Connect with us

Calcio Serie B

Palermo inarrestabile, Bari travolto dall’Empoli. Colpaccio Foggia

Palermo inarrestabile, Bari travolto dall’Empoli. Colpaccio Foggia

SERIE B – Non sbagliano le grandi: poker Empoli, Parma a valanga! Non brilla la Cremonese ad Avellino e l’Empoli ne fa quattro al Bari. Il Parma a valanga sul Novara. Bene anche Palermo e Venezia, nelle retrovie vincono le sfavorite Pro Vercelli e Foggia rispettivamente su Ascoli e Virtus Entella. Cittadella-Frosinone (domani) e Ternana-Salernitana (lunedì) chiudono la 2a giornata del girone di ritorno.

Avellino – Cremonese 0-0
Nel primo tempo accade poco o nulla, solo qualche barlume di vivacità dall’entrata di Asencio (Avellino), che comunque non ha smosso il risultato. Stesso copione anche nella ripresa, in cui i padroni di casa hanno cercato più volte di sfondare il muro difensivo grigiorosso, ma la Cremonese, pur senza brillare, si è difesa con ordine e tenacia, mettendo così in cassa il nono risultato utile consecutivo.

Bari – Empoli 0-4
Partita senza storia al S. Nicola di Bari, dove gli ospiti hanno inflitto una sonora sconfitta ai galletti. Ancora una volta è la coppia Donnarumma-Caputo a dettare legge: i due attaccanti empolesi capitalizzano il risultato già nella prima mezz’ora (Donnarumma al 9’ su assist di Pasqual, Caputo al 29’ su azione personale). Nel secondo tempo, prima Sajc (64’) e poi Ninkovic, appena entrato, chiudono il risultato sullo 0-4 finale che vale il secondo posto momentaneo e il nono risultato utile consecutivo.

Carpi – Spezia 2-1
Primo tempo brillante costellato da occasioni per entrambe le formazioni. La partita si sblocca però solo al 70’ grazie a Jerry Mbakogu, bravo a sfruttare una mischia in area. Due minuti più tardi lo Spezia trova il pareggio sugli sviluppi di un corner con Terzi bravo a colpire di testa da pochi passi. Il gol della vittoria del Carpi passa ancora dai piedi di Mbakogu, che serve il pallone della vittoria a Melchiorri, il quale insacca alle spalle di Di Gennaro. Spezzata, dunque, la serie positiva dello spezia che durava da cinque turni.

Palermo – Brescia 2-0
Terza vittoria interna di fila e ottavo risultato utile consecutivo per il Palermo che balza momentaneamente in testa alla classifica. Chochev (3’) e Gnahore (93’) aprono e chiudono il tabellino dei marcatori; ma poteva finire con un risultato ben più ampio per il Palermo. Bravo Minelli, estremo difensore delle rondinelle a salvare la porta in più di un’occasione. Brutto periodo per il Brescia, prossimo avversario del Parma, che incassa la terza sconfitta consecutiva e si porta pericolosamente a ridosso della zona retrocessione.

Parma – Novara 3-0
LEGGI QUI

Pro Vercelli – Ascoli 2-0
La vittoria odierna decreta il sorpasso in piena zona retrocessione della Pro Vercelli sull’Ascoli, che ora si porta a soli 3 punti dalla zona salvezza. Un gol per tempo: Castiglia al 27’ approfitta di una ribattuta corta del difensore ascolano Gigliotti per ribattere in rete; qualche occasione anche per gli ospiti, che però non sono stati bravi a concretizzare in rete. Nella ripresa le bianche casacche amministrano il risultato e a tempo quasi scaduto sorprendono la difesa ospite in contropiede, con Bifulco (93’), chiudendo di fatto la partita.

Venezia – Cesena 1-0
Risultato giusto, quello del Penzo, ma non è stata una missione semplice per la squadra di Pippo Inzaghi. Merito della retroguardia cesenate, brava a bloccare sul nascere gli attacchi dei padroni di casa. Una partita povera di emozioni (soprattutto nella prima frazione di gioco), sbloccata solo da un guizzo di Geijo, innescato da Litteri, che sorprende la difesa avversaria e insacca la sfera. Secondo tempo bloccato, inutile il forcing finale dei romagnoli.

Virtus Entella – Foggia 1-2
Tre punti importantissimi in chiave salvezza per il Foggia di Stroppa, che vince in trasferta grazie soprattutto all’apporto del neoacquisto Oliver Kragl, arrivato dal Crotone. Dai suoi piedi infatti scaturiscono i due gol che bastano per superare i padroni di casa. Il primo (32’), bellissimo, una fucilata da 30 metri che sorprende Iacobucci e si insacca all’incrocio dei pali; il secondo (58’) è il perfetto assist in profondita per Mazzeo che batte, da pochi passi, Iacobucci per la seconda volta. I padroni di casa hanno la forza di accorciare le distanze all’86’ con La Mantia e di sfiorare il pareggio con Pellizzer, fermato solo dalla traversa.
Il Foggia si porta dunque a 25 punti in classifica, sorpassando proprio l’Entella, ferma a quota 24.

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie B

© RIPRODUZIONE RISERVATA