Connect with us
 

Ciclismo

Bardiani Csf, il bilancio della prima settimana di raduno in Spagna

Bardiani Csf, il bilancio della prima settimana di raduno in Spagna

Prima settimana di ritiro conclusa per la Bardiani-CSF a Calp, in Spagna. Grazie ad un clima mite e condizioni meteo sempre clementi, i diciassette corridori hanno potuto pedalare senza intoppi sui saliscendi della Costa Blanca. A guidarli il preparatore atletico Claudio Cucinotta insieme ai diesse Stefano Zanatta, Roberto Reverberi e Mirco Rossato. Presente anche Bruno Reverberi, che ha voluto star vicino ai ragazzi in questa importante fase della stagione.

“La squadra è stata divisa in due gruppi, uno con i corridori più veloci e l’altro con coloro che hanno migliori attitudini in salita, così da uniformare i ritmi di allenamento” ha spiegato Cucinotta. “Il programma ha previsto due blocchi di tre giorni di carico, seguiti da uno di scarico, con l’inserimento nel terzo giorno di un test per valutare la condizione generale dei ragazzi”.

“Abbiamo svolto lavori di forza, di distanza e di potenza aerobica con pedalate ad alta intensità. E’ una sorta di allenamento modello per i nostri programmi, che ripeteremo anche nei prossimi sette giorni. Il ritiro è utile per vedere tutti i corridori, per valutarli ma anche per istruirli, specialmente i più giovani, sulle basi di un buon allenamento quando sono a casa”.

Oltre al lavoro atletico la Bardiani-CSF ha previsto anche due giorni con il mental coach Omar Beltran, che ha seguito il gruppo per fornire le nozioni base sull’importanza di un corretto recupero mentale e della gestione del carico emotivo inerente la competizione sportiva.

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Ciclismo