SEGUICI SUI SOCIAL

Motori

Trofei Malossi e Varano Cup: tutti i risultati

Trofei Malossi e Varano Cup: tutti i risultati

Si è concluso il tradizionale appuntamento primaverile che vede i Trofei Malossi far visita al Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari, e l’altrettanto consueta attività della Varano Cup.

La giornata si è aperta con il terzo turno di prove libere del RD Series che ha visto Devis Selmi con la sua Yamaha RD 350 conquistare il miglior tempo in 1:20.682 a precedere Fabio Muretti su Honda Hornet 600 ed Andrea Radice, con l’altra Yamaha RD 350.

Nel primo turno della 125 Open miglior tempo per Marco Baldassarre in 1:12.577, risultato ribadito anche nella seconda sessione di prove ufficiali, con il best crono di 1:12.173.

Vittoria dalla pole position per Sergio Boccardo nella prima gara della ScooterMatic. Un successo in rimonta dato che al primo giro la leadership era andata nella mani di Christian Galbiati, poi quarto sotto la bandiera a scacchi. Ad accompagnare il vincitore sul podio, Riccardo Sartori, distaccato di soli 148 millesimi e Daniele Giberti, terzo a 0”261 dalla vetta.

Daniele Di bona si è invece aggiudicato la vittoria nella classifica della SuperScooter Replica, precedendo sulla linea del traguardo Matteo Guidi di 3.808 e Nicola Rondina di 6.280. Quest’ultimo è anche stato il vincitore della classifica ScooterMatic, animando le fasi finali della corsa tentando la rimonta per la piazza d’onore.

Successo in solitaria per Gianluca Rapicavoli nella T-Max Cup, che ha concluso le 10 tornate di gara con 8.463 di vantaggio nei confronti di Filippo Pistola, a sua volta solo 234 più rapido di Giuseppe Russo. I due hanno animato la corsa con un duello mozzafiato per la piazza d’onore.

Davide Zenari si è invece imposto con autorevolezza in gara-1 della TNSV cogliendo un successo in solitaria mentre alle sue spalle è impazzata la battaglia tra Alessandro Melone, Alberto Consoli e Mauro Montagna, che hanno completato la classifica alle sue spalle.

L’ultima gara della mattinata, la 4 Stroke, è invece andata nelle mani di Andrea Minischetti, agile leader dalla pole position, che ha preceduto sotto la bandiera a scacchi Dario Barzaghi e Giuseppe Marano che hanno animato la lotta per il podio. Un contatto alla Ickx nel corso del terzo giro ha invece tolto di scena due protagonisti come Rocco Nucera e Gennaro Adinolfi.

La seconda manche della ScooterMatic è invece andata nella mani di Riccardo Sartori che all’ultima curva ha beffato Sergio Boccardo, transitando sul traguardo con soli 319 millesimi di vantaggio. Ritirato nel corso dell’ultimo giro Christian Galbiati, che aveva invece condotto la corsa all’ultimo giro, regalando il terzo gradino del podio a Nikolas Marchi.

Gianluca Rapicavoli si è imposto anche nella seconda manche della T-Max Cup, con Pistola e Russo che hanno fotocopiato i risultati del mattino, anche se l’inserimento di Dario Barzaghi nella battaglia per il podio ha animato la corsa. Da segnalare il ritiro per caduta a due giri dalla fine per Alessandro Pischedda.

Ricca di colpi di scena gara-2 della ScooterMatic e SuperScooter Replica che hanno visto da subito il poleman Di Bona abbandonare dopo pochi metri dalla partenza. Il successo è andata a Rondina dopo un’agguerrita battaglia con Matteo Guidi, leader inaugurale della competizione. Davide Moreselli ha invece dovuto alzare bandiera bianca nel finale, cedendo il terzo gradino del podio ad Andrea Visani.

Successo in solitaria invece per Pedro Javier Castano Illan nella gara riservata alle 600 della Varano Cup. Lo spagnolo si è aggiudicato il successo al termine delle 12 tornare previste rifilando 11 secondi a Christian Fortunati. Nonostante la facilità con cui la Yamaha numero 77 si sia aggiudicata la vittoria, la corsa è stata animata dal duello tra Fortunati e Davide Mortali per il podio, con anche Enrico Nocivelli, quarto assoluto e vincitore della classifica Over45, che vi si era intromesso nelle prime battute.

Altrettanto combattuta ed avvincente la gara della 1000 Open. Massimo Accornero si era issato al comando nel corso del primo giro, rintuzzando dapprima gli attacchi del poleman Alessandro Traversaro e poi di Alessio Terziani. L’alfiere Yamaha ha fatto sua la piazza d’onore nel terzo passaggio sopravanzando Traversaro, pressando per le rimanenti nove tornate Accornero, che non ha però mollato il colpo.

Nella seconda manche del TNSV dei Trofei Malossi successo in volata per Alberto Consoli che ha battuto di soli 304 millesimi Davide Zenari, leader delle battute iniziali. Terza posizione per Alessandro Melone. L’ultima corsa in programma dei Malossi è stata la 4Stroke che ha sancito il successo di Minischetti, scattato dalla pole, davanti ad Adinolfi che in volata ha preceduto Marano e Nucera.

Chiusura di programma per la 125 Open che ha salutato la vittoria assoluta di Marco Baldassarre che ha preceduto Luca Della Bianca (vincitore della 250) e Daniele Scagnetti, portacolori del Moto Club Varano, nonché primo classificato nella 125 SP.

Prossimo appuntamento tra sole due settimane, con il passaggio del Gran Premio Terre di Canossa previsto per venerdì 21 aprile ed il Meeting Moto d’Epoca nel fine settimana del 22-23 aprile.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Motori