Entra in contatto:

Parma Calcio

LE PAGELLE: difesa impeccabile, centrocampo a corrente alterna. Guazzo non convince, Baraye e Longobardi sì

LE PAGELLE: difesa impeccabile, centrocampo a corrente alterna. Guazzo non convince, Baraye e Longobardi sì

Dopo un primo tempo insipido il Parma cambia marcia nella ripresa e travolge la Clodiense 4-0. Standig ovation per Longobardi, rientro con gol. La difesa crociata non sbaglia niente, ma il centrocampo non ha brillato.

ZOMMERS 6 Due “paratine” nel primo tempo, un’altra a metà ripresa.

MESSINA 6 Nei primi 15 minuti la Clodiense costruisce due occasioni con Rigato, entrambe sulla sua fascia di competenza. Scampato il doppi pericolo comincia a fare la sua partita, con autorità e senza concedere più nulla.

CACIOLI 6,5 Addomestica Scarpa con la solita aggressività e marcatura spietata, senza lasciare la minima speranza al proprio avversario.

LUCARELLI 6,5 Gestisce la difesa con autorità e una certa intraprendenza tant’è che a volte si sostituisce al play di centrocampo dettando i tempi della manovra.

RICCI 6,5 Torna a fare il terzino sinistro, suo ruolo naturale (e si vede!). E’ costantemente nella metà campo avversario, una sorta di attaccante esterno aggiunto. I suoi movimenti e le sue discese fanno traballare pàù volte la difesa ospite.

MIGLIETTA 5,5 Dovrebbe essere l’uomo d’ordine del centrocampo, ma così non è, a causa della solita lentezza e prevedibilità nella costruzione del gioco. Sul 2-0 si aprono ampi spazi in mezzo al campo e lui esce allo scoperto.

GIORGINO 6,5 Cancella la prova incolore di Correggio, ma la prestazione odierna è comunque condita da qualche imperfezione di troppo. Pressa e recupera palloni, come al solito. Delizioso l’assist per il gol di Melandri.

MAZZOCCHI 6 Le sue accelerazioni producono sgommate, occasioni e panico, seppur a fasi alterne… Peccato che abbia un’autonomia ridotta.

MUSETTI 6,5 Un gol facile-facile per archiviare un periodo no e riprendere confidenza con il gol. Bravo nelle diagonali e nell’attaccare gli spazi, poco visibile con la palla tra i piedi.
(27′ st) Longobardi 7 Una favola da libro cuore: entra, segna il 4-0 e poi scoppia in lacrime per l’emozione. Ben tornato.

MELANDRI 6,5 Tempismo e fiuto da attaccante di razza sul gol dell’1-0. Oltre a tanto movimento su tutto il fronte offensivo, sebbene non sempre con la dovuta convinzione in zona tiro.
(33′ st) Sereni ng.

GUAZZO 5 Cinquattotto minuti alla ricerca di un gol e di una giocata che potessero azzittire gli sporadici fischi del Tardini. Ha fatto troppo poco per invertire la tendenza. Il suo rendimento resta un grande punto interrogativo.
(13′ st) Baraye 6,5 Impiega dieci minuti per lasciare il segno, un gol bello e gustoso come un bignè alla crema.

ALL. APOLLONI 6 Non corre rischi e cambia poco rispetto alla gara di Correggio, ma l’undici iniziale non convince, soprattutto per quanto riguarda l’intesa tra i due “amici” Musetti e Guazzo, con quest’ultimo che rischia di diventare un problema.

CLODIENSE: Clede 6; Barzan 6, Abcha 5.5 (30′ st Chiozzotto ng.), B.Berto 6, Rolli 6; Bargiggia 5.5; Saitta 5.5, Amadio 5, Malagò 6, Rigato 5.5 (5′ st Dje Bidje 6); Scarpa 5 (20′ st Bonaldo 6). All. Mattiazzi 6

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio