Connect with us

Football Americano

Panthers pronti all'esordio con dieci Bobcats in più

Panthers pronti all'esordio con dieci Bobcats in più

Dall'inizio dell'anno ai Panthers Parma sono approdati definitivamente dieci giocatori provenienti dai Bobcats e la maggior parte sarà Â  aggregata alla prima squadra.

Si tratta di Francesco Angelicchio, Andrea Bonato, Luca Mazzoni, Federico Musetti,Valerio Panico, Fabio Perez, Fabio Schianchi, Luca Sfulcini, Biondo Silvestre e Fabio Zinelli. Per molti degli ex Bobcats potrebbe già arrivare l’esordio domenica durante la prima partita di campionato della Serie A.

Il presidente Ivano Tira da il benvenuto alle nuove Pantere: “Siamo molto contenti che questi giocatori abbiano deciso di venire a giocare tra i Panthers – ha detto Ivano Tira presidente dei Panthers – Si tratta di un nutrito gruppo di giocatori che potremo aggregare alla prima squadra. Ma per noi è l’ennesima riconferma che la serietà del lavoro svolto dall’anno della rifondazione ad oggi paga. Un lavoro rivolto non solo al locale ma anche a livello nazionale. I Panthers insieme ad altre tre/quattro squadre si sono impegnate a ricostruire un movimento e a promuovere una federazione che qualche anno fa avevano perso la retta via. Oggi i numeri parlano chiaro: le cinquanta società che hanno aderito alla Fidaf (Federazione football americano) sono il motore trainante del football in Italia. Oggi sul territorio esistono davvero tante piccole realtà in crescita e diffuse a macchia di leopardo che speriamo abbiano la volontà e la forza di volersi mettere a norma ed entrare a parte della federazione. La Fidaf è sotto osservazione Coni fino a giugno; quel punto anche il football in Italia sarà uno sport riconosciuto e la Fidaf l’unico punto di riferimento possbile”.

Per Luca Sfulcini non si tratta della prima volta: “Per me è un ritorno alle origini. Infatti ho giocato nei Panthers dal 2001 al 2004 dopo aver passato un anno nelle giovanili negli Hogs di Reggio Emilia. Sono tornato con grande entusiasmo. Rispetto ai Bobcats il gioco è differente, molto più veloce e strutturato. Fare un paragone è difficile perché sono livelli un po’ diversi. Diciamo che riuscire ad adattarsi non è facilissimo ci vuole un po’ di tempo”.
Valerio Panico – “Fino all’anno scorso seguivo le partite da spettatore. L’ambiente mi ha sempre affascinato, da fuori traspariva una società organizzata e una squadra molto forte grazie all’esperienza apportata ogni stagione dai tecnici e dai giocatori americani. Così, dopo 5 anni nei Bobcats ho deciso di fare una nuova esperienza che mi permettesse di migliorarmi tecnicamente e trovare nuovi stimoli. Rispetto alla mia precedenza esperienza devo dire che ho travato un livello molto superiore soprattutto per la velocità di esecuzione ”.
Andrea Bonato – “ll mio arrivo ai Panthers mi ha permesso davvero di rimettermi in gioco. Se prima giocavo TE ora mi trovo a giocare DE, ruolo del tutto nuovo per me, ma per ora sembra essere molto stimolante. Il mio obbiettivo è crescere con i miei nuovi compagni di squadra e vincere possibilmente il campionato e chissà che anche in coppa non si vada il più avanti possibile, in fondo ci prepariamo proprio per questo. Io credo in questo team, e so che possiamo fare molto bene”.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Football Americano

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi