© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Motori

All’Autodromo di Varano la passione dell’Alfa Romeo Festival

All’Autodromo di Varano la passione dell’Alfa Romeo Festival

Nella giornata di domenica 29 settembre l’Autodromo “Riccardo Paletti” di Varano de’ Melegari ospiterà la seconda edizione dell’Alfa Romeo Festival, il grande evento dedicato a uno fra i marchi più amati dell’intero panorama automobilistico. Organizzata dal prestigioso Registro Italiano Alfa Romeo, la manifestazione sarà aperta alle vetture “classiche” così come alle più moderne, e verrà impreziosita dalle appassionanti sfide in pista.

A distanza di sei anni, infatti, sul circuito parmense tornerà a fare tappa l’Alfa Revival Cup, campionato gestito da GPS Classic per tutti i modelli GT e Turismo costruiti dalla casa milanese fra il 1947 e il 1981. Si tratta ormai di un “must” nel settore delle auto storiche, con le varie suddivisioni per categoria e cilindrata che garantiscono a tutti i concorrenti la possibilità di ambire a risultati di prestigio. Importante novità e grande attesa per l’inedita serie Alfa Young Timer dedicata alla produzione dal 1982 in avanti.

Il pilota più conosciuto al via sarà senza dubbio il mitico Arturo Merzario, che a 76 anni non vuole ancora appendere il casco al chiodo: lo vedremo in azione nell’Alfa Revival Cup con una Giulia Ti datata 1964, iscritta alla classe F-TC1600. È proprio da portacolori Alfa Romeo che Merzario ha ottenuto alcuni fra i più grandi successi in carriera, a cominciare dal Mondiale Marche e dalla Targa Florio del 1975 al volante del prototipo 33TT/12, progettato dall’ingegner Carlo Chiti. A Chiti è dedicato l’omonimo trofeo che vedrà impegnate le vetture “racing” in una caccia al miglior giro cronometrato, e quelle stradali in una prova di regolarità.

All’interno della manifestazione verrà inoltre assegnato il 56° Trofeo AC Parma. Si preannuncia già molto suggestiva la parata conclusiva con tutte le Alfa Romeo presenti in autodromo. Non solo 4 ruote, perché domenica è previsto il passaggio de “The Distiguished Gentleman’s Ride”, dove decine di migliaia di distinti signori in centinaia di città sparse per il mondo indosseranno la cravatta, arricceranno i baffi, stireranno i propri tweed e inforcheranno le proprie motociclette classiche e d’epoca per raccogliere fondi e sensibilizzare sull’andrologia.

Sono previste anche attività collaterali, tra cui la visita alla Dallara Academy, situata a breve distanza dalla pista, e al Labirinto della Masone. Situato a Fontanellato, è uno splendido parco culturale che si estende in totale per 7 ettari e accoglie la collezione d’arte di Franco Maria Ricci (circa 500 opere dal Cinquecento al Novecento) e a una biblioteca dedicata ai più illustri esempi di tipografia e grafica.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Motori