Entra in contatto:

Motori

Trofeo Moto Varano 2015: il bilancio del quinto ed ultimo appuntamento

Trofeo Moto Varano 2015: il bilancio del quinto ed ultimo appuntamento

Sabato 3 ottobre presso l’autodromo Riccardo Peletti di Varano de’ Melegari, si è svolta la prima sessione di qualifiche del quinto e ultimo appuntamento del Trofeo Moto Varano 2015. La prima a disputarsi è stata la 600 Open, che ha visto Corradi alla guida di una Kawasaki segnare la miglior prestazione in 1’08”674, seguito da Larini, su Yamaha, e dall’altra Kawasaki di Corsini. Sono poi scese in pista le 1000 Open che hanno visto al vertice Traversaro con il crono di 1’07”204, su Yamaha, a precedere Accornero su Kawasaki, e Dotti in sella ad Honda.

Nella Battle of the Twins invece il primato è andato nella mani di Facchetti , su Ducati, in 1’14”059, mettendosi alle spalle Giangiacomo e Verri. Il programma del sabato è stato completato dai Sidecar, che hanno visto la consolidata coppia Ozimo/Zanarini prendersi la miglior prestazione in 1’13”405, davanti a Brutti/Brutti e Dante/Mignogna.

Domenica 4 ottobre, con l’arrivo della pioggia, si è svolta la prima sessione di qualifiche della 125 Open, che ha visto sul traguardo Baldassarre su Aprilia, con 1’29”673, a seguire Della Bianca e Scagnetti. La pole position è andata nelle mani dell’Aprilia di Della Bianca, che ha approfittato del crono di 1’16”343 ottenuto con pista asciutta nel Q2.

Non è invece migliorata la situazione nelle categorie che avevano disputato le prove cronometrate al sabato. Tra i Sidecar il miglior tempo è comunque andato nelle mani di Brutti/Brutti 1’27”759, mentre nella 600 Open con Pace, su Honda, che è stato l’unico a scendere in pista segnando il riferimento di 1’37”364. Nella Battle of Twins Natali si è issato in vetta in 1’25”849. Nella 1000 Open Morselli si è preso il primato del Q2 in 1’27”873.

Due sessioni invece anche per Pro Race (600/1000/Naked), che hanno visto Fortunati conquistare la partenza al palo grazie al miglior tempo ottenuto nel Q2 in 1’11”022, precedendo Curinga che aveva svettato nella sessione del mattino. Chiude la prima fila di partenza Moseriti in sella ad una Yamaha. Le gare hanno avuto inizio nel pomeriggio dopo l’attività promozionale del Maserati Club.

La prima gara disputatasi è stata quella dei Sidecar, che hanno visto in prima fila schierarsi gli equipaggi Ozimo/Zanarini e Brutti/Brutti, seguiti da Dente/Mignogna. Partiti dalla seconda piazzola in griglia Brutti/Brutti si sono issati al comando ed hanno condotto la gara in solitaria fino alla bandiera a scacchi. Li hanno seguiti sul traguardo Ozimo/Zanarini accompagnati sul podio anche da Dente/Mignogna. A seguire l’equipaggio Peracchino/Padoan, Manfredi/Rocchi e Zecchi/Zecchi.

E’ stata poi la volta della 600 Open che ha trovato Corradi in pole in sella a Kawasaki, seguito da Larini e Corsini a chiudere la prima fila. La gara si è conclusa, al termine dei 12 giri percorsi, con la vittoria assoluta di Daniele Corradi, sulla verdona Kawasaki della Pleo Racing, laureatosi anche campione del Trofeo, a precedere Larini su Yamaha ed un arrembante Corsini all’esordio sulla sua Kawasaki preparata da Molinari Racing Factory. Quest’ultimo primo classificato nella categoria Over 45, seguito da Pace e Oddi. Da segnalare il contatto tra Corradi e Larini durante le fasi di partenza della gara che avrebbe potuto subito “togliere di mezzo” i protagonisti per la conquista del Campionato. Ripartiti subito in ultima e penultima posizione si sono entrambi esibiti in una gara di rimonta spettacolare. Alla fine ha trionfato Corradi che con il punto assegnato per il giro veloce in gara, ha conquistato l’assoluta della categoria, proprio con un punto di vantaggio su Larini, a cui va comunque riconosciuto di aver lottato fino alla fine. A seguire i primi tre classificati, troviamo in quarta posizione Nocivelli, in quinta Ferrari e poi Pace, Oddi, Balella tutti su Honda.

Si è continuato con la Battle of the Twins, nuova categoria partecipante al Trofeo Moto Varano, con la prima fila della griglia di partenza composta da Giangiacomo, Verri e Vernarelli. La manche dopo i 12 giri previsti ha mantenuto invariate le posizioni di partenza.

La manifestazione è proseguita, e come da comunicato della Direzione Gara la corsa della ProRace, prevista a conclusione dell’evento è stata cancellata e anticipata ed accorpata alla 1000 Open , con la prima fila “mista” cosi formata: Traversaro e Accornero della 1000 Open, seguiti da Fortunati (ProRace). Sotto la bandiera a scacchi ha alzato la coppa del vincitore di gara il “King of Varano” Alessandro Traversaro, davanti ad Accornero e Curinga. Le varie classifiche di classe sono state le seguenti:

Assolutta SuperOpen:
1° Traversaro (Yama) , 2° Accornero (Kawasaki), 3° Dotti (Honda), 4° Sanquirico (Honda), 5° Facchetti (Ducati), 6° Morselli su Kawasaki 600SS.

SuperOpen Over 45:
1° Accornero, 2° Sanquirico, 3° Morselli

Pro Race 600
1° Curiga, 2° Treccani, 3° Rocchi

Pro Race Naked
1° Papa, 2° Lupino

Ultima a seguito della modifica degli orari la 125 Open, che ha visto Baldassarre, già vincitore del titolo assoluto, conquistare la vittoria dopo essere partito dalla seconda piazzola in griglia alle spalle di Dalla Bianca, quest’ultimo in piazza d’onore sul podio e vincitore della speciale classifica 250SP, Medaglia di bronzo per Scagnetti (vincitore del Trofeo 125SP), riconfermatosi dalla qualifica. A seguire Mirko Surdi in quarta posizione, 5° per Lorenzo Guidi, 6° Bonetti, 7° Iotti. A seguire Ginesini, Tartarini, Deidda, Longaretti (vincitore della speciale classifica 125GP) e Federici. Ritirati Rosati, Mazzeri ed Arpe.

Prossimo appuntamento per l’Autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari il 24-25 ottobre, per i Campionati Italiani.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Motori