SEGUICI SUI SOCIAL

Ciclismo

La Bardiani Csf ingaggia il romagnolo Manuel Senni

La Bardiani Csf ingaggia il romagnolo Manuel Senni

La Bardiani-CSF annuncia l’ingaggio, a partire dal 2018, di Manuel Senni. Dopo tre anni di professionismo con la maglia della BMC, il romagnolo è pronto per una nuova sfida con il #GreenTeam.

Nato nel marzo del 1992 a Cesena, stessa località del Pirata Pantani, Senni si è distinto da Under 23 e da prof per una crescita costante come scalatore e corridore da corse a tappe. Cresciuto nel Team Colpack, ha debuttato con la BMC nel 2015. Al primo anno si è piazzato quinto nel campionato italiano crono, mentre l’anno dopo ha corso e finito il primo Giro d’Italia. Ad inizio 2017, alla Volta Valenciana, ha raccolto i sui migliori risultati da prof: maglia di miglior giovane, terzo posto nella classifica finale e vittoria nella cronosquadre. Hanno fatto seguito un altro podio al Giro dell’Appennino (terzo) e la seconda esperienza nella Corsa Rosa, portata a termine nonostante un virus intestinale.
Dichiarazione Bruno e Roberto Reverberi, manager della Bardiani-CSF
“Manuel è un innesto di qualità che abbiamo cercato e voluto fortemente. E’ un corridore giovane ma già esperto, il cui profilo si sposa alla perfezione con il progetto sportivo del #GreenTeam. Anno dopo anno ha dimostrato di avere potenzialità che meritano di emergere. Debuttare e correre tre anni in un top team come BMC non è da tutti. Noi non gli abbiamo offerto solo un contratto ma, sopratutto, un’opportunità. E’ un ragazzo ambizioso e noi una squadra che vuole distinguersi: siamo felici di poter inseguire insieme i nostri obiettivi”.

Dichiarazioni Manuel Senni
“Mi ha fatto molto piacere che la Bardiani-CSF abbia spinto per avermi. Sento grande fiducia ed è uno stimolo enorme, sia per chiudere l’esperienza in BMC nel miglior dei modi sia per iniziare una nuova fase della carriera: non vedo l’ora”.

“Ho parlato con Reverberi e Zanatta, tecnici competenti che, sono certo, sapranno supportarmi al meglio. Mi hanno spiegato la realtà del #GreenTeam, lil progetto e le opportunità di cui potrò godere. La Bardiani-CSF ha sempre corso un calendario importante, l’ideale per un giovane come me che cerca il salto di qualità”.

“In BMC ho maturato una grande esperienza. Ho corso tante prove World Tour, ho potuto imparare da campioni di primissimo piano. Ho appreso dai migliori riguardo preparazione, allenamenti, alimentazione alla gestione del post gara. Questo bagaglio sarà il punto di partenza della nuova esperienza e sarò felice se potrà essere utile anche all’intera squadra”.

“Passare da una squadra World Tour ad una Professional non è un passo indietro, ma una nuova opportunità. In Bardiani-CSF godrò di maggiore libertà, potrò giocare le mie chance ed emergere. Sento di avere margini di crescita e l’obiettivo è raggiungerli per affermarmi nel ciclismo che conta. Ho un sogno, che in parte è lo stesso del #GreenTeam: correre un Giro d’Italia da protagonista. Spero si possa già realizzare nel 2018”.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Ciclismo