Entra in contatto:

Nuoto

Broglia vince la finale B dei 50 rana nella prima giornata degli assoluti primaverili

Broglia vince la finale B dei 50 rana nella prima giornata degli assoluti primaverili

Finale B anche per Beatrice Restori nei 200 farfalla. Sfida stellare negli 800 sl con Detti che precede Paltrinieri, entrambi sotto il record italiano ed europeo

Prima giornata di gare agli assoluti primaverili di Riccione, primi atleti parmigiani in vasca e primi record italiani, e non solo, a cadere. Il miglior piazzamento lo ha ottenuto Francesco Broglia. L’ex alfiere del NC 91 da qualche anno tesserato per SMGM Team Lombardia si era classificato 12° nelle batterie dei 50 rana in 28”62, a 0”10 dall’ultimo tempo utile per la finale A e che gli ha garantito la finale B, vinta ex equo con Luca Pizzini col tempo di 28”41, settimo tempo totale considerando anche la finale A.
Anche Beatrice Restori si era qualificata per la finale B giungendo 14° in batteria nei 200 farfalla in 2’17”07 ; per lei è arrivato il 7° posto nella finalina peggiorando leggermente il tempo del mattino (2’17”60).
La giornata ha vissuto il suo clou, visto l’esito, con la finale degli 800 sl maschili. L’oro è andato a Gabriele Detti che ha stabilito il nuovo record italiano, ed europeo, con 7’42”74, 1”10 sotto il precedente record italiano, ed europeo, di Colbertaldo del 2009. Secondo è arrivato Gregorio Paltrinieri, Gs Fiamme Oro-Coopernuoto, anch’esso sotto il record con 7’43”01.
In vasca anche Irene Grossi e Alessia Ferraguti che hanno gareggiato nella staffetta 4×100 sl della Swim Pro Ss9 che ha ottenuto il 20° tempo.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Nuoto