Connect with us

Motori

Gr Motorsport, bilancio 2020: 5 titoli nazionali e 2 trofei

Gr Motorsport, bilancio 2020: 5 titoli nazionali e 2 trofei

La scuderia parmense si congeda da una stagione ricca di successi: cinque titoli nazionali, due trofei, ma anche il 60% di gare concluse sul podio di classe. Il bilancio stagionale nelle parole della presidentessa Giancarla Guzzi.

GR Motorsport, ovvero: Grandi Risultati. Passateci la battuta, che peraltro sarebbe pure in antitesi con lo spirito di una scuderia nella quale la regola fondamentale consiste nel condividere una passione in amicizia. Però, il 2020 che la compagine parmense si sta lasciando alle spalle merita davvero di essere ricordato come un anno costellato da grandi risultati.

Sequenza di gioie che ora andiamo a ripercorrere, a partire dai titoli nazionali raccolti dai portacolori di GR Motorsport. Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi hanno conquistato la Coppa S1600 del Campionato Italiano WRC e nell’AciSport Rally Cup, Marco Mangiarotti e la stessa Giancarla Guzzi hanno primeggiato nella Coppa Gruppo N Due Ruote Motrici del Campionato Italiano Rally Terra, mentre Michele Spagnoli e Marco Soliani si sono aggiudicati rispettivamente la Coppa N2 ed R1A dell’AciSport Rally Cup.

Vescovi-Guzzi hanno poi conquistato il Trofeo Pirelli Accademia Due Ruote Motrici, mentre Michele Spagnoli si è fregiato del titolo del Quinto Raggruppamento della Michelin Zone Rally Cup. Restando in ambito di trofei, Marco Soliani e ‘Cerutti Gino’ hanno chiuso secondo e terzo nel Twingo R1.

Successi importanti anche nella Coppa Rally di Zona (che ha poi promosso i vari alfieri di GR Motorsport all’AciSport Rally Cup di Como), con i titoli di classe S1600 colti da Vescovi-Guzzi in Piemonte ed in Veneto, da Michele Spagnoli nella N2 in Toscana, da Gianandrea Ghilardi in R1 in Toscana e da Marco Soliani in R1A in Veneto.

A dare ulteriore rilievo alle prestazioni degli equipaggi di GR Motorsport, i risultati nelle 45 partecipazioni collezionate durante l’anno: i successi di classe hanno rappresentato il 36% delle partenze, gli arrivi sugli altri gradini del podio il 24% (per un 60% di gare terminate tra i primi tre).

Basterebbe questa sequenza di dati per far comprendere quanto positivo sia il bilancio stagione di GR Motorsport, ma le parole di Giancarla Guzzi, presidentessa di GR Motorsport, consentono d’inquadrare il tutto nella giusta prospettiva. Sentiamola: “Prima di tutto, ritengo doveroso sottolineare come AciSport abbia fatto un lavoro straordinario, fronteggiando lo stravolgimento provocato dalla pandemia con grande competenza e professionalità; questo ha permesso a noi rallysti di correre da luglio a dicembre, potendo disputare i vari campionati e le singole gare in totale sicurezza. La federazione merita davvero un elogio speciale. Venendo alla nostra scuderia, i risultati credo parlino chiaro: Roberto Vescovi ha replicato i successi dello scorso anno, grazie anche allo splendido rapporto instaurato con il team vicentino PR2 Sport, che ci ha messo a disposizione una Renault Clio altamente competitiva. I nostri equipaggi hanno brillato su ogni fronte, ed anche chi – in apparenza – ha raccolto meno successi, in realtà ha vissuto una stagione interessante.

Per questo vorrei spendere una parola per ciascuno dei nostri portacolori: Roberto Vescovi, il nostro capitano, una certezza granitica capace di mietere puntualmente successi e trofei; Michele Spagnoli, impeccabile come sempre; l’altro parmigiano volante Marco Soliani, che ha vinto e convinto su una vettura con la quale non aveva mai corso, per di più preparata dalla sua officina; il pavese Marco Mangiarotti, un autentico signore dal piede pesante, il cui primo titolo tricolore ci ha riempito di gioia; Fabio Battilani, che quest’anno si è cimentato per la prima volta con vetture a trazione integrale (la Hyundai i20 classe R5 di Friulmotor – ndr), collezionando preziosa esperienza; il nostro giovane talento Giovanni Pelosi, che ha disputato la prima stagione a livello nazionale, mostrando una buona crescita nell’ambito della Suzuki Rally Cup; sempre con le Suzuki si sono distinti pure i nostri alfieri lucchesi Gianandrea Ghiarrdi e Stefano Martinelli, sempre veloci e competitivi; Mariano Mariani, brillante e generoso interprete della Renault Clio Williams; il varanese Simone Buzzi, che ci ha entusiasmato nella sua esperienza nella Coppa Rally di Zona emiliana, sfiorando il titolo di classe A6; ‘Cerutti Gino’, che considero una colonna della scuderia: attento e presente, appassionato e competente come pochi; gli amici veronesi Ivano Costantini e Tania Bertasini, che non mancano di tenere alti i nostri colori ogni qualvolta si presentano ai nastri di partenza di un rally.

Al di là dei successi, però, c’è un aspetto che non si può apprezzare dall’esterno ma che rappresenta la vera forza propulsiva di GR Motorsport: è lo spirito che contraddistingue tutti i nostri associati, i quali corrono – spesso facendo importanti sacrifici personali – non solo per mera passione, ma anche accomunati da un forte legame di amicizia e solidarietà. Questo ci permette di superare le tante difficoltà che, inevitabilmente, dobbiamo affrontare per riuscire a correre ed a vivere le gare in un clima bellissimo, sapendo che possiamo sempre contare sui nostri compagni”.

(Foto Zini)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Motori