Entra in contatto:

Nuoto

Il XIX Memorial Barbieri fa il pieno: 400 nuotatori ai blocchi di partenza

Il XIX Memorial Barbieri fa il pieno: 400 nuotatori ai blocchi di partenza

Inizia con i fuochi d'artificio il mese di febbraio per "Parma Città Â  Europea dello Sport". Nei primi dieci giorni i protagonisti saranno eventi per lo più a fruizione libera …

… che porteranno ancora una volta alla ribalta i nomi di illustri di campioni in campo per la vittoria di prestigiose medaglie e campioni nella vita per aver raggiunto obiettivi straordinari.
Federico Bocchia 3° classificato agli Europei in vasca corta nel 2009 con la staffetta 4 × 50 mt stile libero e più volte campione italiano sempre nei 50 metri stile libero sarà il fiore all’occhiello del parco nuotatori che sabato 5 e domenica 6 febbraio scenderanno in vasca alla piscina comunale di Moletolo per il “ 2° Meeting del Ducato – XIX Trofeo Memorial N.Barbieri”. Oltre a Bocchia saranno presenti altri campioni italiani come Paolo Facchinelli specialista dei 50 farfalla e Livia Tagliavini specialista dei 50 rana. In tutto ai blocchi di partenza si presenteranno 400 atleti, a partire dalla categoria Ragazzi Under 14 fino all’Assoluta Under 25, in rappresentanza di 24 società provenienti da tutta Italia (Campania, Lazio, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna) che disputeranno ben 1200 gare.
La manifestazione punta ancora una volta ad essere di buon auspicio per le future generazioni di nuotatori come accadde lo scorso anno quando emersero vari nomi interessanti come Fabio Scozzoli che proprio nel 2010 ha vinto il titolo europeo a Budapest nei 100 rana. E per non farsi mancare proprio nulla un altro nome illustre darà voce alle gare. Il commento dei momenti salienti di questo week-end di nuoto sarà affidato a Federica Bersanti: 13 titoli italiani assoluti individuali nelle specialità del dorso, semifinalista ad un campionato mondiale, finalista a due campionati europei e cronista sportiva dal 2003 per Eurosport e Sportitalia. Gli spettatori, che potranno assistere gratuitamente alla manifestazione, potranno accedere agli spalti dalle ore 15 alle 18 di sabato 5 febbraio mentre il giorno seguente le gare sono previste dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 18 di

Dall’acqua al campo in erba il passo è breve. Infatti, sempre a Moletolo, venerdì 4 febbraio, ore 19, la Nazionale italiana di rugby esordirà nel torneo Sei Nazioni Under 20 davanti al pubblico dello stadio XXV Aprile. Gli azzurri saranno impegnati contro l’Irlanda vincitrice della scorsa edizione. L’ingresso alla partita sarà gratuito per gli Under 16, ridotto per le donne e gli Over 65 (5€) e intero (10€) per tutti gli altri.
Il giorno dopo, sabato 5 febbraio, dalle ore 15 alle 19, i riflettori del Palalottici di via Po si accenderanno sul Campionato regionale Indoor Open di Atletica leggera per la seconda volta dall’inizio dell’ anno. Oltre 250 atleti si contenderanno il podio di tre specialità: i 400 metri (maschile/femminile), i 1500 metri (maschile/femminile) e la gara open di marcia 3 chilometri (maschile/femminile). Nella tappa di gennaio gli atleti parmigiani hanno messo a segno quattro vittorie in altrettante specialità con Giulia Pasini (800 metri), Lisa Ferrari (3000 metri), Gabriele Bizzotto (800 metri), Matteo Pegoiani (3000 metri). Ingresso libero.

Il Trofeo Emiliano Nazionale BR22 di tiro a segno durerà invece per tutto il week-end. Sabato 5 febbraio, dalle ore 14 alle 17, e domenica 6 febbraio dalle ore 9 alle 12.30, al Poligono UITS di via Reggio 21, si esibiranno più di 150 tiratori dell’Emilia Romagna in una gara di preparazione al campionato italiano che prenderà il via a marzo. Sarà possibile assistere gratuitamente ad una gara di tiro di estrema precisione in quanto gli atleti useranno la carabina da seduti (bench-rust) sparando i colpi dalla distanza di 50 metri. A difendere i colori di Parma ci saranno Valerio Adorni (oro a squadre nel 2010 nella Heavy Varmint 13.5 libbre, massima categoria del BR22) e Francesco Scalea (argento nel 2010 nella categoria hv ai Campionati Italiani Bi BR).

Un campione di sport e di vita come Francesco Canali sarà l’ispiratore e l’esempio migliore per coraggio, spirito di sacrificio e tenacia per Parma Città Europea dello Sport che . lunedì 7 febbraio all’Auditorium Paganini, di via Toscana 5, a partire dalle ore 19, potrà celebrare la grande impresa di West Palm Beach che ha visto il 45enne parmigiano affetto dalla Sla, e costretto sulla sedia a rotelle, tagliare il traguardo della maratona insieme a quattro spingitori (Gianfranco Beltrami, Andrea Fanfoni, Gianluca Manghi e Claudio Rinaldi). Una maratona nella maratona perché per oltre un anno tra progetti, manifestazioni, donazioni di privati ed aziende la città di Parma, e non solo, si è stretta attorno a Canali per la raccolta fondi di “Vinci la Sla… di corsa in Florida”. Così lunedì sera Canali e suoi spingitori rivivranno la maratona di Palm Beach attraverso la proiezione di un filmato, insieme ad Alex Zanardi, ospite d’eccezione, e al pubblico che potrà partecipare liberamente alla serata. Per l’occasione Canali consegnerà i fondi raccolti a progetti di ricerca e a servizi di assistenza a malati di Sla. Nell’arco della serata saliranno sul palco per essere premiati con un riconoscimento anche tutti i 120 donatori che hanno sostenuto il progetto.
Nella stessa serata di lunedì 7 febbraio è in programma un appuntamento rivolto a tutti gli appassionati di trekking in alta quota, alpinismo e mountain bike. Alle ore 21, presso la sede del CAI, in viale Piacenza 40, verrà presentato il frutto di 12 anni di formazione alpinistica del nuovo gruppo di guide “Don Bosco 6000” della Cordillera Blanca, protagoniste di esplorazioni che stanno rivoluzionando la rete dei trekking, dei percorsi di mountain bike e delle mete alpinistiche sulle più favolose cordillere del Perù. Il lungo lavoro compiuto dagli esperti alpinisti italiani volontari dell’Operazione Mato Grosso è giunto al traguardo. Ora le nuove guide UIAGM gestiscono in autonomia lo splendido Centro Andinismo Renato Casarotto di Marcarà, pronte a ospitare e accompagnare escursionisti, scalatori e ciclisti su percorsi innovativi tra montagne fra le più belle della terra. Durante la serata alcuni degli alpinisti italiani che hanno partecipato al progetto mostreranno delle immagini sulle cordillere e sulle antiche vie incaiche.

Presentato il libro “Un anno di sport a Parma 2010”: Campioni, successi e sconfitte immortalati dalle parole e dalle immagini della carta stampata per ricordare il 2010, un anno di sport davvero straordinario. Così come da tradizione anche quest’anno il Coni Comitato Provinciale di Parma ha realizzato il libro “Un anno di sport a Parma – 2010”: una rassegna stampa curata da Gianfranco Bellè e Gian Carlo Ceci (entrambi componenti della Giunta del Coni provinciale), stampata da Eliofototecnica Barbieri, con il sostegno di Cariparma, Gazzetta di Parma e MetalParma.
Il libro, composto da 400 pagine, sarà consegnato alle organizzazioni sportive e ai loro dirigenti. L’obiettivo del Coni è la realizzazione di uno strumento utile nel presente e nel futuro. Per questo “Un anno di sport a Parma” vuole essere un amarcord per ricordare il lavoro di tutte le federazioni sportive, degli enti di promozione e delle associazioni benemerite con società, dirigenti e atleti a loro annessi attraverso le gesta sportive più significative del 2010. Ma allo stesso tempo il Coni ha pensato di realizzare uno strumento di informazione utile per il presente dedicando le prime due pagine all’organigramma del gruppo dirigente del Coni Provinciale (giunta, fiduciari, collaboratori) e del Consiglio Provinciale del Coni (Federazioni, Enti di promozione, Associazioni benemerite, rappresentanti degli atleti e dei tecnici) oltre ad elencare i nomi e i contatti dei presidenti e dei delegati di tutte le 50 discipline associate.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Nuoto