Entra in contatto:

Motori

Grande spettacolo all’Autodromo di Varano con il Trofeo Super Cup

Grande spettacolo all’Autodromo di Varano con il Trofeo Super Cup

Il contenitore del Trofeo Super Cup ha fatto il proprio ritorno presso l’Autodromo di Varano de’ Melegari, offrendo un grande spettacolo in pista con ben 15 gare. Il campionato promosso da A.S.D Italia Corse, giunto al terzo appuntamento stagionale, è stato affiancato dall’innovativa serie elettrica smart EQ fortwo e-cup.

Sul circuito “Riccardo Paletti” sono state protagoniste le vetture Turismo, iscritte in 1° e 2° Divisione. L’esperto Max Pigoli, al volante di una Mitjet 2.0 Turbo ha fatto sua gara 1 della 1° Divisione con oltre 25” di vantaggio nei confronti del secondo classificato Sabatino Di Mare (Seat Leon Cup), che in volata ha preceduto il duo del team Six Engineers composto da Federico Dolci ed Elia Bossalini, entrambi su Seat Leon Cup Racer. Quest’ultimo è riuscito a guadagnare una posizione in gara 2, centrando il podio alle spalle di Pigoli e Di Mare, che hanno confermato la prima e seconda posizione.

Anche nella 2° Divisione a farla da padrone sono state le Mitjet, con la bella doppietta di Francesco Malvestiti davanti a Vittorio Zadotti. Le vetture Silhouette hanno addirittura centrato la tripletta in gara 2, grazie al terzo posto di Giampiero Paparusso, che ha avuto la meglio su Luca Rossetti con Mini Cooper S R5, capace di salire sul podio nella prima corsa.

La Supercars Series, riservata alle vetture Gran Turismo, e la Superproto Cup, che vede al via i prototipi, sono scese in pista insieme. Jeffrey Nelson non è riuscito a confermare il successo ottenuto a Binetto con la Wolf GB08, chiudendo gara 1 alle spalle del vincitore Claudio Francisci su Lucchini P09 e Anthoine Bottiroli su Ferrari 488. Il pilota francese ha poi ceduto il volante della vettura di Maranello ad “Aramis”, già visto in azione in 2° Divisione su Fiat 500 Abarth. Il portacolori del team SR&R ha ottenuto la terza posizione, preceduto da Francisci e Nelson.

Nel trofeo RS Challenge, riservato alle Renault Clio, fine settimana difficile per Samuele Fornara, presentatosi da leader della classifica. Il pilota della DC Racing non è andato oltre la settima piazza in gara 1, finendo fuori gioco nella seconda corsa. Hanno così potuto approfittarne i suoi diretti inseguitori, Paolo Tarabini e Walter Lilli, con il primo capace di salire due volte sul podio, centrando la vittoria di gara 2 davanti al rivale del Team Mariotti. Nella prima corsa ad imporsi era invece stato Andrea Bonifazi.

Spazio anche alle vetture formula, con l’affollato e competitivo Formula Class Junior, che ha visto al via oltre venti monoposto. Grande la battaglia tra Nicolò Pavoni e Roberto Di Modugno, che si sono contesi le vittorie delle due manche in programma. Pavoni ha ottenuto il successo in gara 1, ma Di Modugno si è rifatto nella seconda corsa, spuntandola sul rivale per soli nove decimi di secondo. Massimo Galli e Massimiliano Vichi hanno conquistato il terzo posto.

Carlo Casillo è stato il grande protagonista del Ford Challenge MPM, imponendosi in gara 1 e poi salendo sul terzo gradino del podio nella seconda corsa. Simone Moriconi e Giuseppe Gulizia hanno chiuso alle sue spalle nella prima manche, mentre Pietro Casillo ha fatto sua la vittoria di gara 2 davanti a Riccardo Mandolese.

Grande spettacolo anche nell’innovativo monomarca riservato alle Smart EQ fortwo e-cup, che possono vantare la titolazione di Campionato Italiano Velocità Energie Alternative da parte di ACI Sport. A spuntarla al termine della prima corsa è stato Riccardo Azzoli, che ha preceduto il leader della classifica Fulvio Ferri e Giuseppe De Pasquale per meno di un secondo al termine dei dieci giri di gara. Francesco Savoia, il principale rivale al titolo di Ferri, si è rifatto cogliendo la vittoria in gara 2 davanti al giovane Gabriele Torelli e a Lorenzo Longo. Torelli ha confermato la seconda piazza anche nella terza corsa in programma, chiudendo alle spalle di De Pasquale ma davanti a Ferri. Due quarti e un quinto posto per Vittorio Ghirelli, vincitore del titolo AutoGp nel 2013 e campione in carica della categoria nella passata stagione.

Anche questo evento è stato svolto a porte chiuse nel cuore pulsante della MotorValley, in ottemperanza con gli ultimi decreti governativi. I lavoratori e i concorrenti ammessi in circuito hanno rispettato tutte le normative di sicurezza, indossando la mascherina e rispettando la distanza interpersonale.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Motori