SEGUICI SUI SOCIAL

Motori

Trofei Motoestate 2017: tutti i risultati del weekend

Trofei Motoestate 2017: tutti i risultati del weekend

I Trofei Wheelup Motoestate si sono ufficialmente aperti sul tracciato Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari in un weekend ricco di categorie con tanti piloti ai nastri di partenza. Il pubblico giunto sugli spalti del tracciato che sorge nel cuore della Motor Valley ha goduto di un ottimo spettacolo offerto dai centauri del MES e del Civ Junior. Inoltre spazio e tanto divertimento riservato ai bambini che hanno affrontato il corso Primi Passi Minimoto, iniziato in mattinata e terminato nel tardo pomeriggio.

La giornata è iniziata con il CIV Junior con vittorie per Michael Bernardi, Pre MiniGp, Nicola Charini, MiniGp, Nicola Bernabé, Ohvale 160, Edoardo Liguori, Ohvale 110. Dopo le bagarre dei più piccoli si è entrati nel vivo del Motoestate con le categorie al via. A scaldare gli animi la 600 dove nel MES si è assistiti alla partenza lampo di Daniele Corradi che si porta davanti a tutti. Mortali parte male, settimo al primo giro, e recupera. In poco tempo è in scia a Nocivelli e Fortunati. Una volta secondo, Mortali, si avvicina a Corradi. A due giri dalla fine però cade nel tentativo di agganciare il rivale e per il campione in carica della 600 le ultime tornate sono di passerella. Il secondo posto va a Fortunati che precede Nocivelli.

Mauro Poncini e Giorgio Besana cadono al settimo giro della 600 MDS e lasciano via libera a Michele Filippi, al primo successo assoluto. Il bresciano, già al comando dopo avere recuperato e passato i due protagonisti, ha così gestito sino alla fine. Il podio viene completato da Carniglia, che ha perso terreno dal vincitore dopo un buon inizio, e Francesco Bocenti, alla prima medaglia in carriera ancor più speciale grazie alla vittoria nella classifica Challenge.

Vittoria di Nicolò Barbiani nella Mini Open, dominatore dall’inizio alla fine, che conquista il successo al debutto nella sua prima gara in carriera. Seconda piazza per Fabio Ferri che dopo la caduta del sabato si è destreggiato bene in mezzo al gruppo ed ha staccato, mettendo al sicuro la piazza d’onore, Franco Federigi terzo al traguardo.

La gara più attesa della giornata è stata la 1000 MES/MDS che ha premiato Alessio Corradi autore di una prova magistrale. Il Folletto di Langhirano è scattato al comando e nei suoi scarichi Perotti e Traversaro. Al secondo giro Perotti ha preso la testa, ma poco dopo ha dovuto alzare bandiera bianca per un guasto. A quel punto Corradi ha spinto e staccato Traversaro, poi caduto al quarto passaggio. La seconda piazza finale se l’è aggiudicata il pilota di casa Fabio Larini, bravo a piegare la resistenza di Walter Bartolini, terzo. Al quarto posto un ottimo Accornero, autore di una bella rimonta dalle retrovie, che ha preceduto Francesco Fratus. Nella Motodiserie, affermazione di forza di Gianpaolo Cristini a precedere Mestriner e Ornati.

Sono tornate a riempire l’aria con il rumore del 2 tempi e un buon numero di piloti le 125 SP. Spettacolo in pista per le SP che hanno trovato in Riccardo Moretti il dominatore, dopo l’uscita di scena di Baldassarre. Il pilota dell’Aprilia ha staccato Martino Tartarini e Davide de Boer, secondo e terzo. I primi tre sono stati anche i primi tre della classifica Open. Il migliore della classifica SP è stato Ernesto Bisi, nono assoluto, che ha piegato Oliviero Danelli. Plauso al pilota sardo Deidda, arrivato dalla Sardegna per correre nella 125 sp.

Maestri è stato perfetto nella gara 1 della Race Attack 1000 facendo sua la manche, ma nella seconda corsa un errore gli ha impedito di tagliare il traguardo. La vittoria è andata quindi al debuttante Francesco Scotti che con il secondo posto del mattino ha trionfato. Sul podio con il pilota del Team Tecnica Moto sono saliti Massimo Gilioli autore di un quarto e un secondo posto, e Massimiliano Palladino, due volte terzo. Nella classifica Challenge vittoria per Scotti davanti a Maroni e Pisacane.

Doppietta per Andrea Tomio nel Race Attack 600, dominatore di entrambe le manche. Un bell’esordio per il pilota del team Speedy Bike. Al secondo posto di giornata Manuel Mozzachiodi autore di due secondi posto. Terzo posto Davide Rolando. Migliore della Challenge è Andrea Tomio.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Motori