Entra in contatto:

Dolphins Ancona – Panthers Parma 12-30, gli highlights e le interviste

Football Americano

Dolphins Ancona – Panthers Parma 12-30, gli highlights e le interviste

Partita decisiva per definire la griglia playoff per i Panthers al Nelson Mandela di Ancona, con il secondo posto da difendere dall’assalto dei Dolphins.
Diverse le assenze per i neroargento, soprattutto in attacco, con le defezioni di Diaco, Alinovi e Pooda che limitano le possibilità del qb Bolles, coadiuvato da uno straordinario Dales impegnato nel doppio ruolo, assolutamente devastante nel gioco di corsa.

La partita inizia con una leggerezza dei Panthers che costretti al Punt in avvio sbagliano lo snap e regalano una safety ai Dolphins per il 2-0.
La reazione dei Panthers è veeemente e Bolles si affida soprattutto alle corse personali e alle corse di Dales, impressionante e assolutamente concreto tanto da chiudere il down quasi ogni volta che viene chiamato in causa. Il Td arriva con una ricezione di Finadri ben trovbato da Bolles sulla linea laterale direttamente in End zone. Felli trasforma per il 7-2.
Possesso ai Dolphins con il qb Di Galbo che al primo down subisce l’intercetto di Caccialupi che riporta in campo l’attacco neroargento sulle 30 in campo Dolphins. La difesa di casa regge l’urto delle Pantere e Felli trova il field goal del 10-2 che chiuderà il primo quarto.
Dopo il cambio di campo Ancona arriva finalmente in campo ospite con le ricezioni di Orlandini, Giuliani e Nocera, la difesa Panthers frena l’avanzata opsite con Blicari che in collaborazione con Belli piazza il sack ai danni di Di Galbo. Così anche i Dolphins si affidano al field goal trasformato da Brancaccio per il 5-10.
Il Drive successivo, Bolles chiude 4 down in cinque giochi, con corse personali, una ricezione di Fesila e la solita devastante penetrazione di Dales che segna il Td del 17-5, grazie alla trasformazione di Felli, e poi guida la difesa a contenere la reazione dei Dolphins, piazzando anche un sack. Squadre al riposo sul 17-5 Panthers.

La ripresa si apre con un grande ritorno di Giuliani che rimette in campo Di Galbo e compagni sulle 25 in campo Panthers. L’attacco di casa non riesce però a sfondare e si affida al piede di Brancaccio per un field goal che la difesa neroargento riesce a bloccare. Ma Bolles, dolorante ad una mano subisce l’intercetto Ragnetti sulla linea delle 15. Dopo diversi tentativi Di Galbo trova la collaborazione di Sherman che nonostante i placcaggi riesce a portare la palla oltre la linea per il Td che riapre la partita. Per effetto della trasformazione di Brancaccio i Dolphins salgono a -5, sul 17-12.
L’attacco Panthers cede subito il possesso ma anche la difesa Panthers costringe al punt Ancona con la solita prova convincente per solidità ed efficacia. Torna in campo l’attacco con Dales che risolve una situazione di 4° e due e porta al cambio di campo sulla linea delle 25 in campo Dolphins. Qualche incertezza nello snap, con Bolles bravo a ricoprire un fumble, e il piede di Felli riporta la distanza a 8 punti sul 20-12.
I Dolphins sono comunque a un Td dal pareggio, ma il fumble di Giuliani ricoperto da De Mas riporta ancora in campo Bolles e compagni che affidandosi esclusivamente alle corse degli americani arriva di nuovo a tiro di field goal. Felli non sbaglia per il 23-12.

Prima della fine del match c’è spazio per vedere ancora un sack di Blicari, un intercetto di Proux e un altro Td di Dauson Dales, assolutamente Mvp del match, per il 30-12 finale con la solita trasformazione dell’infallibile Felli.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Football Americano