Connect with us

Ciclismo

#GIROBARALDI, 16a tappa: “Nibali ha stupito tutti, vittoria da campione”

#GIROBARALDI, 16a tappa: “Nibali ha stupito tutti, vittoria da campione”

La tanto attesa prima vittoria tricolore è arrivata nella tappa più dura e affascinante del Giro (da Rovetta a Bormio, 222 km) e porta la firma di un grande Vincenzo Nibali. Un campione. Dumoulin, pur fra mille sofferenze, ha difeso la maglia rosa, che indossa dal 16 maggio scorso. L’olandese è stato penalizzato da problemi intestinali (è stato costretto a fermarsi), ma è riuscito a limitare il distacco dai rivali che lo hanno preceduto. Dopo il Mortirolo, il doppio Stelvio e due discese da paura, Nibali, che ha corso diversi rischi in discesa, ha battuto allo sprint Mikel Landa (2°), sorpassato all’ultima curva prima del traguardo; terzo Quintana, quarto Pozzovivo. Il Giro è riaperto e tutto può succedere. Domani la 17a tappa, da Tirano a Canazi (Val di Fassa) lunga 219 km.

 

(di Luca Baraldi) -Tappa meravigliosa vinta da una grande campione. Nibali ha stupito tutti, al di là della sfortuna di Dumoulin che ha avuto dei problemi intestinali. Nibali è un grande uomo di sport, ha rischiato tantissimo in discesa. Dumoulin Ha perso solo 2 minuti, grande carattere, ha tenuto duro, considerando che non stava bene. Bisogna capire se riuscirà a recuperare, perché domani potrebbe essere una giornata importante, perché lo attaccheranno tutti i principali rivali per capire come sta e se ha recuperato. Se invece domani Dumoulin reagisce allora resta il candidato alla vittoria finale; a fine gara l’ho visto arrabbiato ma molto determinato. Altrimenti Nibali e Quintana se la giocheranno fino alla fine.
Bello il gesto di far vincere il Gpm intitolato a Scarponi al suo ex compagno di squadra Sanchez: nel ciclismo ci sono dei valori che vengono sempre rispettati e tramandati. Un messaggio che il mondo del ciclismo manda a tutto lo sport. Si è nemici solo sul campo.
Oggi  ho visto discese incredibili, molto difficili, perché un corridore non conosce le condizioni dell’asfalto, puoi trovare dell’acqua. Andare a 90 km/h è incredibile, sono dei campioni. Senza dimenticare che le bici pesano meno di 7kg. Basta un granellino di sabbia per volare via.
La tappa di domani ha delle insidie nella parte iniziale. Poteva essere una tappa da fuga, ma visto quello che è successo a Dumoulin, soprattutto l’Astana e Nibali faranno un ritmo alto sin da subito.


ORDINE D’ARRIVO
1. Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain-Merida in 6h24’22”
2. Mikel Landa (Spa) Team Sky s.t.
3. Nairo Quintana (Col) Movistar Team a 12″
4. Domenico Pozzovivo (Ita) Ag2r La Mondiale a 24″
5. Ilnur Zakarin (Rus) Katusha-Alpecin a 34″

CLASSIFICA GENERALE
1. Tom Dumoulin (Ola) Team Sunweb
2. Nairo Quintana (Col) Movistar Team a 31″
3. Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain-Merida a 1’12”
3. Thibaut Pinot (Fra) FDJ.fr a 2’38”
5. Ilnur Zakarin (Rus) Katusha-Alpecin a 2’40”

 

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

(Foto Facebook Giro d’Italia)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Altro in Ciclismo

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi