Entra in contatto:

Motori

Bagarre in pista, all’autodromo di Varano torna il MES

Bagarre in pista, all’autodromo di Varano torna il MES

Trofei MP Dynasty Exhaust Motoestate hanno regalato emozioni nei due appuntamenti fin qui corsi. In pista la bagarre non è mancata, così come non sono mancati i protagonisti e le griglie piene. Paddock colorato e popolato, con piloti di esperienza e giovani promesse. In mezzo a tutto ciò piloti di fama internazionale come Bradley Smith e Claudio Corti, oltre a piloti stranieri: Frey, nella Supermono, e Alex Murley, pilota che ha militato anche nel mondiale Supersport. A Cremona poi non sono mancate le wild card illustri: Salvadori, Perotti, Goi per citarne alcune.

Ora, dopo un breve flashback, i riflettori si spostano sul round 3 della stagione. Si torna sul circuito di Varano il 26 e 27 giugno. E ci si aspetta un altro weekend affollato e dall’ alto coefficiente adrenalinico. In riva al fiume Ceno, le classi 125- Moto4- 300 Classe Viva e Supermono correranno doppio round.
Occasione importante per ottenere tanti punti, in classifiche al momento molto corte. Si prevede tutto esaurito nella 300 SS Classe Viva. Dopo due gare full, si prospetta un’altra griglia piena e tanti piloti in cerca di gloria, pronti a cercare di togliere punti al leader Davide Conte, in sella alla Kawasaki gommata Dunlop.

125/ Moto4 la categoria entry level del torneo, che vede in pista le 125 SP e le 125 Open, tutte rigorosamente due tempi, e le Moto4, con cilindrata 250 4 tempi e regole restrittive. Entrambe le categorie puntano sull’equilibrio tecnico per fare uscire le qualità dei piloti. Nella 125 SP al comando c’è Balboni davanti a Magnanelli e Agnorelli Matteo. Nella Open il leader è Specolizzi. Mentre nella Moto4 Ballerini comanda davanti a Vitali, entrambi giovani di belle speranze. Il primo all’esordio sulle ruote da 17 pollici e l’altro già titolato, all’esordio lo scorso anno nella 300. Nella Moto4 vengono accettate da quest’anno anche le Aprilia 250, una buona possibilità di allenamento per i piloti che corrono solitamente in sella alla moto di Noale.

Altra categoria che correrà la doppia gara è la Supermono. La categoria che raggruppa moto da 250 fino a 800, con classifiche tra Open e fino a 450, in questi primi due appuntamenti ha messo in evidenza piloti molto  forti. Morri con la Bucci Moto3 ha piegato Scagnetti a Cremona, prendendosi la rivincita di Varano. E con loro, in bagarre c’è Raimondi. Poi ci sono i piloti della Pre Moto3 che usano la Supermono per allenamento e regalano belle bagarre. Si può partecipare alla categoria dai 14 anni in su, mentre dai 13 anni per i piloti già iscritti al CIV Premoto3.

Doppia gara, ma è un cult della Race Attack 600 e 1000 che anche quest’anno, fin dal 20214, si svolge tutta nella giornata di domenica. Due turni, due manche di gara e quattro gomme Dunlop D212 a disposizione. Ideale per chi vuole correre e divertirsi, con un livello alla portata di tutti e tanto show in pista con due gare sprint. Nella 600 al comando figura il giovane Liberini, mentre nella 1000 il leader è Yari Remoto.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Motori