavicino; il team di mister Gussoni, però, difenderà con le unghie e con i denti  l’attuale terzo posto in classifica (condiviso con i cugini del Carignano) e venderà cara la pelle in un’altra partita che consigliamo a tutti gli appassionati di seguire. I termali, che a causa della squalifica di Borchini confermeranno la difesa a quattro con Gandrabur e Malpeli nei panni dei centrali, non avranno in mediana il classe ’97 Setti, che ha rimediato un trauma cranico e facciale durante l’impegno infrasettimanale: per sostituirlo si candida il giovane Rabotti. Ballottaggio tra Gennari e Iaquinta in cabina di regia; in attacco Cantelli, ancora non al meglio, molto difficilmente potrà partire dall’inizio al fianco di Rabitti.

Restando in zona play off, troviamo un gruppo di quattro squadre appaiate a nove punti che – crediamo – potranno darsi battaglia da qui fino alla fine per entrare nella griglia play off.
Tra queste ci sono Noceto (9) e Montecchio (9), che saranno protagoniste al “Noce” di un confronto diretto che potrebbe essere indice delle reali ambizioni di entrambe. Dopo un iniziale periodo di assestamento, i rossoblù, reduci da due successi di fila che hanno dato morale all’ambiente, hanno dimostrato di essere forti anche contro la malasorte che fin qui li ha perseguitati con una serie reiterata di infortuni; anche domani pomeriggio il tecnico Bacchini dovrà fare a meno dell’esperto portiere Rizzolini (che, come mercoledì, verrà sostituito dal classe ’99 Mora) e della coppia centrale difensiva formata da Ferri e Giordani: entrambi gli stopper sono ancora ai box, ma il loro rientro potrebbe essere previsto per la prossima settimana.

Appaiata a Noceto e Montecchio c’è anche la Piccardo Traversetolo (9) che domani sarà ospite al “Delgrosso” del San Secondo Parmense (4). Sfida tra due potenze del nostro calcio dilettantistico che però in questo avvio di campionato hanno fatto più fatica del previsto. I bianconeri padroni di casa sono reduci da due ko di fila, l’ultimo dei quali avvenuto mercoledì sera contro il Borgo San Donnino, capace di rimontare il doppio svantaggio iniziale; mister Giandebiaggi, che finora ha raccolto soltanto la vittoria sul Marzolara, cercherà di portare a casa un risultato positivo sia per dare morale a una squadra che riversa sui fondali della classifica sia per prendersi una rivincita sulla compagine del presidente Scrinzi, da cui era stato esonerato durante la stagione 2014/2015, ai tempi della Prima Categoria. La Piccardo, invece, dopo aver portato via tre punti tanto sofferti quanto importanti da Fidenza, cercherà di ottenere il terzo successo nelle gare in trasferta, dove sin qui non ha sbagliato un colpo; la compagine di Traversetolo, che potrà disporre Chiurato, ma non ancora di Picchi – che deve scontare il secondo dei due turni di squalifica -, deve trovare maggiori equilibri per accorciare le distanze dalla vetta.

A chiudere il quartetto delle squadre classificate a ridosso dei play off c’è il Borgo San Donnino (9), che con la nuova guida Cecchini ha conosciuto soltanto un risultato: la vittoria. La formazione borghigiana farà visita alla Viarolese (3) che, dopo l’intermezzo di Trecasali, tornerà a giocare sul proprio campo forte del primo storico successo ottenuto in Pomozione; grazie ai tre punti conquistati mercoledì sera, la formazione di Fabbi non è più ultima in classifica. Nelle fila della Viarolese l’unico assente sarà Talignani, il cui rientro però è previsto già per martedì, mentre ci sarà l’attaccante Alessandro Montali che, scontata la propria squalifica, andrà a completare il gruppo e si appresterà a scardinare la difesa del San Donnino, che in attacco assieme all’omonimo Luca si presenteranno con Modafferi e Camara; l’undici di partenza del team di Fidenza non dovrebbe discostarsi molto da quello sceso in campo mercoledì sera, eccezion fatta per il classe 1997 Maggi, che rileverà Libertella; ancora panchina per Ciccotto e Dattaro, con quest’ultimo che dovrebbe trovare un sostanzioso minutaggio nella ripresa.

Concludiamo il nostro approfondimento settimanale occupandoci delle squadre che attualmente si trovano nella parte medio-bassa della graduatoria. Ai fini della salvezza sarà importante il derby tra due compagini in salute quali Fidenza (5) e Il Cervo (4); i bianconeri, usciti sconfitti ma a testa alta dalla gara contro la Piccardo, stanno vivendo sulle ali di un entusiasmo creato dai risultati più che positivi ottenuti contro le big Brescello e Carignano. I neroverdi invece cercano il terzo risultato positivo in sette giorni, dopo il pari con il Fontna Audax e il successo (il primo stagionale) contro il Marzolara. L’obiettivo per i collecchiesi sarà quello di maturare i primi punti lontano dalle mura del “Mainardi”; per l’occasione mister Brianti potrà schierare anche i rientranti Perugino, Cuccu e Vascelli, mentre le condizioni di Chirico e Tagliavini saranno monitorate fino all’ultimo.

Il Marzolara (5) sarà impegnato in trasferta sul campo della Castelnovese-Meletolese (0) che, dopo la quinta sconfitta in altrettante gare, ha dato l’addio al tecnico Martignoni e al direttore sportivo (dimissionario) Braglia; domani la compagine reggiana – per altro orfana del difensore centrale ex Il Cervo Massimo Iotti, squalificato – sarà guidata per la prima volta dall’allenatore parmigiano Massimo Abbati che cerca riscatto dopo l’infelice annata di Monticelli. Brutta notizia per la formazione della Val Baganza che con ogni probabilità si troverà di fronte un avversario desideroso di dimostrare fin da subito al nuovo mister uno spirito più combattivo; oltre ai lungodegenti Adorni (che si è rotto i legamenti del ginocchio e la cui stagione probabilmente può già dirsi conclusa) e Ghirardi, Giorgio Savi non potrà contare sul portiere Colacicco e sul centrocampista offensivo Bottali, entrambi espulsi mercoledì a Collecchio. In porta andrà Luca Bianchi (classe 1977), che tornerà a disputare una gara di Promozione a distanza di sei anni: l’ultima nella stagione 2009/2010 con la maglia del Fornovo.

Infine, il Basilica 2000 (1), in cerca di punti che possano muovere la classifica ed arginare una emorragia di sconfitte che dura da ben quattro gare di fila, riceverà al “Furlotti” di Basilicanova una Langhiranese (6) spuntata e reduce da ben tre ko in stecca. La squadra grigiorossa allenata da Enore Paoletti avrà l’arduo compito di tornare a far punti senza poter convocare gli infortunati Roncarati (stiramento), Travisan (sentimento muscolare) e Aracri (distorsione al ginocchio): in attacco spazio alla coppia Anceschi-Mercadanti. Lorenzo Fava

 

(Nella foto, l’intera rosa del Carignano)

 

PROMOZIONE

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi