Entra in contatto:
parma cagliari 434588913

Calcio Serie A

Il Parma affonda il Cagliari e sorride. Al Tardini finisce 3-0

Il Parma affonda il Cagliari e sorride. Al Tardini finisce 3-0

Per allontanare gli spettri di una zona retrocessione riavvicinatasi dopo gli exploit del Lecce, il Parma era chiamato ad una prova senza sbavature contro la formazione a pari punti in classifica, quel Cagliari che in 13 trasferte ha trovato un solo successo ma che con i ducali non perde dal 2007. Di pareggio neanche a parlarne.

La squadra di Donadoni non delude le aspettative e trova tre punti fondamentali portandosi ad una sola lunghezza dall’ipotetica quota salvezza. In verità la partita si fa in discesa solo verso la metà del secondo tempo, ma fin dall’inizio è evidente che i padroni di casa hanno più idee e producono le giocate migliori.
Apre le danze Valdes, al 5′ con un tiro velleitario da 20 metri, altissimo sopra la traversa.
Cossu risponde al 14 provando un cross teso in area, azione pericolosa, ma la palla passa dietro la schiena di attaccanti e difensori.
Al 15′ ancoraValdes con un traversone . Sembra una palla facile, ma Astori non cattura il pallone, Giovinco a tu per tu con il portiere prova il dribbling e tira. Palla di poco alta sopra la traversa, prima vera occasione per i ducali che cominciano a spingere.
Al 20′ punizione con schema battuto da Cossu che pesca Pinilla. Davanti a Mirante si lascia ipnotizzare, angolo per il Cagliari.
Poi, Giovinco show. La “formica atomica” conquista un pallone e viene atterrato al limite dell’area dei sardi. Posizione centrale, perfetta per una punizione delle sue. E infatti tiro impeccabile e deviazione di Zaccardo che insacca e porta il Parma in vantaggio.
La routine del primo tempo è tutta qui: Cagliari non riesce a costruire e il Parma arriva più volte dalle parti di Agazzi senza però riuscire a concretizzare.
Nella ripresa l’inerzia della partita non pare subire variazioni di rilievo.
Il primo a rendersi pericoloso è il Cagliari al 9′ con Nainggolan con un tiro da fuori area. Mirante para in due tempi.
La risposta dei crociati è immediata un minuto dopo, con Floccari che da posizione ravvicinata impegna il portiere cagliaritano che respinge ma non trattiene favorendo l’intervento di Giovinco e quindi ancora di Floccari. Ma ancora una volta il Cagliari si salva e il risultato non cambia.
Al minuto 26 della ripresa un episodio che a infuriare il Tardini ma che, come vedremo, sarà il preludio al raddoppio. Jonathan viene atterrato sulla tre quarti sarda, Rizzoli lascia correre ma non per dare il vantaggio al crociato che infatti pochi secondi dopo verrà ammonito per simulazione. Le proteste dei tifosi esplodono con cori e fischi rivolti all’arbitro. Passano 30 secondi e Jonathan viene nuovamente atterrato, questa volta nell’area rossoblù, e Il fischietto bolognese non ha dubbi: rigore per il Parma.
Sul dischetto va Sergio Floccari che insacca alla sinistra del portiere. Parma 2 Cagliari 0. Per la squadra di Ficcadenti il finale di partita non offre particolari emozioni, a parte Ekdal che prova una girata di testa con poca fortuna, tant’è che è ancora il Parma a segnare, ancora su penalty.
E’ Agazzi a combinare il disastro stendendo Okaka che ricevuto un invitante pallone a centro area si apprestava a saltare l’estremo difensore. E’ il 97′ ma il portiere resta a terra dolorante. La rete arriva, puntuale, al 45′ quando finalmente viene permessa l’esecuzione.
Parma 3 – 0. Manca poco all’agognato obiettivo stagionale. Intanto al Tardini applausi per tutti.
(Francesco Lia)
PARMA – CAGLIARI 3-0
Marcatore: Giovinco 20’pt, Floccari (r) 27’st, Okaka (r) 45’st
PARMA (3 5 2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Jonathan, Valiani, (Biabiany 29’st) Valdes (Musacci 48’st), Giovinco, Galloppa, Gobbi; Floccari (Okaka 35’st).
A disposizione: Pavarini, Morrone, Biabiany, Okaka, Modesto, Musacci, Santacroce. All. Donadoni
CAGLIARI (4 3 1 2): Agazzi; Pisano, Astori, Canini, Agostini (Perico 1’st); Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu (Nenè 35’st) ; Thiago Roberto (Ibarbo 1’st), Pinilla.
A disposizione: Avramov, Ariaudo, Larrivey, Bovi, Nenè, Ibarbo, Perico. All. Ficcadenti.
NOTE
Ammoniti: Galloppa, Giovinco, Cossu, Jonathan, Agazzi
Espulsi:
Spettatori: 14.433 per un incasso di euro 113.750,10

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A