Entra in contatto:

Parma Calcio

Analogie e contraddizioni delle prime 4 sconfitte della stagione

Analogie e contraddizioni delle prime 4 sconfitte della stagione

Quattro sconfitte in quattordici partite di campionato. Poche o troppe che siano, il Parma le ha “confezionate” tutte allo stesso modo; più o meno.

Come? Avendo il dominio del campo e del possesso palla, sempre sopra il 60%, nelle quattro gare perse contro Ternana (2-3), Sudtirol (1-0), Palermo (1-0) e Modena (1-2). Una contraddizione. La variabile è il numero di tiri in porta, da un minimo di zero ad un massimo di undici, come si evince dal grafico riportato in basso e come emerso nel corso dell’ultima puntata di ParmaTalk.

Numeri che evidenziano di rosso un problema: quando il Parma ha il pallone tra i piedi per gran parte della partita, poi fa una grande fatica a vincere, anzi perde, come è successo sabato nel derby contro il Modena.

Non sono quattro sconfitte in fotocopia, ma certamente hanno molti aspetti in comune, tranne la sfida contro i Canarini dove la squadra di Pecchia ha prodotto ben undici tiri in porta, ma trovando il gol solo su calcio di rigore con Vazquez.

In conclusione, tanto possesso palla non garantisce i tre punti a partita – anzi -, soprattutto se praticato spesso per linee orizzontali, senza inventiva e qualità.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA