SEGUICI SUI SOCIAL

Calcio Serie B

SERIE B: Empoli e Perugia dilagano, il Novara frana

SERIE B: Empoli e Perugia dilagano, il Novara frana

Nella quindicesima giornata di campionato spiccano i successi di Parma e Bari, che si portano momentaneamente in vetta alla classifica, e attendono il Palermo. Buona prova per il Pescara, ottima per l’Empoli, che ne fa cinque al Cesena. Buone notizie anche per il Perugia che, grazie ad una goleada, torna alla vittoria dopo 2 mesi. La classifica comincia ad allungarsi e a delineare quali squadre lotteranno per la promozione e quali, invece, per la salvezza.

BRESCIA – SPEZIA 1-1

Una partita senza infamia e senza lode quella tra Brescia e Spezia. I ventidue in campo sono apparsi timorosi di imporre il proprio gioco; passa, così, inosservato il primo tempo. Nella ripresa i padroni di casa partono meglio e, dopo un brivido su tiro cross dell’ex Lopez (Spezia) che centra il palo, trovano il vantaggio grazie all’incornata di Caracciolo al 72’. La risposta degli ospiti si fa attendere solo sei minuti: Ammari, appena entrato, approfitta di una respinta corta e buca il portiere Minelli da due passi. Il Brescia chiude la partita in 10 per l’espulsione di Dall’Oglio, più volte per la verità graziato dal direttore di gara durante la partita.

EMPOLI – CESENA 5-3

Un Empoli incorreggibile travolge un Cesena sempre più in difficoltà dal punto di vista della classifica. Il primo tempo sembrerebbe passare inosservato, se non fosse per il gol dei padroni di casa ad opera del solito Donnarumma (14’). Nella ripresa, ancora Donnarumma trasforma un tiro dal dischetto e al 72’ Caputo realizza il 3-0; poco prima lo stesso Caputo si era visto annullare un gol da cineteca per fuorigioco. Gli ospiti accorciano le distanze 4’ più tardi con Fazzi, ma sul finire di partita subiscono ancora la furia empolese prima con Zajc (85’) e poi con Krunic (87’). Il Cesena ha lottato dignitosamente fino al triplice fischio, segnando nei minuti di recupero due reti con Jallow (92’) e Moncini (94’).

FOGGIA – TERNANA 1-1

Allo Zaccheria va in scena una partita nervosa, priva di gioco, lenta, noiosa. I padroni di casa vanno subito sotto al primo tiro in porta della Ternana: la conclusione di Tremolada al 4’ taglia le gambe ai rossoneri, che rimangono storditi per una buona ora di gioco. Solo il portiere Guarna tiene in vita la squadra di Stroppa con una serie di parate decisive. Nel secondo tempo il Foggia agguanta il pareggio al 64’ grazie al colpo di testa in tuffo di Beretta sugli sviluppi di un corner. I padroni di casa si tengono stretti il punto guadagnato, che – se non altro – serve a tenere a debita distanza le dirette avversarie nella lotta salvezza.

NOVARA – BARI 1-2

Terza sconfitta casalinga consecutiva per la squadra di Eugenio Corini che, oltretutto, ha racimolato solo 2 punti nelle ultime 5 partite. Il Bari di Grosso conferma la serie positiva di 4 risultati utili consecutivi (compreso quello odierno), centrando una vittoria in trasferta che mancava da ben 9 mesi. Succede tutto nel secondo tempo: al 48’ il barese Tello pesca tutto solo in area Petriccione, che buca Montipò; al 90’ il raddoppio ospite, sempre ad opera di Tello che lancia a rete Anderson dopo un contropiede personale. A tempo quasi scaduto, dopo sette minuti di recupero, il Novara trova il gol della consolazione con l’ex Maniero.

PERUGIA – CARPI 5-0

Il Perugia centra una vittoria che mancava da ben 8 turni (6 sconfitte e 2 pareggi), grazie ad una goleada che ha esaltato i 7.500 presenti al Curi. Avvio di gara da incubo per il Carpi che dopo dieci minuti si ritrova già sotto di due gol, quelli di Buonaiuto e Bandinelli rispettivamente al 4’ e al 9’. Il Perugia ha fame e si vede: poco dopo il 30’, il solito Di Carmine sigla il terzo gol per i grifoni e si ripete poi al 60’ in girata, andando così a quota 8 centri in classifica marcatori. Chiude i conti il furetto nordcoreano Han cinque minuti più tardi. Il Carpi, che nel finale fallisce un calcio di rigore con Malcore (traversa), conferma le grandi difficoltà in trasferta: solo 4 punti nelle ultime 6 gare fuori casa, infatti, per la prossima avversaria dei crociati.

PESCARA – PRO VERCELLI 3-1

I padroni di casa attaccano dal primo minuto alla ricerca del gol; primo tra tutti Pettinari, che al 3’ colpisce la traversa di testa. Servono 38’ alla squadra di Zeman per riuscire a scalfire la solida difesa vercellese, ed è proprio Pettinari a infilare di testa l’estremo difensore ospite. Nella ripresa ancora Pettinari segna il suo decimo gol in campionato con un tocco delizioso a scavalcare il portiere e cinque minuti più tardi avvia l’azione del 3-0 firmato Capone. Gli ospiti riescono a segnare il gol della bandiera con Morra al 65’. Il Pescara, che per tutta la partita ha concesso ben poco agli ospiti, torna alla vittoria casalinga dopo un mese di astinenza.

VIRTUS ENTELLA – VENEZIA 0-0

Pareggio a reti inviolate, nonostante il miglior gioco dei padroni di casa. Partita che per la verità è stata piacevole: più volte infatti le due squadre hanno sfiorato la rete, senza però riuscire nell’intento (da segnalare una grande prestazione del portiere del lagunari Audero). Il risultato finale sottolinea da una parte i buoni segnali di crescita dell’Entella e la solidità, ormai nota, del Venezia.

(Foto dalla pagina Facebook Empoli Fc Official)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Calcio Serie B