Entra in contatto:

Motori

Autodromo Paletti: numeri da record per la Formula X

Autodromo Paletti: numeri da record per la Formula X

Non sono mancate le emozioni presso l’Autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari, in occasione del nuovo appuntamento con il Formula X Racing Weekend. Ben ventiquattro gare in due giorni, caratterizzate dalla presenza di 187 iscritti grazie alle undici categorie presenti in pista che hanno regalato sfide combattute.

La grande attesa per il debutto della nuova E-STC Series è stata ripagata con due manche che hanno messo in luce il grande potenziale delle Tesla Model 3 presenti al via, mentre gli altri schieramenti hanno offerto uno scenario ricco e variegato. In evidenza le sfide che hanno visto in pista le monoposto Predator’s nei campionati FX3 e Trofeo Predator’s, con lo spettacolo che non è mancato nemmeno nelle due Divisioni della serie Turismo ATCC. Una griglia da record ha caratterizzato il salto a spasso nel tempo con la Formula Class Junior, senza dimenticare la bagarre offerta dai protagonisti dei campionati Smart EQ fortwo e-cup, Legends Cars Italia, GT National Cup e Challenge Ford MPM.

Un evento che ha confermato la grande ascesa del format proposto da Formula X Racing Weekend, impreziosito anche dalla produzione di tutte le gare andata in onda su MS Motor TV, i canali Social del campionato e ricondiviso dall’Autodromo. Migliaia di appassionati hanno seguito la cronaca delle gare, con ben 16 ore di diretta complessiva che hanno accompagnato ogni fase della manifestazione.

E-STC SERIES
L’attesa serie elettrica ha visto il debutto agonistico delle Tesla Model 3 firmate dal preparatore americano Unplugged Performance. La sfida si è articolata, in ciascuna delle due giornate, tra un giro secco valevole per la Superpole, una Qualifying Race di 3 tornate ed una Main Race sulla distanza di 12 giri. A salire sul gradino più alto del podio in gara-1 è stato Max Mugelli (Best Lap), mentre nella seconda manche è riuscito a svettare il bellunese Andrea Fontana (Zerometano by Lema Racing), presentatosi al via dell’evento in coppia con Giacomo Ghermandi. A piazzarsi sul podio anche il team Executive Roma con il giovane Danny Santi, quindi il V-Action Racing Team con Luigi Ferrara e Matteo Fillippi ed il Lonati Caffi Reparto Corse, rappresentato in pista da Roberto Agostini.

FX3
Il round di Varano sorride a favore di Andrea Bodellini, dopo la doppietta conquistata da quest’ultimo sul tracciato emiliano. Il giovane portacolori del New Team Racing è riuscito in questo modo a prendere il largo anche nella classifica assoluta, complici i week-end da dimenticare degli altri antagonisti al titolo. Escono infatti a quota zero punti dalla trasferta nella Motor Valley Davide Critelli e Lyle Schofield (coinvolti in un contatto nella seconda manche), oltre a Francesco Atzori. Buona la prestazione di Alberto Naska, due volte secondo e costretto a cedere la leadership soltanto all’ultimo giro in gara-2, così come quella di Alberto Gilardoni, terzo assoluto e al top nella graduatoria AM.

TROFEO PREDATOR’S
L’ultimo atto stagionale del campionato riservato alle Predator’s PC015 del Factory Team ha incoronato Fabio Daminato, il quale grazie ad una doppietta è riuscito a conquistare il titolo 2021. Ad escludere dai giochi per la vittoria Luca Vanzetto e Niccolò Bettini un contatto tra loro verificatosi in gara-1, che ha consentito a Mauro Valentini di ottenere un ottimo doppio secondo posto sotto la bandiera a scacchi davanti a Gabriele Bini. Per quanto riguarda le PC010, a svettare nelle due gare sono stati i fratelli Matteo e Andrea Zaniboni, con Lorenzo Cossu e Antonio Faragasso a spartirsi i restanti gradini sul podio.

ATCC
Denis Babuin (Bolza Corse) ha posto un altro doppio sigillo nella sua rincorsa verso il titolo della Prima Divisione, conquistando entrambe le manche a bordo della sua Seat Leon Cupra. Ottima anche la prestazione di Maurizio Fortina a bordo della Lotus Elise Cup, per due volte secondo al traguardo, così come di Mauro Trentin, abile a conquistare il terzo gradino del podio precedendo Sergio Galbusera in gara-1 ed Enrico Riccardi in gara-2. Per quanto riguarda i successi di classe, essi sono andati nella GTM a Lorenzo Semprini (Porsche Cayman), al già citato Fortina nella classe B e a Giovanni Tagliente nella C.

La Seconda Divisione ha visto transitare in entrambe le occasioni per primo sotto la bandiera a scacchi Paolo Marcon su Spice-X, capace di precedere al termine di un serrato confronto la Fiat X 1/9 di Lorenzo Paoloni nella classe E1M. A svettare nell’assoluta è stata la Mitjet di Samuele Fornara nella prima manche e la Peugeot RCZ Cup di Claudio Cappai nella seconda, mentre Silvano Bolzoni e Onofrio Mariella hanno avuto la meglio nella combattuta RS Trophy. A festeggiare i successi di classe anche Claudio Grispino (Clio Cup) e Maurizio Fumi (Peugeot 106).

FORMULA CLASS JUNIOR
Ben 35 iscritti al via della serie organizzata da Andrea Tosetti. Le tre manche in programma hanno visto svettare Marco Visconti, capace di centrare il bottino pieno al volante della Corsini del team Stilo Corse. Sul podio dell’assoluta Junior sono saliti anche Dino Panozzo e Roberto Di Modugno nella prima e nella terza manche, mentre nella seconda alle spalle del vincitore si è piazzato Jacopo Prescendi. Successi nella graduatoria Silver per Andrea Bollini e Lorenzo Tocci, mentre Gianluca Giorgi si è imposto tra le Super Junior. In quest’ultima categoria, da registrare il successo di Mattia Pavoni davanti a Fabio Contini e Antonio Vessicchio nella gara sperimentale FX600.

SUPPORT SERIES
Non sono mancate le emozioni nemmeno negli altri campionati in pista sul tracciato emiliano. La Smart EQ fortwo e-cup ha registrato la presenza di ben 23 concorrenti al via regalando i successi a Francesco Savoia e Mattia Carlotto, mentre la bagarre ha tenuto banco nelle due spettacolari manche della Legends Cars Italia, entrambe caratterizzate dai perentori successi di Alberto Naska. Il nuovo round del monomarca GT National Cup, riservato alle Porsche Cayman del team Tecnosport, ha visto le affermazioni di Carlo Mantori davanti a Claudio Cappelli, con Carmine Alfano sul terzo gradino del podio. Infine, l’equilibratissima sfida Challenge Ford MPM ha visto prevalere Antonello Casillo in gara-1 e Fillippo Mastrolonardo nella seconda manche.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Motori