SEGUICI SUI SOCIAL

Motori

Asimotoshow all’autodromo Paletti: in pista 740 moto storiche

Asimotoshow all’autodromo Paletti: in pista 740 moto storiche

Tutto è pronto per vivere un’altra edizione da ricordare nel tempo di Asimotoshow, la rassegna motociclistica organizzata dall’Automotoclub Storico Italiano e di scena a Varano de’ Melegari dal 12 al 14 maggio. Anche per questo sedicesimo atto si è riusciti a incrementare il numero record di moto in pista firmando così un nuovo e significativo primato di partecipazioni. In pista quest’anno ci saranno ben 740 moto storiche che verranno suddivise in 19 batterie. Le moto più vintage sono due esemplari del 1898, una Perfecta Turismo 310 ed una Automoto Tricycle 300, mentre le più recenti sono 10 e datate 1995; tra queste va segnalata una Ducati 916R. Oltre 100 i ciclomotori.

Numerosi i Campioni con un palmares complessivo di 40 titoli mondiali ed in rappresentanza di quattro generazioni. Saranno presenti (in ordine alfabetico), Giacomo Agostini, Peter Balaz, Jean Francoise Baldè, Pier Paolo Bianchi, Gianfranco Bonera, Piercarlo Borri, Vincenzo Borri, Loris Capirossi, Pier Francesco Chili, Walter Cussigh, Roland Freymont, Roberto Gallina, Giampiero Gatti, Fosco Giansanti, Piero Giugler, Reinhard Hiller, Alberto Ieva, Carlos Lavado, Eugenio Lazzarini, Dario Marchetti, Salvatore Mangione, Sergio Pannuzzi, Manuel Poggiali, Tony Smith, Freddie Spencer, Gino Tondo, Carlo Ubbiali, Remo Venturi, Ralf Waldmann, Vittorio Zito.

Asimotoshow quest’anno non sarà solo in pista e nel paddock, ma anche con lo sguardo rivolto al cielo: sono previste infatti sia sabato che domenica esibizioni con passaggi radenti sopra l’autodromo di 5 aerei storici omologati ASI. Tutti col naso all’insù quindi per ammirare un’altra forma di motorismo storico. Lo spettacolo sarà curato da Hag.

Molte e variegate saranno le iniziative collaterali che gli organizzatori hanno predisposto. Tra tutte vale la pena segnalare un simpatico duello tra le eterne rivali ideato dal club federato Cmef: Il sempre attivissimo club di Firenze metterà in scena una serie di interessanti confronti tra i quali quelli tra Gilera Saturno e Guzzi Falcone, Vespa e Lambretta, Cucciolo e Mosquito.

Dall’Est Europa sono attesi oltre ai noti ciclomotori Tomos, declinati anche nelle versioni da corsa, alcuni modelli di marche minori da noi pressoché sconosciuti. Tra i Registri storici va segnalato il Registro Storico Rudge che sarà presente con alcuni personaggi provenienti dall’Inghilterra tra cui Charlie Williams, plurivincitore al TT dell’isola di Man negli anni ’80 che porterà in pista una TT Replica degli anni ’30.

Registro Storico Aermacchi: le celebri moto varesine saranno in pista con alcuni modelli stradali e soprattutto con quelli da corsa che hanno consentito a tanti piloti (come ad esempio Gianfranco Bonera e Marco Lucchinelli) di iniziare una carriera arrivata successivamente a traguardi importanti. Risultati che testimoniano la bontà “addestrativa” delle Ala d’Oro, moto che si faranno apprezzare anche a Varano de’ Melegari sotto l’attenta regia del Registro Storico Aermacchi.

Alain Nibart, socio francese di Parigi, utilizzerà in pista ed esporrà nello stand del club Aermacchi una primizia assoluta: lo scooter Dama, prototipo progettato e realizzato a Varese dalla Linto. Questo mezzo sarà visibile per la prima volta in movimento. E poi 100x50cc: esposizione di una selezione dei più interessanti ‘motorini’ che hanno fatto la storia della motorizzazione popolare in Italia. Motom, Demm, Testi e tanti saranno esposti nel paddock e sfileranno poi in pista il sabato.

Sfilata Cagiva: Ci saranno una trentina di Cagiva di tutte le epoche che sfileranno in pista la domenica.

Yamaha Classic Team: La Casa giapponese sarà rappresentata da un grande motorhome che ospiterà 6 mezzi ufficiali, tra i quali la 500 portata al titolo mondiale da Agostini nel 1975 e la 700 con la quale il 15 volte iridato vinse la sua prima corsa, a Daytona nel 1974.

La Majestic: La cosiddetta “Nuova Motocicletta” fu disegnata da George Roy e fu prodotta dal 1929 al 1934 (ne furono assemblati circa 110 pezzi) ed è una pregevole scultura Art Deco. Sarà esposta e avviata davanti al tendone Asi.

Team Obsolete: Vengono dagli Stati Uniti e si sono esibite nelle rievocazioni di tutto il mondo. A Varano delizieranno gli spettatori con la loro affascinante patina che immortala le gesta dei campioni che le hanno portate al successo: tra le altre la MV Agusta 500 tre cilindri di Giacomo Agostini e la Honda 250 sei cilindri di Jim Redman.

Team Suzuki Classic Racing Wheatman: Dall’Inghilterra arriveranno a Varano una serie di famose Suzuki da GP, inclusa la moto che portò al titolo mondiale Kevin Schwantz.

Bianchi 4 cilindri compressore. Fa parte della Collezione Righini ed erano anni che non compariva più in pubblico: si tratta della favolosa Bianchi 500 quattro cilindri bialbero sovralimentata e raffreddata ad acqua collaudata da Antonio Ascari nel 1938. Una moto unica e avanzatissima per i suoi tempi.

Omaggio a Ubaldo Elli: Il grande cultore delle MV Agusta da GP sarà ricordato in pista con una grande sfilata condotta dai figli in sella alle moto preferite da Ubaldo. Con loro tutte le altre MV presenti a Varano ed in particolare quelle del Team Obsolete, il cui fondatore, Robert Iannucci, era grande amico di Elli.

Omaggio a Primo Zanzani: Il ‘mago’ delle MotoBi, recentemente scomparso, sarà ricordato dai suoi piloti e dagli amici con le Benelli e le MotoBi, con le quali ha condiviso una vita in autodromo. Mostra statica delle monocilindriche e sfilata in pista il sabato.

Libro Laverda V6: Piero Laverda presenterà il suo nuovo libro che racconta la storia della formidabile V6 1000 da Endurance.

Novant’anni di Remo Venturi: Il grande campione della MV Agusta e della Bianchi compie novant’anni e l’ASI non poteva non ricordarsi di un così importante anniversario.
Opere a olio: Loris Dalmasso esporrà 4 opere a olio a tema motociclistico e automobilistico sui cavalletti sotto il tendone ASI.

Modellismo: La Brach Model esporrà le sue ultime creature in scala 1/12 (montate e in scatola di montaggio) che riproducono nei minimi particolari la Morbidelli 125 e la Garelli 125.
Asimotoshow sarà inaugurata ufficialmente venerdì alle 13 alla presenza delle autorità politiche locali e nazionali e del presidente dell’Asi Roberto Loi. Gran finale domenica, con la sfilata dei Campioni.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Motori