Connect with us

In Breve

Inaugurata la mostra fotografica sul ciclismo fidentino

Inaugurata la mostra fotografica sul ciclismo fidentino

Tra i colori seppia delle foto di una volta e le forme affascinanti delle biciclette d'epoca è stata inaugurata ieri: "à¢â‚¬Â¦ i curidà Â»r, i curidà Â»rà¢â‚¬Â¦", la mostra fotografica che rende omaggio al ciclismo fidentino

Una kermesse che si inserisce nel calendario delle manifestazioni ideate dall’assessorato allo Sport del Comune di Fidenza per celebrare il Giro d’Italia, che quest’anno farà tappa a Fidenza. «In occasione del Giro d’Italia abbiamo voluto rendere omaggio al ciclismo fidentino, che vanta una grande tradizione. In queste sale ci sono pagine di storia ciclistica locale che molti fidentini ricorderanno con affetto e tanti altri, soprattutto i più giovani, potranno invece scoprire, facendo un vero e proprio viaggio nel passato», ha detto l’assessore allo Sport, Giuseppe Comerci, alla cerimonia inaugurale.
La mostra, allestita all’Auditorium di OF Orsoline Fidenza, «è strutturata in un duplice percorso: “… aspettando il Giro”, dal 7 al 14 maggio, e “… inseguendo il Giro”, dal 15 al 21 maggio – come ha spiegato il presidente del Cral Bormioli, Massimo Belicchi – Abbiamo guardato al passato, ma vogliamo celebrare anche il presente. Dopo il passaggio del Giro d’Italia in città, sarà allestita la seconda parte della mostra con le immagini di quella memorabile giornata».

“… aspettando il Giro”, riscopre il passato ciclistico di Fidenza, non solo attraverso gli scatti dell’epoca, ma anche con l’esposizione di maglie, biciclette d’epoca e immagini di campioni come Moser, Bartali, Saronni, Coppi, Guerra e altri. Pezzo forte della mostra è una galleria dei personaggi locali che, sia a livello professionistico che amatoriale, hanno lasciato il segno nel ciclismo e nel cuore dei fidentini. Uno spazio particolare è dedicato al borghigiano Rizzardo Bregnoli, l’unico concittadino che abbia partecipato al Giro d’Italia e al Tour de France. Tra gli altri fidentini che sono ricordati nella mostra ci sono Enrico Montanari, Stefano Notari e Armando Cavazzini, che è stato il maestro di generazioni di ciclisti fidentini.

Dopo il viaggio nel passato, il secondo percorso della mostra, “… inseguendo il Giro”, è invece ambientato nel presente. Protagonisti saranno infatti gli scatti che avranno immortalato la tappa fidentina del Giro d’Italia. Questa parte della mostra sarà allestita dopo il passaggio del Giro (il 14 maggio) e sarà aperta al pubblico dal mattino di sabato 15 maggio.
L’allestimento della mostra è un progetto di Massimo Belicchi, presidente del Cral Bormioli, così come la rielaborazione del quadro di Rino Sgavetta, icona della mostra.

Alla cerimonia inaugurale erano presenti: l’assessore allo Sport, Giuseppe Comerci, l’assessore alla Comunicazione, Antonia Donetti, il presidente del Cral Bormioli, Massimo Belicchi, il consigliere provinciale Manfredo Pedroni, alcuni consiglieri comunali e tanti cittadini.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in In Breve

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi