Connect with us

Calcio Serie B

Citro rilancia il Frosinone, exploit Cesena, rinascita Ternana

Citro rilancia il Frosinone, exploit Cesena, rinascita Ternana

Il ventinovesimo turno di Serie B si apre ancora sotto il segno di “Burian”, sono ben 3 infatti le partite rinviate a data da destinarsi causa maltempo: Brescia-Virtus Entella, Parma-Palermo e Pro Vercelli-Perugia. Ne approfittano il Frosinone, che dopo due turni di magra torna a vincere, portandosi momentaneamente al comando della classifica (in attesa di Foggia-Empoli, lunedì), e il Cittadella che supera il Pescara e si piazza al terzo posto davanti al Palermo. Male (ancora una volta) l’Ascoli di Serse Cosmi sconfitto nello scontro diretto contro la Salernitana, ottima prova invece per la Ternana vittoriosa sulla Cremonese, e per il Cesena che batte lo Spezia in trasferta.

ASCOLI – SALERNITANA 1-3
Piove sul bagnato al Del Duca di Ascoli: una doppietta di Bocalon (29’, 70’) e la rete di Casasola (65’) stendono i padroni di casa (inutile il gol segnato in pieno recupero da Carpani). Salvo i primi minuti in cui l’Ascoli ha schiacciato gli ospiti nella propria metà campo, la squadra di Colantuono ha dominato il resto della partita. Dura contestazione dei tifosi bianconeri a fine partita.

BRESCIA – VIRTUS ENTELLA Rinviata

CITTADELLA – PESCARA 2-0
Il Cittadella trova una vittoria casalinga che mancava da ben 4 mesi, e lo fa grazie ai gol di Manuel Iori su rigore (20’) e di Christian Kouame (64’). Il Pescara tutto sommato non ha demeritato, ma ha dovuto fare i conti con la sfortuna (palo di Falco al 71’), e con un grande Alfonso, che si è superato in più di un’occasione, mantenendo la propria porta imbattuta fino al triplice fischio.

FROSINONE – NOVARA 1-0
Partita (quasi) a senso unico al Benito Stirpe di Frosinone, dove i padroni di casa, grazie al gol di Citro (24’) hanno superato il Novara, che non ha mai impensierito la porta difesa da Vigorito. Punteggio che avrebbe potuto essere ben più ampio se non fosse stato per i due legni colpiti e per il rigore fallito da Daniel Ciofani. Le speranze del Novara sono rimaste accese fino al triplice fischio, anche se la formazione allenata da Di Carlo non ha mai impensierito la difesa giallazzurra.

PARMA – PALERMO Rinviata

PRO VERCELLI – PERUGIA Rinviata

SPEZIA – CESENA 1-2
Il Cesena trova una vittoria in trasferta che mancava da quasi 5 mesi in casa dello Spezia che, sul proprio terreno, non perdeva dall’ottobre scorso. Ad aprire le marcature è proprio la squadra ospite con Kupisz al 22’, che approfitta di un regalo della difesa spezzina. In chiusura di primo tempo il pareggio dei padroni di casa con il tacco di Guido Marilungo (40’). Il match point arriva a metà della ripresa, quando Jallow è bravo a concretizzare il contropiede innescato da Kupisz. Tre punti che fanno morale al Cesena per affrontare il rush finale, mentre lo Spezia non riesce ad agganciare la zona playoff.

TERNANA – CREMONESE 2-1
Un gran primo tempo consente alla Ternana di vincere sulla Cremonese e tornare alla vittoria dopo più di due mesi. Per tutta la prima frazione di gioco gli ospiti sono stati incapaci di impensierire la porta difesa da Sala, al contrario di Montalto e Defendi, i quali rispettivamente al 7’ e al 42’ hanno gonfiato la rete grigiorossa, portando la propria squadra al riposo con un doppio vantaggio. Nella ripresa la Cremonese ha cambiato passo, e dopo il gol di Cavion al 68’, ha assediato la metà campo avversaria, ma la squadra di De Canio ha tenuto quel tanto che è bastato per guadagnare i 3 punti.

 

(Nella foto un momento di Ternana-Cremonese – Foto by uscremonese.it)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie B

© RIPRODUZIONE RISERVATA