Entra in contatto:

Calcio Serie B

Anche il Tar dice di no: Chievo escluso dalla Serie B

Anche il Tar dice di no: Chievo escluso dalla Serie B

Nessun lieto fine nella storia del ChievoVerona. Dopo la doppia bocciatura della Covisoc successivamente ratificata dal Consiglio Federale del 15 luglio e dal Collegio di Garanzia del Coni il 26, oggi è arrivato il responso del Tar del Lazio, che ha respinto il ricorso presentato dal sodalizio del presidente Luca Campedelli contro l’esclusione dal prossimo campionato di Serie B, confermando i verdetti di cui sopra.

Il Chievo, a seguito della segnalazione da parte della Covisoc, che aveva dato parere negativo all’iscrizione della società veneta, era stato escluso per motivi legati alla rateizzazione di alcuni debiti del club con il Fisco. I gialloblù ora, se vorranno, potranno ripartire dalla Serie D (o da altre categorie del calcio dilettantistico).

Al posto dei Mussi Volanti in serie cadetta nella prossima stagione ci sarà il Cosenza, quartultimo classificato nell’ultimo campionato di Serie B. il club calabrese – che «depositato tutta la documentazione necessaria per la riammissione al Campionato 2021/2022» – ha indirettamente confermato la sentenza del Tar attraverso il seguente comunicato stampa: «Con decreto n.04163/2021 il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio rigetta il ricorso proposto dal ChievoVerona per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia della decisione del Collegio di Garanzia dello Sport. Il tribunale amministrativo, presieduto dal magistrato Francesco Arzillo, ha respinto l’istanza cautelare monocratica».

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie B