SEGUICI SUI SOCIAL

Motori

Ultimo appuntamento con i trofei Wheelup Motoestate

Ultimo appuntamento con i trofei Wheelup Motoestate

I Trofei Wheelup Motoestate arrivano al capolinea stagionale con il sesto e ultimo appuntamento in programma questo weekend sul tracciato di Varano de’ Melegari. Un round cruciale perché sono ancora in palio i titoli delle diverse categorie, a eccezione di MiniOpen, 1000 Motodiserie e Race Attack già assegnati rispettivamente a Barbiani, Cristini e Maestri. Nelle altre classi però la lotta sarà apertissima nel cuore della Motor Valley con più piloti in lizza. La rincorsa al numero 1 di categoria promette scintille e spettacolo sull’autodromo intitolato a Riccardo Paletti. Saranno ben dieci le serie al via con 125 sp, Miniopen, 600 Aperta, 600 MDS, 1000 Open, 1000 MDS, Race Attack 600 e 1000, Crv e sidecar che per la terza volta consecutiva completano il programma della due giorni riservata al torneo più longevo d’Italia.

Proprio i sidecar, sempre spettacolari e attori di una disciplina che riscuote consensi da parte del pubblico, saranno protagonisti sabato 30 settembre di un’iniziativa per fare toccare con mano i mezzi a curiosi e appassionati. In due finestre della giornata: nella pausa di mezzogiorno e dopo il termine delle prove ufficiali del sabato, i sidecaristi si metteranno a disposizione per fare provare l’ebbrezza del tre ruote a fianco del pilota, ovvero dalla parte del passeggero a chi vorrà tentare un’esperienza diversa e piena di pathos. Essendo i posti limitati è necessario inviare una mail a segreteria@trofeimoto.it entro venerdì 29 settembre. In gara invece si daranno battaglia gli equipaggi iscritti sulla distanza di dieci giri e ciò promette spettacolo come accaduto nei due round precedenti con la lotta al primato tra Ozimo- Zanarini e Brutti- Ippoliti.

Per le classi MES lo show non mancherà nelle diverse categorie, perché in palio ci saranno gli ambiti titoli Motoestate. Nella 1000 Open si preannuncia la lotta all’ultima staccata tra Bartolini, Corradi, Fratus e Boccelli protagonisti della stagione ai quali si aggiungeranno le wild card Accornero e Traversaro, sempre velocissimi a Varano. Il parmense Corradi, da parte sua, dovrebbe rientrare dopo l’infortunio patito a Franciacorta e l’obiettivo sarà quello di battere Bartolini, attuale leader di classifica con nove punti di margine proprio sul Folletto di Langhirano. Entrambi i piloti hanno già effettuato lo scarto obbligatorio avendo collezionato uno zero, Bartolini, e due Corradi. Più staccato Fratus in virtù degli scarti, ma ancora in lizza.

Bartolini inoltre è in testa alla speciale classifica Motomania (Store di accessori moto di Fidenza- Parma) che premia i piloti che utilizzano gomme Pirelli e a fine anno i vincitori di 600 e 1000 beneficeranno di un montepremi in pneumatici.

Saranno della partita anche Cristini e Nasato, che con il titolo della 1000 MDS assegnato proprio a Cristini con una prova d’anticipo, si metteranno in gioco ad armi pari con la concorrenza nella classe regina. Al via anche Andrea Maestri che dopo un anno vincente nella Race Attack 1000 parteciperà anche alla 1000 Open.

Nella 600 MES Daniele Corradi, del Moto Club Varano, arriva sulla pista a lui più cara per numero di vittorie ottenute per fregiarsi del titolo. Il pilota della Honda vanta un margine di ventidue punti su Curinga, grande protagonista del Manx TT all’Isola di Man, il quale per sperare di scalzare il plurivincitore del Motoestate deve assolutamente vincere e confidare in un passo falso dell’avversario.

Lotta aperta anche per il terzo posto tra Giri e Mascoli, staccati di otto punti. Al via anche i parmensi Nocivelli e Fortunati, entrambi sul podio nella prima gara dell’anno disputata proprio al Paletti. Al debutto stagionale, dopo una lunga convalescenza, Pace.

Entusiasmante si preannuncia la sfida tra Filippi e Besana nella 600 MDS. I due rivali sono staccati di ventuno punti, ma considerando lo scarto il divario si assottiglia a sole cinque lunghezze. Chi starà davanti vincerà il titolo, quindi c’è da scommettere che entrambi venderanno cara la pelle. Per i colori parmigiani al via Mauro Poncini, desideroso di conquistare un podio, quest’anno sempre sfuggito, sulla pista di casa e sulla quale ha sempre corso ottime gare.

Nelle cilindrate inferiori lotta nella MiniOpen tra il dominatore della stagione Barbiani, già vincitore del titolo, la wild card Raimondi, vincitore del round di Modena, Ferri e Bleggi che oltre a cercare la prima affermazione stagionale lotteranno per il secondo posto in classifica. Al via anche Elena Barolo ed Eva Luna Bosi, rappresentanti del Gentil Sesso nel Motoestate. Nella sempre gremita 125 Sp lotta aperta tra Baldassarre, leader di campionato, De Boer, giovane di belle speranze e secondo in graduatoria, Guidi e Scagnetti.

Lotta aperta anche nella Race Attack, categoria che si corre tutta di domenica e con due manche a disposizione. La 600 vede al comando Rolando, seguito a breve distanza da Tomio. Più staccato Manca che però ha ancora possibilità di poter ribaltare le sorti del campionato dove tutti e tre i piloti al via sono debuttanti per una categoria pensata proprio per avvicinare alle corse gli appassionati, grazie a costi contenuti e un livello equilibrato tra i centauri al via.

Nella RTK 1000 Maestri dovrà vedersela con Palladino, rivale di tutta la stagione, Scotti e Gilioli che torna in pista proprio a Varano dopo essere stato protagonista del primo round.

Il weekend si preannuncia dunque infuocato e per gli appassionati un’occasione per vivere un ultimo intenso round di emozioni nelle giornate di sabato, con le prove ufficiali, e domenica con le ultime prove e le gare a partire dalle ore 12. I prezzi dei biglietti sono: 5 euro sabato e 10 euro, ridotto 7 euro, domenica.

 

 

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Motori