Entra in contatto:

Ciclismo

Il Team Beltrami conquista la classifica a squadre al Tour of Szlekerland

Foto Facebook Tour of Szlekerland

Il Team Beltrami conquista la classifica a squadre al Tour of Szlekerland

Importante soddisfazione per il Team Beltrami TSA-Tre Colli al Tour of Szlekerland, gara a tappe per professionisti fra Ungheria e Romania che si è conclusa ieri: i biancogiallorossi infatti hanno vinto la classifica a squadre. I ragazzi diretti da Roberto Miodini e Ferenc Stuban sono stati dunque i migliori del lotto, aggiungendo questo trofeo alla bacheca del Team, premiato sul podio finale.

A livello individuale non sono poi mancati i buoni risultati: Thomas Pesenti è sempre stato con i primi, finendo al settimo posto della generale e collezionando un sesto e un ottavo posto di tappa. Nel complesso, sono mancate salite dure sulle quali l’atleta di Fontanellato potesse fare la differenza. Due piazzamenti nei dieci anche per Andrea Piras, con un ottavo e un nono (ieri nell’ultima tappa), che gli sono anche valsi il quinto posto nella classifica degli Under 23, oltre al 14esimo in quella generale. Nell’ultima tappa è arrivato anche il sesto posto di Andrea Biancalani.
A completare la formazione che è salita sul podio finale della classifica a squadre c’erano anche Matteo Freddi, Luca Cibrario e Mattia Gardi.

“Vincere la classifica a squadre di una gara a tappe per professionisti è davvero una bella soddisfazione 
– commenta il diesse Roberto Miodini -, che va a premiare tutti i ragazzi e anche lo staff, che tanto si sta dando da fare in questa serie di trasferte all’estero che stiamo affrontando. Torniamo a casa con un buon bottino di piazzamenti e anche un po’ di rammarico, perché la tappa più dura, la penultima, è stata neutralizzata e poi fatta ripartire due volte. A quel punto è diventata troppo “facile”, mentre noi, per le caratteristiche di Pesenti, avremmo preferito fosse più selettiva. Ma questa resta comunque un’ottima esperienza per i ragazzi, così come le erano state quelle in Ungheria e Slovacchia”.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Ciclismo