Entra in contatto:

Parma Calcio Femminile

Coppa Italia femminile: 1-1 tra Parma e Inter. Le Crociate non vanno avanti

Foto: Parma Calcio 1913

Coppa Italia femminile: 1-1 tra Parma e Inter. Le Crociate non vanno avanti

In attesa della sfida al maschile (ma a campi invertiti), Parma ed Inter pareggiano 1-1 al “Tardini”. nella terza giornata del girone “D” eliminatorio della Coppa Italia Femminile.

Il pareggio permette alle nerazzurre di accedere alla seconda fase della competizione, considerato che nel triangolare avevano battuto 5-0 il Cesena in Gara 2, dopo che in Gara 1 le romagnole avevano raggiunto, nei rocamboleschi minuti finali le gialloblù in un pirotecnico 5-5. La classifica finale, dunque, vede al comando l’Inter con 4 punti, il Parma 2 ed il Cesena 1.
Le Crociate non passano il turno, però, dopo la partita odierna, trovano nuovi spunti di autostima sulle proprie possibilità di ripresa in campionato, in virtù della prestazione offerta al cospetto di una squadra blasonata che non ha prodotto grossi pericoli al portiere Gloria Ciccioli e che, pur praticamente in formazione tipo, senza troppe concessioni al turn over, è riuscita ad andare in vantaggio solo su calcio di rigore al 20′ st per un fallo di Danielle Cox sulla “solita” Tabitha Chawinga (sino a quel momento ben arginata dalle ducali) e trasformato da Tatiana Bonetti.

Fino a quel momento, però, i pericoli maggiori li aveva corsi il portiere ospite Francesca Durante, che al 25′ del primo aveva visto (e sentito) infrangersi sulla traversa una potente punizione dalla trequarti di Marija Banusic, che si era personalmente guadagnata il fallo. Una decina di minuti prima, invece, l’arbitro Sig. Andrea Migliorini della Sezione A.I.A. di Verona, non aveva accordato la massima punizione alle padrone di casa per un evidente fallo di Anja Sonstevold su Nicole Arcangeli, neo acquisto oggi all’esordio in maglia Crociata.
Al 19′ ottimo intervento salva risultato di Gloria Ciccioli che, a tu per tu con Maria Teresa Pandini, riesce a chiudere. La catena di destra della squadra di Mister Domenico Panico (Erika Santoro e Michela Cambiaghi) produce ottimi spunti, anche se non sempre è ottimale la scelta di chiusura, con alcune compagne meglio piazzate non servite. Le nerazzurre, attorno alla mezzora, si fanno pericolose: prima una semi-rovesciata di Maria Teresa Pandini (controllo di coscia e conclusione di destro) termina fuori e poi Gloria Ciccioli – buona la sua prova – neutralizza un doppio tentativo in gioco aereo di Elisa Polli. Al 36′ Giovana Maia, efficace al centro della difesa, spazza l’area di rigore in scivolata dopo un’azione di Irene Santi, mettendo in corner. Al 37′ Anja Sonstevold batte a rete con un destro angolato, ma la palla termina fuori dallo specchio, Al 39′ accelerazione sulla destra di Michela Cambiaghi per Marija Banusic che controlla faticosamente e l’opportunità sfuma. Al  40′ Irene Santi manda in cielo dal dischetto, dopo palla invitante dalla destra. Il primo tempo termina 0-0, con il pericolo Tabitha Chawinga ben controllata da Giovana Maia poco prima del duplice fischio del direttore dell’incontro.

Le Crociate, in avvio di ripresa, partono bene, proprio come nel primo tempo, cercando di essere propositive in avanti, anche se al 2′ st Mana Mihashi, servita in velocità da Chawing, non trova la rete, a porta spalancata. Le Crociate non si spaventano e nel successivo capovolgimento di fronte Nicole Arcangeli non inquadra lo specchio, dopo il servizio di Marija Banusic, che con un doppio dribbling si era liberata delle difendenti nerazzurre. Poco dopo (4′ st) Francesca Durante è brava ad alzare sulla traversa la girata di Giovana Maia.
Al 19′ st Thabita Chawinga, all’interno dei sedici metri in posizione centrale è atterrata da Danielle Cox e Tatiana Bonetti, in campo da appena 3′, trasforma il penalty del temporaneo vantaggio delle ospiti (0-1). Al 25′ Flaminia Simonetti ferma Marija Banusic, che va alla conclusione col destro e non col suo micidiale sinistro e sfuma una ghiotta opportunità di riapertura della gara. Al 29′ st plastica parata di Francesca Durante su conclusione di sinistro di Erika Santoro e al 32′ st Beatrice Merlo chiude su marija Banusic lanciata bene da Bianca Giulia Bardin. Poco dopo un colpo di testa di Melania Martinovic è alto. Incandescente il finale: dopo che al 43′ st finisce sul fondo il tentativo col sinistro di Ghoutia Habiba Karchouni, al 44′ st il Parma centra il meritato pareggio con Marija Banusic, brava ad andare via a due difensori e a depositare di giustezza alle spalle di Francesca Durante. E’ l’1-1 che galvanizza le Crociate, che sperano, a quel punto, di segnare il gol che varrebbe una clamorosa qualificazione: al 47′ st Melania Martinovic, nell’area piccola, ci prova con il destro, ma con un incredibile intervento Francesca Durante salva risultato e qualificazione dell’Inter.
Alle Crociate, però, resta la consapevolezza che, giocando così, in Campionato si può riprendere il cammino verso la salvezza.


PARMA-INTER 1-1 (COPPA ITALIA FEMMINILE, GIRONE “D”, 3^ GIORNATA TRIANGOLARE ELIMINATORIO)
Marcatrici: 20’ st Bonetti (rig.), 44′ st Banusic

PARMA (4-2-3-1) – 12. Gloria Ciccioli; 27. Erika Santoro, 73. Danielle Cox, 77. Giovana Maia (21′ st 7. Antoinette Jewel Williams), 11. Nora Heroum (Cap.); 4. Bianca Giulia Bardin, 71. Niamh Farrelly); 36. Michela Cambiaghi (12′ st 28. Giorgia Arrigoni), 10. Marija Maredinho Banusic (V. Cap.), 30. Nicole Arcangeli (21′ st 20 Liucija Vaitukaitytė); 24. Melania Martinovic. Allenatore: Domenico Panico.
A disposizione: 1. Alessia Capelletti, 21. Rebecca Tinti; 5. Joana Marchão, 15. Ludovica Nicolini,  37. Giulia Verrino, 44. Margherita Brscic.
INTER (4-3-3) –  22. Francesca Durante; 2. Anja Sonstevold, 19. Lisa Alborghetti (Cap.), 3. Stefanie Van Der Gragt, 13. Beatrice Merlo; 6. Irene Santi, 20. Flaminia Simonetti (35′ st 5. Ghoutia Habiba Karchouni), 34. Mana Mihashi (16′ st 27. Henrietta Csiszar); 18. Maria Teresa Pandini (35′ st 8. Martina Brustia), 9. Elisa Polli (16′ st 10. Tatiana Bonetti), 11. Tabitha Chawinga. Allenatore: Maria Rita Guarino.
A disposizione: 12. Alessia Piazza, 7. Gloria Marinelli, ,  14. Chiara Robustellini, 17. Beatrix Erzsebe Foerdos, 27. Henrietta Csiszar, 29. Anna Bjork Krist Jansdottir
Arbitro: Sig. Andrea Migliorini della Sezione A.I.A. di Verona.
Assistenti: Sig. Filippo Pignatelli di Viareggio e Sig. Roberto Palermo di Pisa.
Ammonite: Bardin; Alborghetti, Santi.
Recupero: 0’+3’.
Spettatori: 335 di cui 87 paganti per un incasso di 435 euro.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio Femminile

© RIPRODUZIONE RISERVATA