Entra in contatto:

Motori

Pinetti Motorsport: a Misano arriva il primo sigillo di Zanasi

Pinetti Motorsport: a Misano arriva il primo sigillo di Zanasi

Fine settimana ricco di spunti positivi, quello archiviato con la seconda tappa della BMW M2 CS Racing Cup Italy, il 4 e 5 Giugno al Misano World Circuit.

Primo centro stagionale, dopo aver mancato la pole position per soli cinque millesimi, per un Marco Zanasi in forma smagliante, dominatore di gara 1 con quasi cinque secondi di margine.

Un risultato brillante per il pilota di Maranello, sulla BMW M2 CS Racing di Pinetti Motorsport, sfortunato protagonista in una gara 2 partita storta e conclusa con una fatale foratura.“Siamo partiti molto bene – racconta Zanasi – sia nelle libere che nella prima qualifica ed in gara. Siamo stati in testa, fino dalla prima curva, ed abbiamo mantenuto la posizione anche se Ferrara e Sandrucci, da dietro, spingevano parecchio. Nella seconda qualifica ho commesso un errore, chiudendo quarto, e la partenza in gara non è stata delle migliori. Sono riuscito a recuperare, sino al quinto, ma una foratura, alla posteriore destra, ci ha costretto a ritirarci. Siamo soddisfatti, il team è stato eccellente, come al solito. Siamo fiduciosi per il Mugello.”

Sorride anche il debuttante Giovanni Stefanin, alla prima di campionato con la squadra corse di Colorno e capace già di esprimersi ad alti livelli, collezionando un più che positivo terzo gradino del podio in classe TH e l’ottavo assoluto in gara 1, poi quarto e decimo nella seconda tornata. “Il terzo di categoria in gara 1 è un ottimo inizio” – racconta Stefanin – “e dimostra il grande lavoro di tutto il team e del mio coach. Dobbiamo continuare su questa strada ed il mio pensiero è giù al Mugello. Credo che, nei prossimi appuntamenti, ci sarà da divertirsi molto.”

A battere un colpo significativo è stato anche Marco Pellegrini, a bocce ferme settimo sia in gara 1, penalizzato da una toccata alla prima curva, che in gara 2, rallentato da problemi tecnici, ma ottimo quarto nella prima qualifica, a poco più di un decimo e mezzo dalla pole.

Misano sofferta per Victor Briselli, prima in difficoltà nella gestione delle gomme e delle torride temperature e poi costretto allo stop, in gara 1, per il cedimento del potenziometro.
Indubbia la soddisfazione per aver segnato riscontri cronometrici in linea con i migliori della serie, grazie all’aiuto dei coach Belicchi e Monfardini nonchè dei volanti griffati Guidosimplex.

Ai piedi della top ten, undicesima casella assoluta e quinta di classe TH, ha chiuso la giovane Emma Segattini, alla sua prima uscita nel mondo delle vetture a ruote coperte.
La campionessa italiana femminile kart 2019 e 2018 ha rotto il ghiaccio nel miglior modo possibile, senza commettere errori ma provando già l’ebbrezza delle sportellate in pista.

Il campionato ci consegna quindi un Zanasi quarto assoluto, ad una sola lunghezza dal podio, mentre Pellegrini firma punti importanti in terra romagnola, piazzandosi ottavo nella generale, così come il trittico composto da Stefanin, Briselli e Segattini che aprono il proprio tabellino.
Nella serie Hankook Stefanin entra al sesto posto, seguito dai compagni Briselli e Mogavero.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Motori