Connect with us

In Breve

Panthers Parma testimonial dell'Avis

Panthers Parma testimonial dell'Avis

E' stato presentato ieri sera, con un aperitivo al Caffè Garibaldi, il sodalizio tra Avis Parma e Panthers …

… alla presenza dell’organo esecutivo dell’AVIS cittadina, del gruppo Giovani AVIS, di Elisa Bonacini, miss Avis 2009, del presidente dei Panthers Ivano Tira accompagnato da una delegazione di giocatori e del dott. Ferdinando Sandroni, dell’ agenzia Associazionismo e cooperazione Internazionale in rappresentanza del Comune di Parma.

Con questo evento si concretizza sempre più il progetto di diffondere la conoscenza dell’associazione AVIS attraverso lo spirito e i valori che contraddistinguono lo sport. I Panthers, la squadra parmigiana di Football americano, trasmette al meglio quei valori che contraddistinguono questo nobile sport e nei quali l’AVIS si riconosce: la forza del gioco di squadra, dell’impegno, dell’agire insieme, la lealtà verso il prossimo. Un passo molto importante per il gruppo Area Giovani e Sport che da qualche anno sta’ portato avanti con iniziative sportive l’impegno di sensibilizzare i giovani al mondo della donazione del sangue ed un segnale altrettanto significativo da parte della società Panthers, che dimostra grande sensibilità ed altruismo sposando iniziative di carattere sociale come quella della donazione del sangue.
La campagna di sensibilizzazione verso la donazione di sangue che avrà come testimonial alcuni giocatori dei Panthers Parma ed Elisa Bonacini, miss Avis incarica ma anche una delle Satrlight Cheerleaders che per la terza stagione consecutiva sostengono la squadra ducale, sarà attivata con la distribuzione sul territorio parmense di locandine e cartoline. Gli slogan scelti per abbinare gli intenti di Avis all’immagine dei Panthers sono due: “Schierati in campo con noi, dona anche tu” e “Tira fuori la pantera che c’è in te”.
I Panthers per sostenere la collaborazione con Avis hanno deciso di inserire il logo di Avis su tutte le auto di rappresentanza in dotazione da quest’anno ai giocatori in collaborazione con Ford – Gruppo Ferrari. Inoltre i rappresentanti di Avis Parma e Gruppo Giovani saranno ospiti domenica 9 maggio, allo stadio XXV Aprile di Moletolo, in occasione della partita Panthers Parma – Giants Bolzano per proseguire direttamente in campo la campagna di sensibilizzazione alla donazione di sangue.

Le dichiarazioni
Carmine Colucci resp. Sez. Avis Giovani sport – “La collaborazione con in Panthers è uno dei risultati più importanti raggiunti dall’Area Giovani dell’AVIS Comunale. L’entusiasmo che i ragazzi dei Panthers hanno dimostrato per questa iniziativa e la loro disponibilità ci hanno ulteriormente motivato, confermandoci la validità e l’importanza di questo cammino insieme. Siamo convinti che le attività che svolgeremo ci permetteranno di raggiungere grandi risultati e comunicare il messaggio di solidarietà e spirito di squadra che ci accomuna”.
Ivano Tira, presidente Panthers Parma – “Ringraziamo Avis per averci dato questa opportunità. In questa stagione la mia società è stata chiamata più volte a favore del sociale prima al fianco del Comitato Parma per Haiti, poi dell’associazione Aliante in iniziative che potremo definire spot. Diventare però testimonial di una campagna di sensibilizzazione come questa è una responsabilità che siamo onorati di adempiere. Da ora il cammino intrapreso al fianco di Avis sarà una delle nostre priorità; vogliamo collaborare costantemente perché il messaggio di donare passi diffusamente e correttamente. Ciò che possiamo fare nell’immediato è trasmettere lo spirito di squadra che impregna il football americano più di altri sport; in campo ogni giocatore ha un compito: chi di bloccare l’avversario, chi di correre e chi di lanciare; solo con l’esatta correttezza di ogni movimento si riescono a conquistare yard. Chi dona lo può fare in vari modi: sangue intero, plasma e piastrine. E chi non può donare può stare al fianco di Avis impegnandosi comunque nell’opera di sensibilizzazione. Dunque come nel football, chi vuole far parte della squadra Avis, ha in ogni caso un ruolo importante”.
Stefano Orrù, linbacker, classe 1986 uno dei giocatori testimonial dei Panthers – “Io sono diventato donatore appena diventato maggiorenne; ad oggi ho raggiunto le 15 donazioni. Ho fatto questa scelta perché i miei genitori erano entrambi donatori e mi hanno saputo trasmettere l’importanza di un gesto così semplice come donare il sangue che richiede davvero poco sacrificio ma che può aiutare molte più persone di quanto possiamo immaginare. Io sono tra quei fortunati che è cresciuto in casa con questo tipo di cultura; mi rendo conto però che molte altre persone hanno bisogno di capire cosa significhi donare e quale conseguenze comporta per se stessi quindi spero che il messaggio lanciato oggi dalla mia società insieme ad Avis spinga più parmigiani, e non solo, ad informarsi e chissà a diventare donatori”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in In Breve

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi