© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Ciclismo

Il 44° Sombrero d’Oro: premiati Guarnieri e Gasparrini

Il 44° Sombrero d’Oro: premiati Guarnieri e Gasparrini

Tempo di riconoscimenti ciclistici col tradizionale “Sombrero d’Oro”, manifestazione giunta alla 44a edizione ed organizzata dal G.S. Camping Arizona di Salsomaggiore che si è tenuta venerdì 22 novembre presso la Trattoria Cavallo a Scipione Ponte.

Quest’anno il sodalizio salsese – presieduto dagli storici fondatori Enea Pietra ed Alfredo Isetti e supportati come sempre da Cristian Bocelli, titolare dell’omonima struttura turistica di Tabiano – ha deciso di premiare due atleti di rilievo nelle loro rispettive categorie all’interno di una serata in salsa piacentina: Jacopo Guarnieri, esperto professionista di Castell’Arquato in forza da quattro stagioni al team francese Groupama-Fdj ed Eleonora Camilla Gasparrini, talentuosa junior torinese della Vo2 Team Pink, società di Piacenza.

Le motivazioni del premio – nato nel 1976 che annovera un albo d’oro di assoluto spessore aperto da Francesco Moser, comprendente tra i tanti Gimondi, Baronchelli, Saronni, Cassani, Basso, Pozzato, Simoni, Ballan, Malori, Adorni e Giorgia Bronzini e che da qualche stagione è riservato anche alle giovani leve – hanno basi solide che tengono conto di tanti aspetti, dai risultati ottenuti alla crescita mostrata durante la propria carriera.

Per “professionalità, cuore e talento che spiccano nel panorama professionistico mondiale” è la spiegazione sulla targa di Jacopo Guarnieri, classe ’87, cresciuto nella Ciclistica Biringhello, affermatosi da U23 nella Marchiol come uno dei migliori e plurivittoriosi velocisti italiani, passato prof nella Liquigas nel 2009, ottenendo i suoi 4 successi (tra lo stesso anno e il 2011), prima di militare nella Astana (2012/14), Katusha (2015/16) ed infine nella Groupama-Fdj (dal 2017) ritagliandosi col passare del tempo il ruolo di “pesce-pilota” per il proprio capitano sprinter e diventando uno degli uomini più richiesti sul mercato per svolgere queste preziose mansioni.

Due tricolori quest’anno, in linea e a cronometro, sono valse invece la definizione di “stella nascente nel firmamento del ciclismo femminile internazionale” sulla targa di Eleonora Camilla Gasparrini – classe 2002, cresciuta nella Nonese Cycling Team dove è stata campionessa italiana in linea sia da esordiente 2° anno sia da allieva – che da primo anno nella categoria junior ha ottenuto altre quattro vittorie (oltre a tantissimi piazzamenti) risultando anche prima nel ranking italiano e capace lo scorso agosto di partecipare con la maglia della Nazionale agli Europei ad Alkmaar in Olanda.

Alla serata hanno presenziato, tra i tanti, anche tutti i giovanissimi del Gs Camping Arizona, Daniela Isetti (vicepresidente vicario di Federciclismo), Giorgio Dattaro (presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna FCI), Andrea Massari (consigliere del Comitato Provinciale di Parma), Giampietro Angius (fiduciario del Coni Provinciale), Gianluca Andrina (presidente della Vo2 Team Pink e vice del Comitato Provinciale di Piacenza), gli ex professionisti parmensi (anche loro premiati in passato col Sombrero d’Oro) Stefano Notari, Luciano Armani ed Emilio Casalini.

(Simone Carpanini)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Ciclismo