Entra in contatto:

Calcio Serie B

Allarme Covid e rischio sospensione: la serie B è divisa

Allarme Covid e rischio sospensione: la serie B è divisa

Giocare o sospendere? I presidenti di serie B sono divisi, con i club più “piccoli” che spingono per continuare a giocare.

Ma la situazione generale del campionato cadetto è complicata e i contagi da Covid sono in crescita min tutta Italia.
Nella Spal ci sono 20 positivi al Covid, 2 nel Lecce, altri nel gruppo squadra del Vicenza, nel Pisa, nel Brescia e nel Pordenone. Oggi l’Ats TS ha imposto al Monza la quarantena fino al 29 dicembre. Nel Lecce ci sono due.

Sull’argomento è intervenuto il presidente del Pisa e parmigiano d’azione Giuseppe Corrado: “La nostra posizione, durante l’assemblea – ha spiegato Corrado a La Nazione -, sarà quella di recuperare prima le partite fin qui rinviate e poi di tardare l’inizio del girone di ritorno, in modo tale che la situazione resti equilibrata per salvaguardare la regolarità del torneo. Il rinvio della partita di Monza mi ha disgustato, le condizioni erano uguali alle nostre. Peggio ancora quanto accaduto a Lecce”.

Domani mattina è prevista l’assemblea della Lega di B e, unanimità o no, bisognerà prendere una decisione per salvaguardare la regolarità del campionato 2021-22.

 

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie B