© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Motori

Ronde Monte Caio, iscrizioni aperte fino a venerdì

Ronde Monte Caio, iscrizioni aperte fino a venerdì

 La prima bandiera a scacchi della 9° Ronde Monte Caio si avvicina: alle 18 di venerdì prossimo, 26 ottobre, scadranno i termini per inviare le iscrizioni all’edizione 2018 della gara organizzata da ASD Monte Caio, Scuderia San Michele e Scuderia Jolli Corse. I concorrenti che volessero partecipare alla ronde parmense, potranno inviare la propria adesione sia via posta ordinaria (all’indirizzo: Comitato Organizzatore “SCUDERIA AUTOMOBILISTICA SAN MICHELE” c/o Tedaldi Lampadari, Loc. Follo 26, 43041 Bedonia (PR), sia vi posta elettronica (all’indirizzo email scuderiasanmichele@virgilio.it).

POCHI RITOCCHI ALLA LOGISTICA DI GARA

Confermata pressoché in toto la logistica della gara, con Lagrimone sempre a fare da ‘capitale’ dell’evento. Rispetto allo scorso anno, solo direzione gara, albo di gara, sala stampa e la sede delle verifiche sportive sono state spostate di poche decine di metri, dal centro sportivo alla ‘Casa del Padre’, sempre in strada del Pizzarello. Invariate, invece, le sedi dei riordini e del parco assistenza – a loro volta nelle immediate vicinanze del quartier generale della gara -, così come la partenza, mantenuta nel centro di Tizzano Val Parma alle 18 di sabato 3 novembre, e l’arrivo, in piazza Pertini a Lagrimone. Lo shake-down (prove con auto da competizione su strada chiusa al traffico) si terrà ancora un volta nel tratto della strada provinciale da Schia a Capriglio (2,3 km) dalle 10 alle 13.30 di sabato 3.

PROVA SPECIALE MONTE CAIO ALLUNGATA, PIÙ COMPLETA E FACILMENTE ACCESSIBILE AL PUBBLICO

La prova speciale ‘Monte Caio’, da ripetersi quattro volte nella giornata di domenica 4 novembre, è stata allungata di 1,2 km nella sua parte inziale e scatterà da Tizzano, sulla provinciale per Schia, in prossimità del bivio per la piscina comunale. “Abbiamo aggiunto un tratto impegnativo, che esalterà le doti di guida e di assetto delle vetture – spiega Andrea Galeazzi, portacolori della scuderia Jolli Corse e ben noto pilota locale -; in questo modo, riteniamo di aver offerto ai concorrenti una prova speciale ancora più completa, nella quale potranno emergere sia le qualità dell’equipaggio, sia quelle delle auto in gara”. In totale saranno 46,2 i chilometri cronometrati che decideranno le sorti della Ronde Monte Caio 2018.

La prova sarà anche facilmente accessibile al pubblico da diversi punti. In particolare, l’organizzazione suggerisce di seguire la gara ad inizio prova, nelle vicinanze di Tizzano Val Parma, nel tratto di strada che transita per Musiara Superiore, nel sempre gettonatissimo piazzale di Schia e, infine, nel tratto conclusivo, in località Capriglio”.

PAROLE D’ORDINE: SICUREZZA ED OSPITALITÀ

La Ronde Monte Caio è una gara pensata per offrire il meglio a concorrenti ed appassionati che desiderino trascorrere un fine settimana all’insegna dello sport. Così, ai vantaggi di un percorso non troppo lungo e ad una logistica estremamente comoda, gli organizzatori dispiegheranno un ‘esercito’ di professionisti e volontari che garantiranno eccellenti livelli di sicurezza. In particolare, l’evento potrà contare sulla presenza di circa 70 commissari di percorso, una decina di cronometristi, quattro ambulanze (ciascuna con un medico rianimatore a bordo), altrettanti carri attrezzi ed il team di decarcerazione.

Oltre a loro, naturalmente, non mancheranno i tanti volontari che, insieme allo staff organizzatore, si prodigheranno per far sì che i partecipanti vivano un fine settimana gradevole sotto ogni aspetto, ospitalità inclusa: in questo senso, non va dimenticato il brindisi di benvenuto offerto e concorrenti ed addetti ai lavori sabato sera, all’ingresso nel riordino notturno. Un momento di aggregazione e condivisione, nel segno del più genuino spirito sportivo, reso ancor più gustoso dai prodotti culinari tipici della zona.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Motori