Connect with us

Calcio Serie B

SERIE B: Venezia aggancio in testa, poker Spezia, cade il Palermo

SERIE B: Venezia aggancio in testa, poker Spezia, cade il Palermo

La decima giornata regala sorprese: Frosinone e Carpi soffrono rispettivamente a Salerno e Vercelli, il Palermo incassa la prima sconfitta in campionato e il Venezia batte l’Empoli e e lo raggiunge in testa ad una classifica che resta molto incerta con 22 squadre racchiuse in 9 punti.

CESENA-FOGGA 3-3
Tre gol per parte, tutti segnati nella seconda frazione di gioco, dopo un primo tempo in sordina. Apre le marcature il gran gol di Coletti (Fog) da distanza abissale, e pochi minuti più tardi, al termine di un fulmineo contropiede, Beretta insacca la palla del raddoppio. Il Cesena non ci sta e dopo poco riapre la partita grazie al gol di Dalmonte da pochi passi. Al 70’ il Foggia incrementa il vantaggio con Mazzeo che, di sinistro, mette a segno un gran gol. Il finale è da capogiro: la pressione del Cesena, prima costringe Gerbo all’autorete, e al 90’ su azione confusa in area foggiana Rigioni insacca la palla del definitivo pareggio, che non basta, però, a risalire dall’ultima posizione in classifica.

PALERMO-NOVARA 0-2
Prima sconfitta in campionato per i rosanero che, oltre al danno, raccolgono anche la beffa di uscire dal campo sotto i fischi impietosi dei propri tifosi. Tante occasioni sprecate per i padroni di casa. Il Novara capitalizza una difficile trasferta e, grazie alla doppietta di Moscati e alle parate di Montipò, scavalca i rosanero in classifica e si stabilizza in zona play-off.

PESCARA-AVELLINO 2-1
Il gol di Pettinari regala alla squadra di Zeman tre punti preziosissimi, che consentono al Pescara di staccare l’Avellino in classifica e piazzarsi al 5° posto in classifica. Nel primo tempo i padroni di casa erano passati in vantaggio grazie al gran gol di Bidaoui su azione personale dalla sinistra. L’Avellino al 30’ pareggiava i conti con il tap-in di Mancuso su assist perfetto di Zampano.

PRO VERCELLI-CARPI 0-0
Pareggio senza reti tra Pro Vercelli e Carpi. Le due squadre più che cercare di segnare, si impegnano a non subire reti, ne viene fuori una partita con poche emozioni durante tutti i 90’, fatta eccezione per il palo colpito dalla Pro Vercelli al 50’ con un sinistro di prima intenzione di Firenze., e per il tiro di Bifulco da distanza ravvicinata che trova l’opposizione del portiere avversario. Le due squadre, quindi si accontentano di un punto a testa, che non smuove le rispettive posizioni in classifica.

SALERNITANA-FROSINONE 1-1
La Salernitana sfrutta l’unica occasione capitatagli al 40’ del primo tempo per punire un Frosinone fin lì apparso troppo sprecone rispettivamente con Crivello, Ciofani e Ciano. Nella ripresa gli ospiti restano in 10 per l’espulsione di Brighenti, ma nonostante ciò riescono a produrre ugualmente un buon gioco, che mette sotto torchio la difesa campana, e che porta al 76’ a trovare il gol del pareggio con Crivello. Pareggio tutto sommato giusto per quello che le due squadre hanno fatto vedere nel corso dei 90’.

SPEZIA-PERUGIA 4-2
Il Perugia incassa la quarta sconfitta consecutiva in casa dello Spezia. I liguri partono fortissimo sbloccando il risultato al 2’ con il gol di Masi. Il raddoppio arriva al 20’ con Mastinu. Il perugia tiene botta e sul finire del primo tempo trova il gol di Volta che accorcia le distanze. Al 23’ del secondo tempo è ancora lo Spezia a passare prima con Forte (78’) e poi con Granoche (83’). Inutile il gol di Mustacchio sul finire di partita, che se non altro, rende meno amara la sconfitta.

TERNANA-ASCOLI 1-1
Le squadre nel primo tempo non offrono un grandissimo spettacolo, complici i troppi errori sia nei passaggi che nelle conclusioni da entrambe le parti. Nel secondo tempo le due contendenti aggiustano la mira, con l’Ascoli che appare più spigliato in fase di costruzione e passa al 74’ con Favilli che spizza di testa su azione convulsa. Cinque minuti più tardi la Ternana ristabilisce la parità grazie al colpo di testa di Montalto che sovrasta due avversari sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Un punto per parte, dunque, che riflette appieno quanto visto nei 90’.

VENEZIA-EMPOLI 1-0
Il match clou della giornata dà ragione ai padroni di casa del Venezia, che nel finale trovano il gol della vittoria con Moreo e agganciano proprio i diretti rivali dell’Empoli in testa alla classifica. Il Venezia ha saputo tenere a bada l’Empoli per tutta la partita. Per larghi tratti, infatti, gli emiliani non sono riusciti a rendersi pericolosi dalle parti di Audero, che nel primo tempo ipnotizza Caputo salvando la propria porta.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie B

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi