Entra in contatto:

Motori

De Antoni e Castagnoli fanno sorridere Collecchio Corse

Foto di Mario Leonelli

De Antoni e Castagnoli fanno sorridere Collecchio Corse

Fine settimana chiuso con un sorriso marcato in casa Collecchio Corse, in campo con un doppio impegno che ha regalato soddisfazioni inattese.

Per Edoardo De Antoni si trattava del debutto assoluto sulla terra, in occasione del Rally Adriatico corso domenica e valido come seconda prova del Campionato Italiano Assoluto Rally Junior nonché per il Campionato Italiano Rally Terra, ma il pilota di Camposampiero ha indubbiamente confermato il proprio talento ed una crescita che migliora a vista d’occhio.
Il portacolori della scuderia con base a Felino, affiancato da Martina Musiari sulla Renault Clio Rally 5, ha ben gestito il gap di esperienza con la concorrenza, essendo l’unico del lotto a non aver ancora assaggiato le strade bianche, chiudendo con un buon quarto nella serie tricolore.
Un risultato che gli consente di rafforzare la medesima posizione nel CIAR Junior, quando un terzo della stagione è stato già consegnato agli archivi, ed in piena corsa per un podio a vista.

Bottino completato anche dalla quarta piazza nella generale di gruppo RC5N e tra le Rally 5. “Siamo soddisfatti del risultato – racconta De Antoni – soprattutto perchè eravamo alla prima sulla terra, al contrario di tutti i nostri avversari che ci avevano già corso, quindi credo che il valore di questo quarto posto sia anche maggiore. Sapevamo che avremmo pagato in questa ottica ma è andata bene così. A dire il vero ci aspettavamo anche qualcosina di più perchè, sia nei test che nello shakedown, avevamo lo stesso passo dei primi. Sulla speciale di apertura eravamo partiti bene, molto vicino ai primi, ma poi l’inesperienza ha fatto il suo e ci sta. La terra ci è piaciuta tantissimo e non vediamo l’ora di approfondire la sua conoscenza al San Marino.”

Doveva essere una gara test ed il risultato non può che essere considerato un ottimo auspicio, in vista dell’arrivo della gara di casa ovvero il Rally del Taro, per un Fausto Castagnoli (nella foto) che, pur baciato dalla dea bendata sull’ultima speciale con la salita sul terzo gradino del podio assoluto, si è confermato sempre nei piani alti di una prima edizione del Rally Valli Oltrepò sostanziosa.
Il pilota di Bardi, all’esordio sulla Skoda Fabia Rally 2 Evo di Pool Racing con Enrico Bracchi alle note, ha migliorato il proprio passo, chilometro dopo chilometro, insediandosi ai piedi del terzetto di testa già da metà Domenica ed ora pronto alla caccia assoluta sulle strade amiche.
Un bilancio ulteriormente arricchito dalla terza piazza in RC2N ed in classe R5 – Rally 2. “Questa trasferta è andata oltre le nostre aspettative – racconta Castagnoli – perchè l’unico scopo che avevamo era quello di prendere confidenza con una vettura che non conoscevamo. Il nostro target era di stare nei cinque assoluti e saremmo stati già soddisfatti così. Un po’ per nostro merito ed un po’ per la fortuna abbiamo concluso a podio. La Skoda ci è piaciuta, molto diversa dalla Polo ma è bella e divertente, sia di assetto che di motore. Anche questa gara, alla sua prima edizione, è stata organizzata molto bene. Classiche strade del pavese, sporche ed impegnative. Grazie ai partners, a Collecchio Corse ed al presidente Gianni che ci ha seguito. Grazie a Pool Racing, ad Autosole 2.0 e ad Enrico che, da destra, mi ha tenuto sotto battuta”.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Motori