Entra in contatto:

Football Americano

Panthers Under 21: Rhinos Milano travolto 40-0

Panthers Under 21: Rhinos Milano travolto 40-0

Inizio di campionato in discesa per l'Under 21 dei Panthers Parma che vincono 40 a 0 contro i Rhinos Milano. E' stata una prestazione davvero piena di note positive quella messa in campo dagli uomini di coach Borchini.

“E’ andata meglio di quanto mi aspettassi – ha commentato il tecnico nero-argento – Abbiamo sfruttato ogni occasione creata anche se le sbavature non sono certo mancate. Del resto lo sappiamo che l’obiettivo deve essere migliorare passo dopo passo. L’importante era rompere il ghiaccio”.

In effetti in fase di attacco le giovani pantere non si sono fatte mancare nulla: azioni veloci e gioco alla mano sono state le armi che hanno permesso di dilagare su un avversario tecnicamente inferiore. Alla fine del primo tempo i Panthers conducevano 20 a 0. Il primo ad andare a segno è stato il WR Matteo Grigolo seguito dopo pochi minuti dal RB Drago (con Malpeli che va a segno su corsa nella trasformazione da 2 punti) e dal QB Monardi. Lo stesso copione è andato in scena nella ripresa: altri 20 punti per i Panthers che chiudono la partita senza subire punti con i touchdown dei WR Marastoni e Grigolo (la cui segnatura viene trasformata su corsa dal RB Elmekawi) e del RB Malpeli.

Tra le varie note positive sicuramente lo staff coach dei Panthers ha potuto registrare il buon debutto di quattro giocatori arrivati in prestito dai Predatori Golfo del Tigullio, società che milita in Serie A2: Bruno Colombo, classe ‘89, tigt end ; Andrea Godani, classe ‘88, guardia; Andrea Parri, classe ’89, guardia

Andrea Ragazzoni, classe ‘89, defensive end: “Stiamo iniziando a creare un buon gruppo, compatto ed affiatato – ha commentato Andrea Parri, uno degli esordienti in prestito dai Predatori Golfo del Tigullio – Certo abbiamo commesso qualche errore di troppo soprattutto in linea con blocchi sbagliati e false partenze. Dopo i primi due touchdown comunque è stata una partita tutta in discesa”.

Per Parri, che a luglio fu convocato alle selezioni della Nazionale maggiore ma dovette rinunciare per un infortunio, l’avventura nei Panthers ha il sapore di obiettivi importanti: “Mi piacerebbe riuscire a conquistare un posto in prima squadra – conclude la guardia originaria di Chiavari – In ogni caso, da quando sono arrivato circa un mese fa, ho già imparato molto. Sarà un’ avventura che mi farà crescere soprattutto dal punto di vista tecnico. Qui ai Panthers si sente la mano di uno staff che ha avuto esperienze con altri tecnici e giocatori americani”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Football Americano