Connect with us

Ciclismo

Presentata la 67a edizione della Milano – Busseto segnata da un gradito ritorno al passato

Presentata la 67a edizione della Milano – Busseto segnata da un gradito ritorno al passato

Ritorno al passato per la 67a edizione della “Milano-Busseto” (nella foto il vincitore dell’edizione 2014 Nicolas Marini), classicissima primaverile parmense presentata sabato 19 marzo – mantenendo così un forte legame con la più famosa Milano-Sanremo, spesso corsa in contemporanea – nella Sala Consigliare del Municipio sotto l’immancabile e benedicente sguardo del Maestro Giuseppe Verdi.
Al tavolo istituzionale si sono alternati gli interventi di Maria Giovanna Gambazza e Luca Concari, rispettivamente sindaco e vice di Busseto, Paolo Bossoni, presidente del Pedale Bussetano, Giorgio Dattaro, presidente del Comitato Provinciale Fci e Daniela Isetti, vicepresidente vicario di Federciclismo.
Al termine della mattinata c’è stata l’emozionante consegna di una targa-ricordo a Carlo Cressari, bresciano di Offlaga, classe 1939 e vincitore nel 1958 della “10a Milano-Busseto” e tuttora detentore della media oraria più alta della corsa nel suo iniziale tracciato, benché vada poi ricordato come negli anni a seguire il percorso abbia subito delle inevitabili modifiche.
La gara, organizzata dal Pedale Bussetano con l’appoggio dell’amministrazione comunale ed in collaborazione con alcune sezioni Avis locali, ritrova nel percorso dopo 7 anni il suggestivo doppio passaggio da Vigoleno Castello, riducendo a due i transiti sul gpm di Tabiano.
Appuntamento pertanto fissato per sabato 2 aprile, con ritrovo e partenza da Piazza Verdi (ore 13) e arrivo previsto in Viale Pallavicino intorno alle 16:30 dopo 144 km: dopo lo sconfinamento nel piacentino, al km 30 di gara primo gpm a Vernasca, poi circuito attorno a Vigoleno Castello (due gpm) e rientro nel parmense a Salsomaggiore, dove a metà gara inizierà il circuito di Tabiano Castello (altri due gpm) prima di fare rotta verso la bassa. A Soragna previsto un traguardo volante, mentre a Busseto i corridori faranno due giri di un circuito cittadino prima di sfrecciare per la terza ed ultima volta sotto il traguardo, dove si conoscerà il successore di Simone Consonni, vincitore nel 2015.
Prima dell’arrivo del plotone a Busseto, ci saranno una serie di “mini-sprint” di giovanissimi, iniziativa organizzata dalla scuola di ciclismo curata dal Pedale Bussetano e Cadeo-Carpaneto e atta a tirare idealmente la volata ai colleghi più grandi.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Ciclismo

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi