Entra in contatto:

Calcio Serie A

Leonardi: I fischi sono meritati. Donadoni: Poca determinazione. Lucarelli: Chiediamo scusa

Leonardi: I fischi sono meritati. Donadoni: Poca determinazione. Lucarelli: Chiediamo scusa

Nel post partita di Parma-Udinese, allenatore e giocatori non cercano scuce per la pesante sconfitta contro l'ex Guidolin. L'ad Pietro Leonardi ha chiesto scusa ai tifosi per la brutta prestazione e ha aggiunto: "I fischi sono giusti". Euforico Guidolin: "Per l'Europa ci siamo anche noi". Ecco le dichiarazioni dalla sala stampa dello stadio Tardini:

LEONARDI: “Dobbiamo rendere merito all’avversario sotto tutti i punti di vista. Noi abbiamo fatto una prestazione decisamente non all’altezza e in qualità di amministratore delegato dico che questa volta ci meritiamo tutti i fischi che sono arrivati e dobbiamo riconoscere che abbiamo dato, forse per la prima volta in stagione, un segno di totale inferiorità sotto tutti i punti di vista. Fortunatamente siamo comunque già avanti per il discorso salvezza. Non mi ricordo una prestazione così brutta. A volte provi a sopperire a uno svantaggio tattico con il fisico, ma oggi non c’è stata proprio la possibilità di frenare questa differenza che oggi è sembrata abissale. Come ho detto, per fortuna abbiamo già 39 punti ma ora dobbiamo darci una regolata a parlare di cose di cui non è il momento di parlare. Troppo brutti per essere veri”.

DONADONI: “E’ la peggiore partita della mia gestione. Abbiamo sbagliato l’interpretazione; ho visto poca determinazione e voglia. Ci siamo fatti due gol da soli. L’Udinese non è stata particolarmente aggressiva, ma noi arrivavamo sempre in ritardo. Non è un problema di condizione fisica. Dobbiamo recitare il mea culpa a partire dal sottoscritto. La posizione di Biabiany? Non è un problema di posizione, ma di voglia e determinazione. Comunque, pensavo che Biabiany potesse fare meglio. I fischi sono meritati”.

LUCARELLI: “C’è poco da analizzare, io sono qui innanzitutto anche a nome dei miei compagni per chiedere scusa per una prestazione indecente da parte nostra. Abbiamo veramente sbagliato tutto contro una squadra forte che sicuramente è stata vantaggiata dal nostro non giocare oggi. Quindi bisogna avere anche la faccia e l’umiltà di chiedere scusa quando è giusto. I fischi del pubblico sono stati giustissimi. Ripartiamo subito domani per andare fare una grande partita contro l’Inter”.

GUIDOLIN: “Mi aspettavo un’Udinese così. Fuori casa abbiamo espresso solo il 60-70% delle nostre potenzialità. Dedico questa vittoria ai nostri tifosi che sono venuti fin qui. ringrazio anche il pubblico di Parma che è stato generoso nei nostri confronti. Muriel ha giocato da campione, ma deve avere continuità. Quando gioca così, per noi diventa un giocatore di grandissimo livello e non è possibile che i grandi appassionati di calcio e le grandi società non puntino gli occhi su di lui. Inseguiamo l’Europa a fari spenti ma ci siamo anche noi. Siamo più lontani e dobbiamo recuperare posizioni, ma è piacevole pensare che possiamo rientrare in quella corsa. Farlo per il terzo anno di fila mi inorgoglisce. Se il prossimo anno mi lasciano questa squadra (ride ndr.) possiamo fare molta strada”.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A