Connect with us

Ciclismo

#Malotour: “Ormai le tappe di trasferimento non esistono più”

#Malotour: “Ormai le tappe di trasferimento non esistono più”

Tris di primi e la volata è servita. Nella quindicesima tappa, la Mende-Valence di 183 km, penultima occasione per velocisti prima del carosello sui Campi Elisi di domenica prossima, Andrè Greipel ribadisce la sua legge di attuale miglior velocista centrando il suo terzo successo in questo Tour de France davanti a Degenkolb, Kristoff (la Katusha aveva lavorato tutto il giorno per il norvegese) e Sagan, sempre più maglia verde proprio sul tedesco della Lotto Soudal. Vittima del giorno Cavendish che salta sull’ultima salita (a -56 km dal traguardo) e chiude ad un quarto d’ora, mentre in classifica resta tutto invariato con Froome in maglia gialla. Domani sedicesima tappa di 201 km, da Bourg de Peage a Gap, ultima frazione prima delle Alpi, che inizieranno mercoledì dopo il secondo giorno di riposo: percorso ondulato che presta il fianco ai soliti attaccanti di giornata e a 12 km dal traguardo si scollina il Col de Manse (8,9 km al 5,6%) che potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio (considerata la discesa molto tecnica) sia per i battistrada più coraggiosi per conquistare un’importante vittoria che per i big della generale qualora volessero guadagnare terreno sui diretti rivali.

#MALOTOUR – La tappa di oggi, considerata la quarta interlocutoria e di passaggio dai Pirenei alle Alpi, è stata tutt’altro che una semplice sgambata nella quale i fuggitivi solitamente godono del benestare dei migliori, ma una vera rincorsa a folle velocità del gruppo verso la penultima possibilità per gli sprinter rimasti e Adriano Malori, inviato speciale in gara per Sportparma con la sua rubrica sms, ci fa capire il ritmo sostenuto: “Avete presente il MotoGp? Ecco, oggi siamo andati come delle moto, 2000 metri di dislivello a quasi 47 di media (46,411 km/h, ndr), alla faccia di chi pensa ancora che al Tour ci siano ancora tappe di trasferimento. Ormai non esistono più. Domani sarà la fotocopia di oggi per i primi 50-70 km poi partirà la fuga e stavolta secondo me arriverà fino in fondo. Ciao a tutti”.

ARRIVO — 1. Andre Greipel (Ger, Lotto Soudal) 183 km in 3h56’35”; 2. Degenkolb (Ger); 3. Kristoff (Nor); 4. Sagan (Svk); 5. Boasson Hagen (Nor); 6. Navardauskas (Lit); 7. Laporte (Fra); 8. Matthews (Aus); 9. Cimolai; 10. Vachon (Fra); 21. Van Avermaet (Bel); 23. Froome (Gb); 25. Van Garderen (Usa); 30. Nibali.

GENERALE — 1. Chris Froome (Gb, Team Sky) in 59h58’54”; 2. Quintana (Col) a 3’10”; 3. Van Garderen (Usa) a 3’32”; 4. Valverde (Spa) a 4’02”; 5. Contador (Spa) a 4’23”; 6. Thomas (Gb) a 4’54”; 7. Gesink (Ola) a 6’23”; 8. Nibali a 8’17”; 9. Gallopin (Fra) a 8’23”; 10. Mollema (Ola) a 8’53”; 12. Bardet (Fra) a 13’10”; 16. Talansky (Usa) a 22’18”; 17. Pinot (Fra) a 30’57”; 19. Fuglsang (Dan) a 35’26”; 21. Rodriguez (Spa) a 36’06”

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Ciclismo

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi