© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio - Settore Giovanile

Primavera 2, 5^ Giornata: Hellas Verona-Parma 3-1. Mister Veronese: “Ci han messo in difficoltà la loro forza e intensità” (VIDEO PARTITA INTEGRALE)

Primavera 2, 5^ Giornata: Hellas Verona-Parma 3-1. Mister Veronese: “Ci han messo in difficoltà la loro forza e intensità” (VIDEO PARTITA INTEGRALE)

(www.parmacalcio1913.com) – L’Hellas Verona si conferma l’invitta capolista del Girone “A” del Campionato Primavera “2”, il Parma perde la propria imbattibilità: questo l’esito dell’incontro, valido per la 5^ Giornata, giocato sul campo in sintetico dell’ “Antistadio Guido Tavellin” di Verona, Sabato 19 Ottobre 2019, terminato con la vittoria degli scaligeri (quinto successo in stecca su cinque) per 3-1. Nonostante la partenza aggressiva dei padroni di casa, la prima occasione è di marca ducale: il portiere Aznar si oppone a mano aperta su colpo di testa di Piazza. Cinque minuti dopo l’accensione dei riflettori (giornata nuvolosa con pioggia prima del match, timido e rapido squarcio di sole solo a inizio ripresa) si accende anche Adama Sanè, la cui conclusione è deviata in calcio d’angolo. Poco prima della mezzora la seconda occasione dei padroni di casa, che controllano e conducono la gara, ma non riescono a superare l’organizzata squadra Crociata: Christian Pierobon ci prova di sinistro ma lo apre troppo e non inquadra la porta. Gli andrà meglio al 38′ quando, ancora col mancino, riuscirà ad azzeccare l’incrocio dei pali, con Edoardo Corvi che tocca sulla trasversale, ma la sfera, nella sua traiettoria verso terra, a parere del direttore dell’incontro, supera interamente la linea di porta e quindi convalida la marcatura dell’1-0. Prima del riposo Udogie, di testa, manda alto e il risultato non cambia. Come nella prima frazione la prima occasione dei secondi 45′ è di nuovo di marca bianco-Crociata: Piazza sulla destra mette a Trezza piazzato sul secondo palo: non va. Rispondo poco dopo i blu con Sane chiuso in angolo. La partita è decisamente più vivace rispetto alla prima frazione: l’Hellas troverebbe il raddoppio all’8′ st con Sane servito da Bernadinello, ma l’azione era viziata da fuorigioco. Cinque minuti dopo i locali ci riprovano: assist di Lucas Felippe per Mattia Turra: salvataggio di Edo Corvi sul primo palo. Nell’azione successiva i Crociati raggiungono il pari: è il 14′ st quando Pio Leonardo Trezza, dalla distanza, riesce a sorprendere Aznar. Il Parma è la prima squadra che si permette di rimontare la capolista in stagione, ma la soddisfazione durerà ben poco: al 20′ st, infatti, Sane, col destro, gira sul secondo palo: 2-1. Al 24′ st Nunzio Brandi (che ha rilevato Pierobon) ci prova con un destro indirizzato sul secondo palo, ma non sorprende Corvi che devia in corner. Sugli sviluppi Iyenoma Destiny Udogie, nazionale italiano Under 17 in procinto di partenza per il Mondiale brasiliano, di testa fa il 3-1, tagliando le gambe ai Crociati ed ipotecando l’ennesimo successo della capolista. A 5′ dal termine, però, l’orgoglio Crociato si fa sentire con Radu che, dalla distanza, calcia verso il secondo palo, con il pallone che sfila sul fondo. Al 44′ st Linas Zingertas, con una parabola di sinistro a scendere, dà l’illusione ottica del gol, ma, deviato, il pallone finisce solo in corner e così il risultato finale resterà 3-1.

Questo il commento di Mister Marco Veronese, intervistato da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e delle Squadre Femminili del Parma Calcio 1913:

marco veronese dopo hellas verona-parma“Il primo tempo, secondo me, lo abbiamo regalato come atteggiamento: abbiamo avuto poco coraggio. Poi abbiamo fatto anche delle cose discrete, soprattutto nel secondo tempo, quando siamo entrati con una testa diversa, eravamo un po’ più aggressivi davanti e li abbiamo anche messi in difficoltà in qualche occasione. Loro hanno dimostrato di essere una buona squadra, molto più fisica rispetto a noi. Ci sono stati dei nostri errori a livello di singoli,  mentre nel primo tempo potevamo gestire un po’ meglio, a livello di possesso, il pallone. Ma è la testa che fa la differenza, per cui se si fosse entrati in campo con una convinzione diversa, avremmo potuto fare un migliore primo tempo. Poi nella ripresa ci abbiamo provato: l’abbiamo anche portata in pareggio, poi abbiamo avuto anche un’altra occasione, però poi abbiamo rischiato un po’ di più: loro davanti sono molto veloci e potenti e quindi ci hanno bucato in alcune situazioni. Loro erano bravi in questo: provavano a giocare, però quando vedevano che non ci riuscivano, verticalizzavano e davanti hanno giocatori molto forti e potenti e in questo ci han messo in difficoltà. Problema assenze? Io non mi lamento perché non è giusto nei confronti di chi c’è: la rosa è questa, poi sappiamo che qualcuno va via con le Nazionali e qualcun altro sale in Prima Squadra, ma è giusto così. Io credo tanto nella rosa e su come ci si allena: quindi sotto a chi tocca e chi c’è deve cercare di sfruttare l’occasione al meglio possibile. E’ chiaro che chi non gioca da tanto ha bisogno di un po’ più di tempo per integrarsi e prendere il ritmo partita, però non voglio parlare di chi non c’è, perché chi c’era oggi, chi più e chi meno, ha fatto la propria prestazione; qualcuno rientrava dopo qualche partita che non giocava e ha patito questo. Loro avevano una intensità diversa e quello che ci ha messo in difficoltà è stata propria l’intensità, oltre a un paio di errori tattici che rivedrò e cercherò di capire come mai siano avvenuti, perché l’avevamo preparata sapendo che facevano determinate cose, a tratti abbiamo fatto anche bene e si è visto, però, appunto, è ancora a tratti, non è così costante e fatto con intensità. E l’intensità secondo me è quella che fa la differenza. Intensità e forza diversa ti mettono in difficoltà…”

HELLAS VERONA-PARMA 3-1 (5^ GIORNATA CAMPIONATO PRIMAVERA 2)

Marcatori: 38′ Pierobon; 14′ st Trezza; 20′ st Sanè; 25′ st Udogie

HELLAS VERONA – 1. Victor Aznar Ussen; 2. Diego Bernardinello, 3. Yienoma Udogie (28′ st 16. Agbugui D’arrel); 4. Elia Dal Cortivo, 5. Lucas Felippe (Cap.), 6. Bernardo Calabrese; 7. Precious Amayah, 8. Mattia Turra, 9. Adama Sane (41′ st 21. Linas Zingertas), 10. Christian Pierobon (19′ st 19. Nunzio Brandi), 11. Philip Yeboah. Allenatore: Nicola Corrent
A disposizione: 12. Pietro Montanari; 13. Andrea Gresele, 14. Silvinho Esajas, 15. Eugenio Bracelli,  17. Omar Jemal, 18. Silvio Squarzoni, 20. Bogdan Jocic, 22. Octavian Nicolau, 23. Giacomo Toniolo

PARMA – 1. Edoardo Corvi; 2. Vincenzo Farucci, 3. Daniel Jodar Ruiz (28′ st 16. Andrè Lopes Silva); 4. Marco D’Aloia (Cap., 17′ st 17. Gaspare Miceli), 5. Cristian Casarini, 6. Abdoul Bane (V. Cap.) 7. Reinaldo Radu, 8. Patricio Goglino, 9. Gabriele Artistico, 10. Alessio Piazza (28′ st 18. Jakub Stefancin), 11. Pio Leonardo Trezza. All. Marco Veronese
A disposizione: 12. Federico Agazzi; 13. Frank Hien Sie, 14. Giovanni Vaglica, 15. Pierpaolo Passarin

Arbitro: Sig. Michele Giordano della Sezione A.I.A. di Novara

Assistenti: Sig. Ivano Agostino di Sesto San Giovanni e Sig. Cristian Cortinovis  di Bergamo

Ammoniti: Udogie, Zingertas; Jodar, Goglino, Casarini

Recupero: 0’+3′

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 SETTORE GIOVANILE

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

INTERVISTA A MISTER MARCO VERONESE

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa & Comunicazione del Settore Giovanile e delle Squadre Femminili del Parma Calcio 1913

LA PARTITA INTEGRALE

1° TEMPO

2° TEMPO

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio - Settore Giovanile