Entra in contatto:

Ciclismo

GiroBio: a Salsomaggiore l'arrivo della seconda tappa e la partenza della terza

GiroBio: a Salsomaggiore l'arrivo della seconda tappa e la partenza della terza

Altro Giro, altra corsa. Quest'anno lo slogan da parco divertimenti si abbina perfettamente al binomio provincia di Parma-Giro d'Italia.

La zona più o meno è sempre quella: infatti dopo la 6a tappa della corsa rosa partita il 14 maggio dal Fidenza Village (alla volta di Marina di Carrara), basta salire qualche chilometro in più verso la collina e sabato 12 giugno la 2a tappa del GiroBio Under 27 (l’ex Giro Dilettanti) arriverà a Salsomaggiore, da dove poi, la mattina dopo, partirà la anche 3a tappa di 155 km per Ghedi.

La 2a frazione del GiroBio sarà intitolata a Vittorio Adorni (così come vuole il nuovo protocollo di dedicare ogni tappa ad un grande del passato) e partirà intorno alle 11:00 dall’outlet di Serravalle Scrivia (altra analogia con la tappa parmense del Giro più famoso) per giungere nella cittadina termale, in viale Matteotti, verso le 15:00 dopo 169 km di gara.

La carovana raggiungerà Salsomaggiore Terme attraversando le dolci e vinicole strade del pavese (Broni e Stradella) e del piacentino (Castel San Giovanni e Borgonovo Val Tidone) per poi addentrarsi nelle colline della Val Trebbia (Gazzola) e della Val d’Arda, dove a Vernasca, località Marchesi, sarà posto a 15 km dal traguardo l’unico gpm di giornata (3a categoria, 3 km di salita) che potrebbe tagliare fuori i velocisti puri e diventare così un invitante trampolino di lancio per chi vorrà vincere la tappa.

Tra i tanti candidati alla vittoria parziale anche Luca Dodi della Tecninox-Podenzano, colornese ed al momento unico parmense certo ai nastri di partenza (oltre alla formazione tosco-langhiranese della Bedogni), che le strizza già l’occhio sia perché correrà sulle strade di casa e sia perché la gara passerà anche da Podenzano, sede proprio della sua società; insomma un motivo in più per fare bene, dopo l’ottimo 4° posto nella Parma-La Spezia e da sfruttare come importante vetrina, questa del GiroBio, per mettersi in mostra agli occhi dei team professionistici e strappare loro un contratto per il 2011.

Il GiroBio ’09 fu vinto per appena 5” dal colombiano Cayetano Sarmiento, ora prof all’Acqua&Sapone, su Manuele Caddeo (passato alla continental Zheroquadro-Radenska) ma tanti altri ragazzi interessanti si misero in luce: l’inglese Peter Kennaugh (ora nel Team Sky) che chiuse al 3° posto per 14” ma vincendo una tappa, lo sloveno Krijstian Koren (Liquigas) che arrivò 5° vincendo le ultime 2 tappe e poi ancora il russo Egor Silin (Katusha), già dominatore a Felino ’08, Enrico Peruffo (Carmiooro e seguito adesso dall’Endurancenter di Pontetaro) ed il tricolore Damiano Caruso (Team De Rosa), tutti a segno in una tappa.

Si aggiudicò una vittoria anche Richie Porte in maglia Bedogni (quella a cronometro dove battè per soli 10 centesimi di secondo Adriano Malori, finendo poi 15° in classifica generale) che, risultati alla mano dopo lo straordinario Giro d’Italia corso con la Saxo Bank (8° posto finale, maglia bianca di miglior giovane ed anche maglia rosa per 3 giorni) è diventato di fatto il miglior prodotto sfornato dal GiroBio dell’anno scorso.

L’edizione di quest’anno proporrà tanti giovani interessanti in prospettiva professionistica che punteranno alla vittoria finale o parziale (Boaro, Facchini, Nizzolo, Costanzi, Fedi, Quintero Norena, Monsalve, Ruffoni, Locatelli, Battaglin per citare i più accreditati) ed in attesa che da questa corsa escano e maturino nuovi campioni di domani, godiamoci le tappe del GiroBio, soprattutto quelle salsesi.

Le tappe
1a: Venerdì 11 giugno, Cairo Montenotte (SV)-Cairo Montenotte (SV) di km 111,6
2a: Sabato 12 giugno, Serravalle Scrivia (AL)-Salsomaggiore Terme (PR) km 168,9
3a: Domenica 13 giugno, Salsomaggiore Terme (PR)-Ghedi (BS) km 155,5
4a: Lunedì 14 giugno, Peschiera del Garda (VR)-Gallio – Alt. Asiago (VI) km 154,2
5a: Martedì 15 giugno, Pozzoleone (VI)-Cima Montegrappa (TV) km 184,1
Mercoledì 16 giugno: RIPOSO
6a: Giovedì 17 giugno, Castelfranco Emilia (MO)-Cesenatico (FC) km 148,2
7a: Venerdì 18 giugno, Tavullia (PU)-Urbino (PU) – crono Individuale km 30,5
8a: Sabato 19 giugno, Faenza (RA)-Vitolini Vinci (FI) km 170,9
9a: Domenica 20 giugno, Firenze-Gaiole in Chianti (SI) km 153,6
Totale km 1.277

Le 22 squadre italiane partecipanti:
ARAN COGEM BLS ODOARDI
BEDOGNI GRASSI NATALINI
BRUNERO CAMEL PEDALANDO IN LANGA
CASATI NCC PERREL
DE NARDI COLPACK BERGAMASCA
DELIO GALLINA S.INOX
FUTURA TEAM MATRICARDI
GENERALI
GS GAVARDO TECMOR
GS MALTINTI LAMPADARI
GS MASTROMARCO
GS ZALF DESIREE FIOR
LUCCHINI UNIDELTA ECOVALSABBIA GARDA
MANTOVANI CYCLING TEAM FONTANA
MARCHIOL PASTA MONTEGRAPPA OROGILDO
ORT REALE MUTUA
PALAZZAGO
TEAM HOPPLA’ MAGIS MAVO INFISSI
TEAM SCAP PREF. FORESI
TEAM TRENTINO
TECNINOX STERILTOM PODENZANO
UC TREVIGIANI BOTTOLI

Le 8 squadre straniere:
ARGENTINA
COLOMBIA
GRAN BRETAGNA
OLANDA
PAESI BASCHI
POLONIA
RUSSIA
SVIZZERA

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Ciclismo