Connect with us

Ciclismo

#MaloTour: “Posso dare e fare di più, non riesco a spiegarmi questa prestazione”

#MaloTour: “Posso dare e fare di più, non riesco a spiegarmi questa prestazione”

La crono della vita. Doveva esserla per Adriano Malori, la è stata per Rohan Dennis, australiano della BMC, ex primatista dell’ora lo scorso febbraio, che in Olanda, ad Utrecht, sbaraglia la concorrenza nella crono d’apertura ed indossando la prima maglia gialla del 102° Tour de France.
Prestazione straordinaria per il 25enne di Adelaide – già ottimo pistard, al terzo anno da professionista e al settimo successo personale – che vola i 13,8 km del percorso in 14’56”, unico a restare sotto i 15’, alla media record di 55,446 km/h (la più veloce di sempre al Tour per una crono individuale) e lasciandosi alle spalle i “mostri sacri” Martin (a 5”) e Cancellara (6”) mentre Malori chiude all’ottavo posto a 29”, al di sotto delle aspettative. Tra i big per la generale, Pinot meglio di tutti, con Nibali (a 2” dal francese) che guadagna terreno su Froome (7”), Contador (15”) e Quintana (18”). Domani seconda frazione in linea di 166 km da Utrecht a Zelande con un suggestivo arrivo posto su un’isoletta artificiale della diga di Neeltje Jans nel Mare del Nord: previsto un arrivo in volata con Kristoff, su tutti, che vorrà festeggiare il proprio ventottesimo compleanno con il suo 19° sigillo stagionale.
Deluso per la propria prova il traversetolese Adriano Malori (che puntava alla vittoria di tappa), alla quarta partecipazione al Tour e anche per quest’anno inviato speciale di Sportparma dalla Francia con la sua rubrica sms: “Purtroppo oggi non ho avuto una giornata super. Avevo sensazioni peggiori anche rispetto al Campionato Italiano e qui al Tour, alla prima crono, dove tutti stanno bene, essere anche solo al 90% significa prendere secondi su secondi. Certamente non valgo quel piazzamento, so che posso dare e fare di più, però non riesco a spiegarmi questa prestazione. Pressione del risultato? Onestamente non lo so, ci rifletterò su anche se qui non c’è da pensarci troppo, perché da domani bisogna già stare in guardia. Ciao a tutti”.

Ordine d’arrivo 1a tappa Utrecht-Utrecht km 13,8 (cronometro individuale)
1-Rohan Dennis (BMC) km 13,8 in 14’56” – media 55,446 km/h
2-Tony Martin (Etixx Quick Step) a 5”
3-Fabian Cancellara (Trek) a 6”
4-Tom Dumoulin (Giant Alpecin) a 8”
5-Jos Van Emden (Lotto NL Jumbo) a 15”
6-Jonathan Castroviejo (Movistar) a 23”
7-Matthias Brandle (IAM) a 23”
8-Adriano Malori (Movistar) a 29”
9-Wilco Kelderman (Lotto NL Jumbo) a 30”
10 Stephen Cummings (MTN Qhubeka) a 32”

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Ciclismo

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi